Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Trois contes

By Gustave Flaubert,Hervé Alvado

(3)

| Others | 9782011667250

Like Trois contes ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

52 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Tre racconti

    Tre racconti, tre storie di caduta e redenzione, di ricerca di una qualche salvezza.
    Flaubert si conferma maestro nel tratteggiare con dovizia di particolari paesaggi, dettagli e ambienti, secondo una necessità descrittiva che -con l'avvento della fo ...(continue)

    Tre racconti, tre storie di caduta e redenzione, di ricerca di una qualche salvezza.
    Flaubert si conferma maestro nel tratteggiare con dovizia di particolari paesaggi, dettagli e ambienti, secondo una necessità descrittiva che -con l'avvento della fotografia e del cinematografo- presto sarebbe venuta meno.
    Ho trovato assai complicata la lettura di "Erodiade" per i continui cambi di soggetto e i molti riferimenti storici, culturali, religiosi, politici compressi in poche pagine. Menzione d'onore invece per "La leggenda di San Giuliano l'Ospitaliere": sublime.

    Is this helpful?

    A Pontorno (no ebook) said on Jun 5, 2014 | 1 feedback

  • 10 people find this helpful

    Tre miniature sono incastonate nell'opera semifelice di Flaubert.
    Autore di chiara fama. Esiste un viale in Francia, mi pare a Roen, a lui dedicato perchè da lui profondamente solcato. Ci passeggiava continuamente alla ricerca della parola giusta ma ...(continue)

    Tre miniature sono incastonate nell'opera semifelice di Flaubert.
    Autore di chiara fama. Esiste un viale in Francia, mi pare a Roen, a lui dedicato perchè da lui profondamente solcato. Ci passeggiava continuamente alla ricerca della parola giusta ma anche bella. Lui era dell'opinione che le parole belle erano anche quelle giuste o meglio che le parole giuste fossero anche quelle belle. E allora passeggiava declamando i suoi passi ad alta voce alla ricerca del raggiungimento della perfezione stilistica. Odiava le cacofonie. Odiava essere l'autore contemporaneo di Salambo e anche di Madame Bovary e cercò in tutti i modi di sdoppiarsi, triplicarsi..Fino a non riconoscersi nelle sue opere, nella sua penna. Ma quel che resta ai giorni e ai secoli è meno Madame Bovary che il suo poliedrico autore. Quando leggiamo la sua "corrispondenza" sospettiamo fortemente che sia la sua opera migliore.

    Is this helpful?

    sigurd said on Feb 21, 2014 | 1 feedback

  • 1 person finds this helpful

    Un cuore semplice, La leggenda di San Giuliano l'Ospitaliere e Erodiade

    Tre racconti, appunto, ma uno più significativo dell'altro.
    Un cuore semplice è la storia di una giovane donna dall'animo gentile ma molto sfortunata che solo alla fine riceverà il degno riscatto per una vita di tormenti. Questo racconto riesce a co ...(continue)

    Tre racconti, appunto, ma uno più significativo dell'altro.
    Un cuore semplice è la storia di una giovane donna dall'animo gentile ma molto sfortunata che solo alla fine riceverà il degno riscatto per una vita di tormenti. Questo racconto riesce a commuovere i cuori più sensibili e a ricordare che la vita è irta di ostacoli da superare.

    La leggenda di San Giuliano l'ospitaliere narra appunto la vita di questo santo e a volte l'autore eccede in particolari turpi e macabri, tant'è che mi stupisce che un uomo simile sia diventato "santo". Forse dietro questo testo c'è una polemica anticlericale.

    L'Erodiade è la versione letteraria dell'assassinio di San Giovanni Battista a opera di Erode e per gentile e lussuriosa richiesta della giovane Salomé. Direi che l'autore indaga a fondo nel mare di dubbi dove Erode si trova ad affogare, temendo la collera divina ma non volendo tradire il patto sancito con la fanciulla e venir così meno alla sua parola di re.

    Tre storie molto diverse che tutte assieme narrano la crescita artistica di un autore famoso e importante come Gustave Flaubert. Da leggere, se è possibile, dopo Memorie di un folle.

    Is this helpful?

    Guenda ƸӜƷ said on Oct 10, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Ricordo di aver letto questo libro in francese al liceo, ma senza capirlo. Ora invece l'ho trovato apprezzabile, semplice ed in qualche modo archetipico in riferimento a narrazioni successive di sfondo religioso.
    Un cuore semplice forse fa meno presa ...(continue)

    Ricordo di aver letto questo libro in francese al liceo, ma senza capirlo. Ora invece l'ho trovato apprezzabile, semplice ed in qualche modo archetipico in riferimento a narrazioni successive di sfondo religioso.
    Un cuore semplice forse fa meno presa nel nostro secolo che in passato.
    La leggenda di san Giuliano Ospitaliere vive nel mondo senza tempo della favola ma ha un concetto morale sul desiderio di male prima e sulla purificazione del cuore poi, che ha ancora molto da dirci.
    Erodiade fa emergere crudamente lo stacco tra l'irriducibile senso di giustizia del Battista e la squallida gestione del potere di Erode, con l'indifferenza a tutto dei superiori romani.

    Is this helpful?

    Valentino Pivetta said on Mar 19, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    mah....

    Non mi sono piaciuti nè i racconti, nè lo stile. Capisco che è un "grande" della letteratura, ma a me non convince per nulla.

    Is this helpful?

    Marina Zia Lazur (Malina21) said on Dec 17, 2012 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Bellissimo il primo racconto "Un cuore semplice", intensi gli altri due "San Giuliano Ospitaliere" e "Erodiade". Purtroppo la traduzione è degli anni 40 e non rende giustizia alla lingua ed al lessico originali di Flaubert, nonostante sia di Sbarbar ...(continue)

    Bellissimo il primo racconto "Un cuore semplice", intensi gli altri due "San Giuliano Ospitaliere" e "Erodiade". Purtroppo la traduzione è degli anni 40 e non rende giustizia alla lingua ed al lessico originali di Flaubert, nonostante sia di Sbarbaro.

    Is this helpful?

    danielajap said on Nov 21, 2012 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book