Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Triste come lei e altri racconti

Di

Editore: Einaudi (Nuovi Coralli 307)

4.0
(24)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 312 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Tedesco , Spagnolo

Isbn-10: 880652142X | Isbn-13: 9788806521424 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Angelo Morino

Genere: Fiction & Literature

Ti piace Triste come lei e altri racconti?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 5

    Onetti aveva pubblicato tre raccolte di racconti vari: “Un sueno realizado y otros cuentos” 1951 “la cara de la desgracia” 1960 “el infierno tan temudo” 1962 Questa raccolta einaudiana ...continua

    Onetti aveva pubblicato tre raccolte di racconti vari: “Un sueno realizado y otros cuentos” 1951 “la cara de la desgracia” 1960 “el infierno tan temudo” 1962 Questa raccolta einaudiana era stata pubblicata per la prima volta in Spagna nel 1976. Contiene i tre racconti che danno il titolo alle tre precedenti pubblicazioni ma non so se contenga tutti i racconti oppure se sia uno stralcio dei tre libri sopra nominati. I primi otto sono precedenti al 1950, data di pubblicazione de “la vita breve”, il capolavor che da inizio al ciclo di Santamaria o Santa Maria e ai suoi stupendi romanzi legati a questo ciclo. I successivi racconti sono appunto ambientati in questa città inventata e sono dei piccoli capolavori che ben si incastrano tra i noti romanzi del ciclo di Santamaria. Alcuni non inferiori a tali romanzi, un libro direi indispensabile in questo senso.

    ha scritto il 

  • 0

    Quando mi sono accorto di essermi incautamente inoltrato nella giungla onettiana senza una bussola era troppo tardi. Perché Onetti (che pensavo argentino mentre in realtà è uruguagio) è uno di ...continua

    Quando mi sono accorto di essermi incautamente inoltrato nella giungla onettiana senza una bussola era troppo tardi. Perché Onetti (che pensavo argentino mentre in realtà è uruguagio) è uno di quegli scrittori che non si possono approcciare prendendo un libro a caso ma va affrontato con metodo. Un primo passo potrebbe essere quello di documentarsi qui:

    http://2000battute.wordpress.com/il-grande-onetti/

    Triste come lei è una sorta di satellite dell’opera principale di Onetti (che ora ricompare in libreria grazie all’editrice Sur dopo essere stata pubblicata nel corso degli anni in maniera molto disordinata e frammentaria prima da Feltrinelli e poi da Einaudi), una periferia che sarebbe meglio visitare alla fine, dopo aver esplorato il centro, quello dei romanzi, perchè molti di questi racconti, già di per se ostici, noci con un guscio molto duro che a volte si riesce a rompere ed altre no, sono resi ancor più impenetrabili dal riferimento a personaggi e situazioni già descritti in altre opere.

    Le storie non si svelano mai completamente, piuttosto si intuiscono, si intravedono come volti nell’oscurità dietro leggere tende di parole mosse dal vento e respingono il lettore come un padrone di casa scontroso e misantropo che tratta male ospiti inattesi e importuni.

    Da riprendere, più avanti.

    ha scritto il 

  • 3

    serie di racconti dal 1933 al 81. la ricostruzione di un mondo a sè, parallelo a quello reale. enigmatico e raffinato, commovente e disarmante. necessita di un approfondimento della sua opera

    ha scritto il 

  • 3

    Ormoni e letteratura

    Stile impeccabile, intelligenza, questo e quest'altro, ma un uomo che racconta solo di donnine svaporate e senza carattere che desidera rimorchiare, e che a volte rimorchia, incontrate in luoghi di ...continua

    Stile impeccabile, intelligenza, questo e quest'altro, ma un uomo che racconta solo di donnine svaporate e senza carattere che desidera rimorchiare, e che a volte rimorchia, incontrate in luoghi di lusso, per strada e basta, mi annoia non poco. Monotematico, per definirlo gentilmente.

    ha scritto il 

  • 5

    Obra maestra, magnífica, la mejor de Onetti que he leído y en la que plasma su universo con el estilo que dejó huella en muchos autores sudamericanos que tanto le deben. No digo que sea ...continua

    Obra maestra, magnífica, la mejor de Onetti que he leído y en la que plasma su universo con el estilo que dejó huella en muchos autores sudamericanos que tanto le deben. No digo que sea recomendable, es imprescindible.

    ha scritto il 

  • 2

    "Tan triste como ella" es otro de esos libros que incitan a la depresión y a perderle el sabor a la vida. Uno a veces está de humor para eso, y a veces no. Yo muy pocas veces estoy de humor para ...continua

    "Tan triste como ella" es otro de esos libros que incitan a la depresión y a perderle el sabor a la vida. Uno a veces está de humor para eso, y a veces no. Yo muy pocas veces estoy de humor para admitir que la vida no tiene sentido y que deberíamos todos sentarnos a llorar por las aceras. En fin, es mi humilde opinión, pero si el escritor es famoso, por algo será; yo personalmente no me siento a gusto escudriñando argumentos para sufrir todavía más.

    ha scritto il 

  • 5

    Sono racconti

    Onetti ha uno stile molto personale. I suoi racconti sono difficilmente classificabili e, secondo me, meravigliosi. In un mondo immaginario ma assolutamente reale, io suoi personaggi si muovono in un ...continua

    Onetti ha uno stile molto personale. I suoi racconti sono difficilmente classificabili e, secondo me, meravigliosi. In un mondo immaginario ma assolutamente reale, io suoi personaggi si muovono in un circolo e si ritrovano, qua e là, in racconti diversi. L'analsi dei sentimenti e delle miserie e grandezze umane ne fa un autore unico.

    ha scritto il