Tumbas

Tombe di poeti e pensatori

Voto medio di 129
| 56 contributi totali di cui 41 recensioni , 15 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
«La maggior parte dei morti tace. Per i poeti non è così. I poeti continuano a parlare.» Perché comunicano a ognuno qualcosa di personale e accompagnano diversi momenti della nostra vita, innescando con noi un dialogo intimo al di sopra dello spazio ...Continua
rabbit
Ha scritto il 11/06/18

Traduzione Fulvio Ferrari

sandro's
Ha scritto il 07/02/18
Un libro per lettori che amano la letteratura. Perchè, sapete, non è affatto detto che l'essere lettore vi identifica automaticamente come amante della letteratura. E' difficile spiegarlo così a parole, ma basta mettere il muso su questo Tumbas per r...Continua
elettra
Ha scritto il 30/12/17
Cees Nooteboom ha voluto regalarci con questo libro un suo personale omaggio al messaggio immortale che la vera poesia o il vero genio letterario lasciano. Poeti o scrittori da lui amati, che dormono magari nei cimiteri più famosi del mondo oppure i...Continua
LelaCosini
Ha scritto il 26/12/17
i poeti non muoiono

Raccolta delle visite che l'autore fa alle tombe dei poeti che lo hanno ispirato e in alcuni casi conosciuto in vita.
Toccante a volte, interessante sempre. Con date e foto delle visite.

Lamicianera🐱
Ha scritto il 03/10/17
MEMENTO MORI
L'ho trovato sulla mia poltrona preferita la mattina di Natale,pacchetto ben confezionato,ma non natalizio,con un biglietto che diceva "Scusa il ritardo,più indicato per il 2 Novembre "Invece è stato ricevuto con entusiasmo,ho saltato la tombola nata...Continua

sandro's
Ha scritto il Feb 07, 2018, 20:02
Per certi libri è meglio aver vissuto un po’ prima di leggerli
sandro's
Ha scritto il Feb 07, 2018, 20:02
Sono sempre gli altri a completare le storie, ma soltanto se queste meritano di essere completate. Solo allora sei veramente morto: tutti si impadroniscono delle tue parole e le vendono porta a porta.
sandro's
Ha scritto il Feb 07, 2018, 20:01
Anche in questo istante so dove si trova nella mia libreria La scalinata: a volte, di notte, sento il libro brontolare, lamentarsi o minacciare. Dice che la vita non è infinita e che è ora di leggerlo prima che io stesso svanisca
sandro's
Ha scritto il Feb 07, 2018, 20:01
Se te ne resti seduto immobile ti trasformi in letteratura senza leggere niente. Non c’è bisogno di fare nulla, però la sera si fa fatica a lavarsi via le lettere che restano impigliate addosso.
sandro's
Ha scritto il Feb 07, 2018, 20:00
chi evita la compagnia di tutti gli altri morti è scomparso davvero. Senza le lettere che tornano a ripetere un nome, l’assenza si trasforma in una fortezza imprendibile, dove chi è vivo non ha niente da andare a cercare

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi