Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Trespass

A History of Uncommissioned Urban Art (ediz. italiana)

Di ,,

Editore: Taschen

4.4
(12)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 320 | Formato: Copertina rigida

Isbn-10: 3836524163 | Isbn-13: 9783836524162 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Curatore: Ethel Seno

Genere: Art, Architecture & Photography

Ti piace Trespass?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
In recent years street art has grown bolder, more ornate, more sophisticated and—in many cases—more acceptable. Yet unsanctioned public art remains the problem child of cultural expression, the last outlaw of visual disciplines. It has also become a global phenomenon of the 21st century.
Made in collaboration with featured artists, Trespass examines the rise and global reach of graffiti and urban art, tracing key figures, events and movements of self-expression in the city's social space, and the history of urban reclamation, protest, and illicit performance. The first book to present the full historical sweep, global reach and technical developments of the street art movement, Trespass features key works by 150 artists, and connects four generations of visionary outlaws including Jean Tinguely, Spencer Tunick, Keith Haring, Os Gemeos, Jenny Holzer, Barry McGee, Gordon Matta-Clark, Shepard Fairey, Blu, Billboard Liberation Front, Guerrilla Girls and Banksy, among others. It also includes dozens of previously unpublished photographs of long-lost works and legendary, ephemeral urban artworks.
Ordina per
  • 5

    "Quando una miriade di artisti attaccano l'omogeneità delle strade per evocare le proprie realtà alternative, non mettiamo in dubbio i loro successi usando il fallimento dei loro sogni, ma consideriamoli preziosi per la bellezza della loro visione. Se vogliamo credere nel potere delle idee, dobbi ...continua

    "Quando una miriade di artisti attaccano l'omogeneità delle strade per evocare le proprie realtà alternative, non mettiamo in dubbio i loro successi usando il fallimento dei loro sogni, ma consideriamoli preziosi per la bellezza della loro visione. Se vogliamo credere nel potere delle idee, dobbiamo anche capire che i pensieri raggiungono il loro massimo non quando li teniamo per noi stessi, ma quando li condividiamo."

    ha scritto il