Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Tras do solpor

By Haruki Murakami

(2)

| Mass Market Paperback | 9788498651119

Like Tras do solpor ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

A nova novela dun dos grandes escritores xaponeses contemporáneos, por primeira vez traducido para o galego.

En Toquio, no tempo que vai da medianoite ao mencer, incíciansae e remátanse as historias desta novela. No seu centro, dúas irmás: Continue

A nova novela dun dos grandes escritores xaponeses contemporáneos, por primeira vez traducido para o galego.

En Toquio, no tempo que vai da medianoite ao mencer, incíciansae e remátanse as historias desta novela. No seu centro, dúas irmás: Eri, ensumida no sono do esquecemento, e Mari, a lectora solitaria. Cabo delas, un mozo trombonista de jazz, as empregadas dun love hotel e un frío e escuro executivo. Xente da noite, vidas que conflúen, segredos descubertos e preguntas que ás veces non precisan resposta. Cada un dos capítulos de Tras do solpor posúe, concentrada, a mesma forza de atracción hipnótica que Haruki Murakami amosara anteriormente en Norwegian Wood ou Kafka on the Shore.

780 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Una notte carica di misteri e di magia, i protagonisti e le loro storie che si intrecciano...poi arriva il mattino a riportare chiarezza. Forse un pò troppo sospeso ed abbozzato, vero è che l'arco temporale delle vicende è troppo breve per lasciare s ...(continue)

    Una notte carica di misteri e di magia, i protagonisti e le loro storie che si intrecciano...poi arriva il mattino a riportare chiarezza. Forse un pò troppo sospeso ed abbozzato, vero è che l'arco temporale delle vicende è troppo breve per lasciare spazio a narrazioni di più ampio respiro. Per i fans di Murakami, per poter dire ho letto tutto, ma non lo consiglierei.

    Is this helpful?

    Limpietta said on Jul 23, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Deludente, sì. Murakami ha un buon stile di scrittura. È semplice e diretto, a volte anche introspettivo ma mai troppo pesante. Dovrebbe farsi leggere con facilità, insomma. Invece? Invece niente, questo libro mi è sembrato lento e noioso. La storia, ...(continue)

    Deludente, sì. Murakami ha un buon stile di scrittura. È semplice e diretto, a volte anche introspettivo ma mai troppo pesante. Dovrebbe farsi leggere con facilità, insomma. Invece? Invece niente, questo libro mi è sembrato lento e noioso. La storia, come sempre, non finisce da nessuna parte e i personaggi sembrano buttati lì senza alcuno scopo. Probabilmente nella mente dell'autore uno scopo ce l'hanno, ma tra le pagine non si riesce a capire. Alcuni nomi, come quelli di aiutanti al Love Hotel, appaino e scompaiono senza alcuna logica, senza accompagnare il lettore in un percorso preciso. Oltre a questo, ho letto un altro libro di Murakami, decisamente migliore, anche se allo stesso modo evanescente: "La ragazza dello Sputnik". In quel caso almeno la storia c'era e un filone da seguire c'era. "After Dark", invece, sembra la sceneggiatura inconclusa di un dilettante. Mi spiace proprio, perché da quel che sento Murakami è apprezzato, ma io non credo inizierò a leggere altri suoi libri.

    Is this helpful?

    Giulia Segalla said on Jul 12, 2014 | Add your feedback

  • 4 people find this helpful

    Parole come musica, melodie che scivolano lievi nell’animo e nella mente lasciando nella loro scia un groviglio di ricordi ed emozioni, come ciottoli sulla sponda del mare calmo della sera.
    La notte si avvicenda al giorno, la luce all’oscurità, in un ...(continue)

    Parole come musica, melodie che scivolano lievi nell’animo e nella mente lasciando nella loro scia un groviglio di ricordi ed emozioni, come ciottoli sulla sponda del mare calmo della sera.
    La notte si avvicenda al giorno, la luce all’oscurità, in un ciclo perpetuo e inarrestabile, metafora della mutevolezza che contraddistingue l’animo umano e l’intimità dei suoi sentimenti.
    Una storia semplice eppure preziosa, di estrema delicatezza e intensità.

    Is this helpful?

    Marty82 said on Jul 10, 2014 | 2 feedbacks

  • 1 person finds this helpful

    Ogni viaggio nel mondo onirico di Murakami mi regala qualcosa di nuovo e sorprendente.
    Ogni volta avrei voglia di leggere ancora e ancora.

    Is this helpful?

    Patmoon said on Jun 30, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Murakami mi piace. Mi sento affine alla sua descrizione del mondo e la sua scrittura mi da una sensazione di pace (magari le visioni oniriche un po' meno). Questo libro mi ha letteralmente risucchiata (per la seconda volta), e uscire è stato talvolta ...(continue)

    Murakami mi piace. Mi sento affine alla sua descrizione del mondo e la sua scrittura mi da una sensazione di pace (magari le visioni oniriche un po' meno). Questo libro mi ha letteralmente risucchiata (per la seconda volta), e uscire è stato talvolta difficoltoso (e infatti le stazioni della metro in più fatte, mio personale metro di giudizio, sono state un bel po').

    Is this helpful?

    Theut said on Jun 28, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Un incipit tra i migliori che abbia mai letto. Sorvoliamo una metropoli, Tokyo, di notte, che si addormenta come un gigantesco animale e viene inghiottita dall'oscurità. La sorvoliamo come se fossimo in aereo, o come se la Terra venisse osservata da ...(continue)

    Un incipit tra i migliori che abbia mai letto. Sorvoliamo una metropoli, Tokyo, di notte, che si addormenta come un gigantesco animale e viene inghiottita dall'oscurità. La sorvoliamo come se fossimo in aereo, o come se la Terra venisse osservata da una qualche intelligenza aliena. Poi il punto di vista si avvicina sempre di più, come lo zoom di una telecamera, ed inquadra un bar, e i protagonisti della notte. Sì, perché l'intero romanzo si consuma in una notte, eppure c'è tanto, così tanto... Murakami giostra i cambi di scena come un regista, bruscamente, come piccoli traumi. Il tempo è una presenza fondante, scandisce il ritmo di queste ore di smarrimento e di riscoperta interiore. I personaggi che popolano una notte fatta di neon, di disincanto, di violenza e di affetto sono perfettamente ordinari. Il giovane musicista che s'interroga sulla "banalità del male", la manager del motel, il tipico impiegato ossessivo che si tiene in piedi con il lavoro, e che come Eri, una bella addormentata post-moderna, vede sfumare davanti a sé identità ed affetti, persi nella bruma di una esistenza inautentica. C'è sottotono onirico, meno marcato, giusto qualche squarcio sulla realtà simbolica cara al Murakami di "Kafka sulla spiaggia", ma il messaggio che mi è arrivato è semplice ed essenziale: tra bene e male, tra luce e oscurità, c'è una patina sottile, permeabile, che ognuno di noi può attraversare, in un senso o nell'altro, nello spazio di una notte.

    Is this helpful?

    ☆Zinå☆ said on Jun 13, 2014 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book