Tre atti e due tempi

Voto medio di 1969
| 415 contributi totali di cui 386 recensioni , 28 citazioni , 0 immagini , 1 nota , 0 video
"Io mi chiamo Silvano ma la provincia è sempre pronta a trovare un soprannome. E da Silvano a Silver la strada è breve". Con la sua voce dimessa e magnetica, sottolineata da una nota sulfurea e intrisa di umorismo amaro, il protagonista ci porta ...Continua
Ha scritto il 04/09/17
SPOILER ALERT
Primo e ultimo libro che leggerò di Faletti purtroppo... Salvo solo il modo di rappresentare la vita di provincia, tutto il resto da buttare... Personaggi monodimensionali (anche il protagonista), scrittura per niente accattivante e soprattutto una ...Continua
Ha scritto il 26/01/17
Carino, ben costruito, forse si chiude un po' velocemente sul finale.... ma è un buon racconto, sul calcio e sul rapporto padre/figlio.
Ha scritto il 20/01/17
Il mio primo approccio a Faletti è super positivo! Scrittura davvero ottima e pur essendo una trama che forse non avrei mai letto mi ha tenuta incollata alle pagine.
Ha scritto il 26/12/16
Come libro, onestamente mi ha deluso, trama poco convincente, finale pessimo, personaggi poco definiti (fatta eccezione di Silvano che alla fine risulta essere l'unico personaggio). Nel suo insieme libro pessimo!! Onestamente non lo consiglio. ...Continua
Ha scritto il 28/10/16
Lettura veloce
Primo libro di Faletti che leggo. Sapevo che prima o poi avrei trovato il tempo di valutare questo autore e ho voluto cominciare con un romanzo breve (non si sa mai). La storia è ambientata nel mondo del calcio-scommesse della serie B. Il ...Continua

Ha scritto il Sep 26, 2016, 12:16
A volte immaginare la verità è molto peggio che sapere una brutta verità. La certezza può essere dolore. L'incertezzaa è pura agonia.
Ha scritto il Sep 26, 2016, 12:15
Ognuno è responsabile delle sue azioni e degli effetti collaterali che ne derivano. La storia del mondo ne è piena. Anzi, questa è la storia del mondo.
Ha scritto il Sep 26, 2016, 12:13
Si presenta con il suo modo di fare che vorrebbe essere affabile e comunicativo e invece segna solo la differenza fra chi è simpatico e chi il simpatico cerca di farlo.
Ha scritto il Sep 26, 2016, 12:11
....questo è il dettame delle ricorrenze comandate. La malinconia canonica dei Santi, l'allegria forzata di Capodanno o Carnevale....
Ha scritto il Sep 26, 2016, 12:09
La cosa più difficile al mondo è trovare una persona che ti accetti per quello che sei. Di solito la gente è così superficiale che si accontenta di quello che crede che tu sia, anche se a volte si tratta di due persone differenti.

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

Ha scritto il Apr 22, 2016, 09:07
853.92 FAL 16497 Letteratura Italiana

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi