Tristi tropici

Voto medio di 452
| 50 contributi totali di cui 37 recensioni , 12 citazioni , 0 immagini , 1 nota , 0 video
Dal mato Grosso all'amazzonia, lo straordinario racconto delle spedizionietnologiche di Lévi-Strauss presso le tribù indigene del Brasile mescolafelicemente il pittoresco al rigore scientifico, l'avventura allatestimonianza appassionata e commossa. ... Continua
Ha scritto il 11/08/17
“Tristi Tropici”, titolo originale: “Tristes tropiques”, di Claude Lévi-Strauss, traduzione di Bianca Garufi, edizioni il Saggiatore, ISBN 978-884282160-1.Un libro “strano”; in parte saggio di antropologia, in parte diario di viaggio e ...Continua
Ha scritto il 14/08/16
Lettura faticosa, durata mesi. Noiosa al principio, bisogna arrivare a circa metà del libro per trovare i motivi per proseguire, rendendo lecito l'abbandono. Colpa sicuramente di una certa retorica e di un certo egotismo. Poi finalmente l'autore ...Continua
Ha scritto il 21/09/14
L'ho iniziato troppo tardi: la ripresa lavorativa non mi consente un'opera così densa. Devo rimandare.
Ha scritto il 26/05/14
difficile da giudicare. a volte così fuori dal comune, a volte così noioso... un libro che parla di etnologia e degli indigeni brasiliani
Ha scritto il 15/02/14
Filosofo, scienziato e scrittore
A sessant’anni e più dalla sua prima edizione, il libro che rese celebre Levi-Srauss non cessa di impressionare per la forza, il lavoro, la rivoluzione delle idee che trascinò con sé. Paradossalmente, è un’opera che nasce dal rifiuto del ...Continua
  • 1 mi piace

Ha scritto il Aug 03, 2015, 20:29
"Odio i viaggi e gli esploratori, ed ecco che mi accingo a raccontare le mie spedizioni".
  • 1 mi piace
Ha scritto il Mar 04, 2015, 23:31
Un campo d'aviazione in una indefinita periferia; interminabili viali fiancheggiati da alberi e da ville; in un recinto, un albergo che sembra uno stabilimento di monta di cavalli normanni, allinea diverse costruzioni tutte uguali, affiancate come ...Continua
Pag. 34
Ha scritto il Sep 23, 2008, 12:09
Nel neolitico, l'uomo si è messo al riparo dal freddo e dalla fame; ha conquistato la possibilità di pensare; lotta male contro le malattie, senza dubbio, ma è probabile che i progressi dell'igiene non abbiano fatto altro che scaricare queste su ...Continua
Pag. 379
Ha scritto il Sep 23, 2008, 12:06
Si è detto a volte che la società occidentale è stata la sola ad aver prodotto degli etnografi e che questa era la sua grandezza, in difetto di altre superiorità che essi le contestano, l'unica che li obbliga ad un riconoscimento, poichè senza ...Continua
Pag. 377
Ha scritto il Sep 23, 2008, 12:01
Nessuna società è perfetta. Ognuna include per natura una impurità incompatibile con le norme che proclama e che si traduce concretamente in una certa dose di ingiustizia, d'insensibilità, di crudeltà. (...) Si scopre allora che nessuna ...Continua
Pag. 374

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi