Triste, solitario y final

Voto medio di 1648
| 173 contributi totali di cui 170 recensioni , 3 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
È raro che una parodia superi l'originale ma Triste, solitario y final (1973), del grande scrittore argentino Osvaldo Soriano, è anche un'elegia, per il romanzo giallo e per il cinema. Soriano, infatti, resuscita Philip Marlowe, l'investigatore priva ...Continua
Elisa (che non...
Ha scritto il 01/07/17
E' un libro che non ho apprezzato appieno pur riconoscendo il valore e l'interesse di un'opera assolutamente unica. Forse ho fatto fatica a seguire la trama e l'intreccio e non sono riuscita ad appassionarmi alla parodia e nello stesso tempo all'inno...Continua
adso
Ha scritto il 12/04/17
ESPERIMENTO LETTERARIO
Un romanzo la cui collocazione di genere mi è difficile da identificare. Un po' pulp, un po' hard boiled, un po'...non saprei. Soriano è riuscito ad imbastire una storia incredibile che vede tra i suoi protagonisti personaggi come Stanlio e Ollio, Ph...Continua
Sleasia
Ha scritto il 05/02/17
Sembra un racconto corale scritto a più mani; ognuno aggiunge un pezzo e la storia sterza in continuazione, tanto che si riesce a fatica a stargli dietro. La coppia improvvisata di detective "Marlowe/Soriano" non regge, come non reggono le motivazion...Continua
NashFriedrich
Ha scritto il 21/10/16
Sorseggiando Hollywood
L’autore riporta in scena le stelle più significative della “vecchia Hollywood” attraverso questo breve romanzo. Laurel & Hardy (Stanlio e Ollio), Dick Van Dyke, John Wayne, Charlie Chaplin…. Per citare quelli maggiormente presenti. E non dimentichia...Continua
Whisper
Ha scritto il 28/09/16
Postmoderno: lo scrittore come protagonista, un personaggio di un altro scrittore e dei personaggi cinematografici famosissimi. Per il resto c'è poco, Soriano certo sapeva scrivere, l'idea è buona, ma non ci si riesce veramente ad appassionarsi né al...Continua

NashFriedrich
Ha scritto il Oct 21, 2016, 07:31
- Voglio dire che si può essere soli mentre qualcuno ti sta accarezzando.
Pag. 40
NashFriedrich
Ha scritto il Oct 21, 2016, 07:31
Ben presto mi resi conto che eravamo una persona sola. Io non potevo assistere al mio funerale.
Pag. 17
KimicoHippy
Ha scritto il Aug 04, 2016, 15:14
Arrivederci, amico. Non le dico addio. Gliel'ho detto quando aveva un senso. Gliel'ho detto quando ero triste, solo e alla fine.

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi