Tres hombres en una barca

By

Publisher: El Cobre (Clásicos de la diversidad,3)

3.9
(4435)

Language: Español | Number of Pages: 304 | Format: Paperback | In other languages: (other languages) Italian , English , German , French , Catalan , Czech , Greek , Chi simplified , Polish , Indian (Hindi) , Swedish

Isbn-10: 8496095185 | Isbn-13: 9788496095182 | Publish date:  | Edition 1

Also available as: Hardcover , Softcover and Stapled , Others

Category: Fiction & Literature , Humor , Travel

Do you like Tres hombres en una barca ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
El propio Jerome dijo en una ocasión: Es como escritor de Tres hombres en una barca como el público insiste en recordarme. En efecto, editada en 1889, la novela convirtió a su autor en un hombre rico y famoso. Tres amigos, George, Harris y el propio Jerome, deciden remontar el Támesis junto con Montmorency, el perro, un foxterrier que no puede faltar en la compañía de tres gentlemen que se precien. Al hilo de sus aventuras, sus bromas y sus jocosas conversaciones y trifulcas, el lector se sumerge en la hermosa campiña inglesa en un relato donde el humor se combina sabiamente con el documental sobre viajes, pues se trata del libro del Támesis por excelencia, de la descripción de su geografía e historia más amena y risueña que pueda encontrarse. Comparado con los escritores de su época, Jerome constituye una bocanada de aire fresco; su estilo rápido, ágil, desprovisto de solemnidades, casi coloquial y tremendamente espontáneo, encubre una inteligencia literaria que sólo poseen los grandes humoristas ingleses.
Sorting by
  • 3

    Avevo ottimi ricordi di questo libro letto da ragazzino.
    Visto il tempo messoci ora, purtroppo non posso confermare il giudizio.
    Similarmente ad Hasek (autore che ho odiato), anche qui le digressioni ...continue

    Avevo ottimi ricordi di questo libro letto da ragazzino.
    Visto il tempo messoci ora, purtroppo non posso confermare il giudizio.
    Similarmente ad Hasek (autore che ho odiato), anche qui le digressioni sono all'ordine del giorno, o meglio, della pagina.
    Non sono fastidiose e lunghe come la controparte, ma alla lunga mi hanno annoiato.
    Rimane piacevole, facile da leggere, ma l'umorismo e le spiritosaggini che tanto mi avevano colpito 20 anni fa oggi sono sparite.

    said on 

  • 4

    piacevole, scorrevole, simpatico

    Lettura piacevole, scorrevole e ricca di spunti storici. Unico neo che può disturbare la lettura sono le frequenti regressioni al passato che interrompono costantemente la narrazione, comunque strappa ...continue

    Lettura piacevole, scorrevole e ricca di spunti storici. Unico neo che può disturbare la lettura sono le frequenti regressioni al passato che interrompono costantemente la narrazione, comunque strappa un sorriso spesso e volentieri.
    Incredibile quanto sia attuale e moderno seppur scritto alla fine del 1800.
    Godibilissimo!

    said on 

  • 3

    Avanti anni luce per l'epoca in cui è stato scritto

    Scorrevole, scritto con un linguaggio modernissimo è un libro che mantiene ancora una certa freschezza. Tuttavia la lettura, per quanto divertente, non è riuscita a strapparmi grosse risate. Mi ha inv ...continue

    Scorrevole, scritto con un linguaggio modernissimo è un libro che mantiene ancora una certa freschezza. Tuttavia la lettura, per quanto divertente, non è riuscita a strapparmi grosse risate. Mi ha invece sorpreso il modo in cui ho associato certi passaggi (in particolare zio Podger alle prese col quadro) a momenti o personaggi perfettamente calzanti ad episodi da me realmente vissuti o persone conosciute.

    said on 

  • 4

    leggero e ironico

    Racconto di una gita di tre giovani uomini benestanti nella Londra di fine '800. Divertenti e a volte grotteschi episodi pieni di ironia.

    said on 

  • 5

    C'è un episodio del telefilm "Mr Bean" in cui il bizzarro protagonista sta viaggiando in treno; nello scompartimento solo lui ed un altro viaggiatore, entrambi intenti alla lettura di un libro. Dopo a ...continue

    C'è un episodio del telefilm "Mr Bean" in cui il bizzarro protagonista sta viaggiando in treno; nello scompartimento solo lui ed un altro viaggiatore, entrambi intenti alla lettura di un libro. Dopo alcuni attimi di perfetto silenzio, il compagno di viaggio inizia a ridere, prima sommessamente, poi sempre più rumorosamente fino a lasciarsi andare a risate sguaiate, sempre indicando il libro nelle sue mani. Ovviamente la situazione dá inizio ad una serie di gag con Bean che tenta in ogni modo di mantenere la concentrazione sulla lettura, non riuscendoci...

    Mi sono sempre chiesto cosa stesse leggendo quel viaggiatore che gli suscitasse così tanta ilarità.
    E trattandosi di un inglese, non può essere che questo romanzo di J.K.Jerome!
    Coinvolgente, divertente, scorrevole, minimalista nella trama, aiutata da gag e digressioni, sempre brillanti e mai noiose, sugli argomenti più vari, presi a spunto prima dalla preparazione dell'avventura, poi dalla navigazione sul fiume e dalle localitá toccate: davvero in certi passaggi è difficile trattenere il riso.
    Un libro attuale, nonostante i quasi 130 anni di vita. che dovete assolutamente leggere, se ancora non lo avete fatto.

    said on 

  • 3

    Jerome non ne può più dell'epoca vittoriana, quindi decide un bel pomeriggio, di farla venire al fiume con una scusa e affogarla. Visto che però è una brava persona (e si, è anche un po' vittoriano) n ...continue

    Jerome non ne può più dell'epoca vittoriana, quindi decide un bel pomeriggio, di farla venire al fiume con una scusa e affogarla. Visto che però è una brava persona (e si, è anche un po' vittoriano) non riesce a portare al termine il suo proposito e si limita a farle fare un bagno, letterale come d'umiltà, prendendo in giro i suoi comportamenti più parossistici.

    Si ride, con tre uomini in barca, si ride nonostante l'ambientazione lontana da noi e uno stile di scrittura posato e squisitamente british. L'autore non perde mai l'occasione di descrivere le situazioni dopo averle ribaltate con l'ironia mentre, ogni tanto, orchestra dei veri e propri sketch, con tanto di ritmi d'avanspettacolo e punchline conclusiva.

    Non credo ci sia molto altro da dire, questo libro è una pietra miliare dell'umorismo e tiene su il morale, consigliato a tutte le età e in qualsiasi contesto, ma naturalmente adattissimo, nel caso stiate pensando a una gita sul Tamigi.

    said on 

  • 2

    Pensavo meglio

    Sinceramente mi aspettavo di più da questo libro.
    Speravo fosse più divertente, mi ha strappato giusto un paio di sorrisi,niente più. Forse l'ho affrontato in maniera sbagliata ma mi ha lasciato poco. ...continue

    Sinceramente mi aspettavo di più da questo libro.
    Speravo fosse più divertente, mi ha strappato giusto un paio di sorrisi,niente più. Forse l'ho affrontato in maniera sbagliata ma mi ha lasciato poco.

    said on 

Sorting by
Sorting by