Trilogia dei pirati

Tortuga-Veracruz-Cartagena

Di

Editore: Mondadori (Oscar Bestesellers)

3.2
(29)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 945 | Formato: Paperback

Isbn-10: 880464883X | Isbn-13: 9788804648833 | Data di pubblicazione: 

Ti piace Trilogia dei pirati?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Ordina per
  • 0

    L'inizio del primo libro lo definirei folgorante. Dalle prime parole ti immerge nel contesto, ti fa sentire il caldo dei tropici, l'invadenza del sale e la sporcizia delle navi promettendoti una fanta ...continua

    L'inizio del primo libro lo definirei folgorante. Dalle prime parole ti immerge nel contesto, ti fa sentire il caldo dei tropici, l'invadenza del sale e la sporcizia delle navi promettendoti una fantastica avventura piratesca. Poi purtroppo si partecipa a tre racconti del tutto simili, lenti, e senza grossi colpi di scena. Un'esperienza lontana in qualità dalle altre opere di Evangelisti che ho amato ed amo come le vicende di padre Eymerich o il fantastico Metallo Urlante.

    ha scritto il 

  • 3

    Più che una recensione la mia sarà una riflessione personale.

    Amo leggere storie di pirati e avventura. Alla realtà cruda e violenta della pirateria mi sono accostata attraverso i saggi storici. E or ...continua

    Più che una recensione la mia sarà una riflessione personale.

    Amo leggere storie di pirati e avventura. Alla realtà cruda e violenta della pirateria mi sono accostata attraverso i saggi storici. E ora la mia domanda è: davvero è necessario mettere questa violenza su uomini, donne e bambini in un romanzo, con descrizioni dettagliate e a tratti morbose? La Trilogia dei Pirati in se non è malaccio, la trama, anche se a tratti ripetitiva (tipo i personaggi femminili uguali identici in ognuno dei tre libri che la compongono), c'è, lo stile è scorrevole, ma per il resto l'ho trovata uno spreco di sangue, diciamo, anche se su carta. Secondo me non è il ruolo di un romanzo essere così truce, né lo è quello di rendere banali i peggiori crimini. La realtà è stata ed è già abbastanza brutta così.

    ha scritto il 

  • 3

    TRILOGIA DEI PIRATI

    Premetto che non sono un'appassionata del genere, ma volevo leggere qualcosa di nuovo (per me) e diverso dalle mie solite letture. Lo stile della lettura è scorrevole e abbastanza chiaro, forse all'in ...continua

    Premetto che non sono un'appassionata del genere, ma volevo leggere qualcosa di nuovo (per me) e diverso dalle mie solite letture. Lo stile della lettura è scorrevole e abbastanza chiaro, forse all'inizio mi sono trovata un po' come un pesce fuor d'acqua, circondata da tutti quei termini marinareschi, ma pian piano ho iniziato a ingranare la marcia e sono andata spedita. Insomma, in linea generale direi che si legge bene.

    TORTUGA
    Questo primo libro non mi è dispiaciuto affatto. La storia è davvero intrigante e i personaggi sono, chi più chi meno, davvero affascinanti, molto realistici nel carattere e nelle loro caratteristiche. La storia per quanto inizialmente possa apparire banale e forse un po' scontata, vi assicuro che alla fine vi farà rimanere, non solo con il fiato sospeso, ma anche a bocca aperta.

    VERACRUZ
    Secondo libro un po' deludente rispetto al primo. L'inizio rimane piuttosto lento e sinceramente ho fatto un po' fatica a procedere, tuttavia dopo metà libro la storia inizia a farsi un po' più interessante, sono diventata più curiosa sulla sorte di alcuni dei personaggi. La storia che tratta VERACRUZ rimane antecedente quella di TORTUGA; racconta infatti la storia della presa di Veracruz e ciò che successe in seguito, argomento cui nel primo libro si fa spesso riferimento.

    CARTAGENA
    Ultimo libro della trilogia, in cui si concludono le avventure dei Fratelli della Costa. La storia parte un po' pigra, per così dire, ma presto inizia a ingranare e ti ritrovi fianco a fianco del protagonista, Martin, che inizia la sua avventura come braccio destro dell'ammiraglio della flotta francese, ma nel giro di poco rimane affascinato dal mondo dei filibustieri, a cui comincia a legarsi. Sinceramente è il libro che mi è piaciuto meno tra i tre, ma come libro finale è molto buono tutto sommato.

    In generale, mi è piaciuto. :)

    ha scritto il 

  • 4

    "Trilogia dei pirati". Oro e sangue.

    Consigliata a tutti gli appassionati di pirati. Storie avvincenti in cui i pirati tornano a essere cattivi, a tratti spietati, e interessati solo al bottino. Molti dei pirati di questi libri sono real ...continua

    Consigliata a tutti gli appassionati di pirati. Storie avvincenti in cui i pirati tornano a essere cattivi, a tratti spietati, e interessati solo al bottino. Molti dei pirati di questi libri sono realmente esistiti e nella bibliografia finale Evangelisti offre preziosi spunti per chi volesse andare alla fonte. C'è anche un po' di sentimento, però; piratesco anche quello.
    La recensione (di questo libro e di altri) continua sul canale youtube LaprospettivadellaRana a questo link: https://www.youtube.com/watch?v=X7VKfesZ9-Q

    ha scritto il