Tropico del Capricorno

Voto medio di 1165
| 99 contributi totali di cui 87 recensioni , 12 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Ha scritto il 26/09/17
"Confusione è parola inventata per indicare un ordine che non si capisce."
Verità, libertà e trasgressione nel “sogno americano”. Un conflitto tra idealismo e materialismo raccontato con un linguaggio diretto e senza filtri che spazia tra la filosofia e la sessuomania. (Tropico del Cancro l’ho letto nel settembre ...Continua
Ha scritto il 04/09/17
Oscenità e salvezza
Scritto a Parigi nel 1939 ed ambientato nella città di New York, “Tropico del Capricorno” segna il secondo capitolo di un percorso iniziato da Henry Miller con il precedente “Tropico del Cancro”. A causa dell’oscenità del contenuto, che ...Continua
  • 2 mi piace
Ha scritto il 28/11/16
Va letto.
Davvero un libro per il quale mettersi a dire qualche cosa è inutile. C'è tutto qui dentro.
Ha scritto il 04/09/16
Finito. La fine della lettura precedente è datata 08/12/2015... 193 giorni fa. 299 le pagine effettive del romanzo. Meno di due pagine al giorno di media, questo vi dà la cifra di quanto mi abbia coinvolta o tenuto vivo l'interesse. L'ho finito ...Continua
  • 2 mi piace
  • 1 commento
Ha scritto il 09/01/16
Questo libro mi ha sempre attratto e respinto. È tra i miei scaffali da tempo imprecisato, preso a prestito dalla raccolta di mia madre. Il libro mi è risultato una lettura difficile, ci vuole veramente "uno sforzo di andare oltre" perché regna ...Continua
  • 3 mi piace

Ha scritto il Jan 26, 2017, 11:03
"Sono un uomo libero: ho bisogno della mia libertà, ho bisogno di star solo, ho bisogno di rimuginare fra me e me le mie vergogne e le mie tristezze, di godermi il sole e i sassi della strada senza compagnia e senza discorsi, colla sola musica del ...Continua
Ha scritto il Jan 26, 2017, 10:58
Più seccante il fatto che a prima vista la gente mi prendeva per buono, gentile, generoso, leale e fedele. Forse io possedevo queste virtù, ma soltanto perché ero indifferente: potevo permettermi d'essere buono, gentile, generoso, leale e così ...Continua
Ha scritto il Jan 26, 2017, 10:51
Dissi a me stesso che mai più sarei andato dalla gente con falsi pretesti neanche per dar loro la sacra bibbia, non venderò mai nulla anche a costo della fame. Ora vado a casa e mi metto davvero a scrivere della gente
Ha scritto il Jan 26, 2017, 10:49
Tu hai cervello e passione ed entusiasmo ma pare che non t'importi nulla di quel che fai e di quel che ti succede.
Ha scritto il Jan 26, 2017, 10:48
Non avevo bisogno di Dio più di quanto egli avesse bisogno di me, e se un dio ci fosse, dicevo spesso fra me, andrei a trovarlo calmo calmo e gli sputerei in faccia.

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
  • 295
  • 481
  • 270
  • 91
  • 28
Aggiungi