Tropico del Cancro

Voto medio di 3826
| 392 contributi totali di cui 343 recensioni , 49 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Ctr biblioteca
Ha scritto il 15/09/18
POSIZIONE LIBRERIA

NA88

Starless
Ha scritto il 03/06/18
Nonostante l'importanza del libro nel momento storico in cui fu scritto; nonostante i lampi di poesia che qua e là fanno capolinea in mezzo al marasma; nonostante la cruda rappresentazione di sentimenti e pensieri umani, è un libro davvero irritante....Continua
Cymon
Ha scritto il 16/04/18
Non parlerei di libro "erotico" o "pornografico" come ho letto in giro. Tropico del Cancro è un libro viscerale, scritto senza filtro, riguardo una vita dissoluta in mezzo all'alcool, alla povertà e, naturalmente, alle puttane. Mi è abbastanza chiaro...Continua
Lila Ria
Ha scritto il 01/11/17
Mah
L'ho terminato finalmente. Mi mancavano quarantacinque pagine e mi ero imposta di leggerle entro oggi. Ci sono dei passaggi bellissimi, pieni di cruda poesia. Ci sono parti esageratamente volgari, maschiliste che non mi sono piaciute. Ho fatto molta...Continua
Taldetali
Ha scritto il 11/09/17
Insomma, si parte in quarta, sparati direttamente all'interno di quella che credi essere la visione allucinata del mondo di Miller, sicché si ingrana con gran difficoltà la giusta marcia per la lettura. E allora, a pagina 58, quand'ero al limite dell...Continua

MaraC
Ha scritto il Oct 17, 2018, 14:56
Si ferma. Grande sbaglio, secondo la mia modesta opinione. L'arte sta nell'andare fino in fondo. Se cominci con i tamburi devi finire con la dinamite, o col tritolo. Ravel ha sacrificato qualcosa alla forma, per avere una verdura che la gente potesse...Continua
MaraC
Ha scritto il Oct 17, 2018, 14:47
In fondo Claude altro non era che una brava ragazza francese di media estrazione, e di media intelligenza, ingannata in qualche modo dalla vita; qualcosa in lei non era saldo abbastanza da reggere l'urto dell'esperienza quotidiana.
Angebet
Ha scritto il Mar 07, 2017, 15:00
"Sono un uomo libero; ho bisogno della libertà, ho bisogno di star solo, ho bisogno di rimuginare tra me e me le mie vergogne e le mie tristezze, di godermi il sole e i sassi della strada senza compagnia e senza discorsi, colla sola musica del mio c...Continua
Livio Addabbo
Ha scritto il Jan 26, 2017, 10:45
Ho esaurito la mia giovinezza malinconica. Non m'importa più un cazzo di quel che c'è alle mie spalle e di quel che mi attende in avvenire. Io sono sano. Inguaribilmente sano. Niente dolori nè rimpianti. Nè passato nè futuro. Il presente mi basta. Al...Continua
Isabella Senza
Ha scritto il Jan 12, 2017, 16:22
La porta dell'utero sempre a chiavistello. Paura e desiderio. In fondo al sangue la trazione del Paradiso. L'aldilà. Sempre l'aldilà. Dev'esser cominciato tutto dall'ombelico. Tagliano il cordone ombelicale, ti danno uno sculaccione e via! Sei nel mo...Continua
Pag. 237

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi