Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Trilogia della frontiera

Cavalli selvaggi - ­Oltre il confine­ - Città della pianura

By Cormac McCarthy

(1110)

| Others | 9788806194116

Like Trilogia della frontiera ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

Tre storie di apprendistato e di eterno vagabondare di cavalli e cavalieri, tra deserti di sale, montagne innevate e pianure d'erba alta, attraverso la leggendaria frontiera fra il Texas e il Messico. Con "Cavalli selvaggi" siamo nel Texas del 1949. Continue

Tre storie di apprendistato e di eterno vagabondare di cavalli e cavalieri, tra deserti di sale, montagne innevate e pianure d'erba alta, attraverso la leggendaria frontiera fra il Texas e il Messico. Con "Cavalli selvaggi" siamo nel Texas del 1949. Lacerato ogni legame che lo stringeva alla terra e alla famiglia, John Grady Cole sella il cavallo e insieme all'amico Rawlins si mette sull'antica pista che conduce alla frontiera e più in là nel Messico, inseguendo un passato nobile, e forse, mai esistito. "In Oltre il confine", quando il destino gli offre l'occasione di passare la frontiera, il giovane Billy Parham compie la sua scelta e dirige il cavallo verso il Messico insieme al fratello Boyd. Billy ha appena catturato una lupa ferita che si stava accanendo sul bestiame della famiglia e ha deciso di non consegnarla al padre, che la ucciderebbe, ma di riportarla sulle montagne messicane per restituirla al suo mondo. "Città della pianura" inizia dove arrivavano i primi due romanzi. All'inizio degli anni Cinquanta John Grady Cole e Billy Parham lavorano in un ranch tra il Texas e il Messico. Insieme allevano cavalli, ascoltano sotto le stelle i racconti dei vecchi cowboys, si divertono al bar o al bordello. E al bordello John Grady incontra una sedicenne così bella da cambiargli la vita. Così contesa da costringerlo a scontrarsi con il suo protettore-filosofo Eduardo, in un duello allo stesso tempo epico e metafisico.

125 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 2 people find this helpful

    due terzi

    in realtà ho finito i primi due libri della Trilogia, poi ho deciso di fermarmi..
    il terzo lo leggerò tra qualche mese.

    belli...ma
    lenti, lenti, lenti...

    avevo bisogno di interrompere e leggere qualcos'altro..

    Is this helpful?

    Paolo70 said on Feb 4, 2014 | 2 feedbacks

  • 1 person finds this helpful

    Un applauso a McCarthy.
    Tre storie che fondono insieme romanzo di formazione, epica della frontiera, filosofia e visione del mondo.
    I protagonisti sono gli uomini ma anche gli animali e una natura talmente selvaggia da ignorare l'affannarsi umano che ...(continue)

    Un applauso a McCarthy.
    Tre storie che fondono insieme romanzo di formazione, epica della frontiera, filosofia e visione del mondo.
    I protagonisti sono gli uomini ma anche gli animali e una natura talmente selvaggia da ignorare l'affannarsi umano che l'attraversa.
    Bravissimo nel creare storie e atmosfere senza servirsi di due parole quando può utilizzarne una sola.
    I dialoghi sono scarni ma allo stesso tempo pregnanti così come le descrizioni sono estremamente intense nonostante la loro esiguità.

    Is this helpful?

    Ghigo said on Dec 19, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    La celebrazione assoluta della frontiera. Un romanzo di formazione che non ha eguali. Western contemporaneo ed epica moderna si fondono in un'opera unica, capace di raggiungere la perfezione letteraria per stile e forza narrativa. Fondamentale.

    Is this helpful?

    Ale1680 said on Sep 7, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Questo volume mi ha accompagnato per più di un anno. Per me, un capolavoro. Ci ho messo così tanto a leggerlo perché è... intenso. Raramente sono andato avanti per più di qualche pagina alla volta, cosa molto rara. Adoro la prosa di CMC, molto emotiv ...(continue)

    Questo volume mi ha accompagnato per più di un anno. Per me, un capolavoro. Ci ho messo così tanto a leggerlo perché è... intenso. Raramente sono andato avanti per più di qualche pagina alla volta, cosa molto rara. Adoro la prosa di CMC, molto emotiva ma controllata al tempo stesso. Evoca scenari di praterie, polvere e sangue, scenari che ci avvolgono e ci riempiono e ci svuotano. Cavalli e lupi, attrazioni e inquietudini, dolori ed esaltazioni che pulsano come campi magnetici. Le tre storie sono molto diverse e molto simili. Raccontano di decisioni che non sono decisioni, perché apparentemente folli ma in realtà, come sa chi le compie, inevitabili. Sono costellate di personaggi secondari straordinari, che compaiono dal nulla nella trama e nel nulla ritornano, ma lasciano sempre una forte impressione. Per non parlare dei protagonisti, che impariamo a conoscere fino in fondo, fino a quando ci affezioniamo e pare che siano sempre stati affianco a noi, come familiari, fino a quando il libro finisce e ci rendiamo conto di quanto ci mancheranno. Le parti parlate in spagnolo, che un poco si comprende e un poco no, contribuiscono a creare un’impressione di misticismo e coinvolgimento. Geniale la riflessione nell'epilogo. Davvero consigliato.

    Is this helpful?

    Rust said on Aug 23, 2013 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book