Tu che mi ascolti

Poesie alla madre

Voto medio di 150
| 45 contributi totali di cui 20 recensioni , 24 citazioni , 0 immagini , 1 nota , 0 video
"Tu che mi ascolti" riunisce, in un insieme organico, le poesie che Bevilacqua ha dedicato alla figura materna nell'arco di una vita che il poeta definisce "duetto per voce sola", non interrotto oggi, a due anni dalla morte della madre. Stesso titolo ...Continua
Hamster1975
Ha scritto il 02/06/10

descrizione di un rapporto madre figlio troppo morboso e idilliaco, si legge velocemente ma non lascia niente. me lo avevano regalato con bol, ma vale poco, secondo me.

Elisabetta R.
Ha scritto il 24/02/10
Per leggere questo libro ci ho messo quasi un mese... strano. Pensavo di metterci pochissimo, e la prima parte, effettivamete, l'ho letta in pochi giorni, ma a circa metà mi sono bloccata. E questo perchè Tu che mi ascolti è il genere di libro che, m...Continua
Semola
Ha scritto il 24/02/10

"...perchè,/ mio Dio,/ questa notte eterna e il filo che traluce/ sulla remota ferrovia d'illuminati/treni che ormai corrono nel nulla?" p.39

Ginevra36
Ha scritto il 02/11/09
Bevilacqua mi sorprende con la sua scrittura che sembra quasi una poesia. Ma la storia è particolare, non l'ho capita completamente a tratti mi ha lasciata sbigottita. Un rapporto il loro, quello di madre e figlio, davvero tanto particolare. Comunque...Continua
Luca Leone
Ha scritto il 28/02/09

...sarà che esistono
terremoti che cambiano geografie, congetture
di un tale candore matematico...


Katia
Ha scritto il Nov 15, 2016, 23:23
“Oggi, forse, a questo mio figlio gli sto facendo gli occhi, e devo farglieli bene, di un azzurro che le donne dovranno ammirarlo, e con una vista capace di vedere il mondo anche in un mare di nebbia”. E mi concentravo sugli occhi tuoi che si stavano...Continua
Silvia Piscopo
Ha scritto il Sep 11, 2013, 16:54
Eppure anch'io li ho sentiti muoversi in me i tuoi piedi, e fu un tuffo al cuore sentirli per la prima volta, una mattina come se fosse adesso. Mi sono detta: è l'ultima cosa di lui che mi resta da fare con cura, e devo metterci tutta me stessa, perc...Continua
Pag. 96
Silvia Piscopo
Ha scritto il Sep 11, 2013, 16:53
Pensavo: calma e irruenza, non è possibile gestirle insieme con questo equilibrio, se non si è oltre un confine.
Pag. 90
Silvia Piscopo
Ha scritto il Sep 11, 2013, 16:52
L'importante è che ti abbia amato, anche allora, quando... È così? Vorrei telefonarti in momenti come questo, chiederti: "Dimmi che è così. Rassicurami." [...] E adesso, una sorpresa. Proprio così: ti sto preparando una sorpresa che nemmeno puoi imm...Continua
Pag. 88
Silvia Piscopo
Ha scritto il Sep 11, 2013, 16:50
Mi commuove - anche se termini come tenerezza, commozione non li hai mai amati - scoprire che, in queste pagine, ti rivolgi spesso a me, come le volte che io mi rivolgevo a te, pur sapendo che non avresti potuto ascoltarmi. [...] «Mi sento come qua...Continua
Pag. 87

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

Biblioteche...
Ha scritto il Apr 22, 2016, 14:53
853.92 BEV 9421 Letteratura Italiana

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi