Trilogia della città di K.

Voto medio di 10138
| 2.029 contributi totali di cui 1.836 recensioni , 193 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Quando "Il grande quaderno" apparve in Francia a metà degli anni Ottanta, fu una sorpresa. La sconosciuta autrice ungherese rivela un temperamento raro in Occidente: duro, capace di guardare alle tragedie con quieta disperazione. In un Paese occupato ...Continua
Pereluna
Ha scritto il 19/11/18
Devo ammettere che è molto accattivante, il contorto trauma psicologico lascia senza fiato. Agota sa scrivere. Anche se, a un certo punto, le troppe stranezze e i molti colpi di scena saturano l'aria e fanno sospettare prima del tempo un ribaltamento...Continua
Alelibre
Ha scritto il 09/11/18
Favola noir moderna
Ho dimenticato spesso di non star leggendo Dostoevskij. I protagonisti due gemelli sembrano usciti da un romanzo dell autore russo. Con un linguaggio diretto, violento , introspettivo, l autrice ti conduce dentro un vortice dal quale è difficile usc...Continua
by Ax
Ha scritto il 29/10/18
Gemelli si nasce
Dal punto di vista narrativo, la storia di questi 2 genmelli, Lucas e Klaus, prima bambini e poi uomini, aumenta d'interesse con la lettura di tutti e 3 i romanzi qui raccolti, perché ognuno di essi è un ponte di esperienze che li riguarda e che aiut...Continua
Francesca R
Ha scritto il 25/10/18
Micidiale

Asciutto, crudo, al limite dell'irreale. Ti lascia incerto, confuso, pieno di interrogativi....cosa è allucinazione? Cosa reale? Tutto è frutto e conseguenza di una sofferenza...mai visto Vanilla sky? Ecco...

Clementine
Ha scritto il 07/10/18
Caratteri Vaganti

http://caratterivaganti.blogspot.com/2018/09/la-trilogia-della-citta-di-k-di-agota.html

Qui la mia recensione!


Carlo Impellizzeri
Ha scritto il Jul 29, 2018, 06:15
“Nostra Nonna è la madre di nostra Madre. Prima di venire ad abitare da lei non sapevamo che nostra Madre avesse ancora una madre. La chiamiamo Nonna. La gente la chiama la Strega. Lei ci chiama figli di cagna”
Sissi
Ha scritto il Apr 02, 2018, 14:57
"La vita è di una inutilità totale, è nonsenso, aberrazione, sofferenza infinita, invenzione di un Non-Dio di una malvagità che supera l'immaginazione".
Clementine
Ha scritto il Apr 01, 2018, 16:34
[...] L'ufficiale va a sedersi sulla camionetta e accende il motore. In questo preciso istante avviene un'esplosione nel giardino. Subito dopo vediamo nostra Madre a terra. L'ufficiale corre verso di lei. Nonna vuole allontanarci. Dice: - Non guarda...Continua
Ha scritto il Feb 09, 2018, 09:07
Un uomo dice: - Tu chiudi il becco! Le donne non sanno niente della guerra. La donna dice_ - Non sanno niente? Coglione! Abbiamo tutto il lavoro, tutte le preoccupazioni: i bambini da sfamare. i feriti da curare. Voi, una volta finita la guerra siete...Continua
Anna A.
Ha scritto il Oct 09, 2017, 17:04
Ma l’ha appena detto: Il dolore diminuisce, i ricordi si attenuano. L’insonne alza gli occhi su Lucas: - Diminuire, attenuare, l’ho detto, sì, ma non svanire.

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi