Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Tutta Mafalda

Dalla prima all'ultima striscia

Di

Editore: Bompiani

4.8
(469)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 420 | Formato: Copertina rigida | In altre lingue: (altre lingue) Spagnolo , Portoghese , Catalano

Isbn-10: A000063863 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Disponibile anche come: Altri

Genere: Comics & Graphic Novels , Humor , Political

Ti piace Tutta Mafalda?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 5

    Joaquín Salvador Lavado Tejón nasce a Mendoza il 17 luglio 1932. Si firma Quino e comincia a pubblicare Mafalda il 29 settembre 1964 sul settimanale «Primera Plana», poi sul quotidiano «El Mundo», infine sul settimanale «Siete Días»; il 25 giugno 1973 esce l’ultima striscia.
    La prima traduz ...continua

    Joaquín Salvador Lavado Tejón nasce a Mendoza il 17 luglio 1932. Si firma Quino e comincia a pubblicare Mafalda il 29 settembre 1964 sul settimanale «Primera Plana», poi sul quotidiano «El Mundo», infine sul settimanale «Siete Días»; il 25 giugno 1973 esce l’ultima striscia.
    La prima traduzione, nel 1968, è in lingua italiana: qui l’immagine di Mafalda è legata alla rivista «Il Mago», che pubblica le sue strisce e la sceglie per la prima copertina (aprile 1972).

    Il pessimismo di Mafalda, le sue osservazioni disarmanti, le domande che non trovano risposta, appaiono più lucide oggi che allora, quando si esprimevano in anni segnati dall’ottimismo sulle sorti dell’umanità. Al contrario, Mafalda svelava l’arroganza e la stupidità dell’uomo occidentale, la violenza istituzionale, la devozione al denaro, la repressione sessuale nascosta dietro il comune senso del pudore.
    Lei non è contenta, né pacificata. Contesta il mondo che gli hanno preparato. È costretta a mangiare la minestra che le prepara la mamma, ma non può farsela piacere (“La minestra sta all’infanzia come il comunismo sta alla democrazia”). Zittisce il rappresentante di lavatrici, chiedendogli se il suo prodotto “serve a lavare le coscienze”, oppure chiede al fabbricante di chiavi se ha una copia della “chiave della felicità”...

    ha scritto il 

  • 5

    Semplicemente eccezionale. Alcune strisce ti tengono compagnia tutta la vita, strappandoti ogni volta un sorriso intelligente. La mia preferita, e anche quella che più spesso mi viene in mente, quella in cui a Mafalda succedono tre cose spiacevoli per cause esterne e lei conclude "oggi é una gi ...continua

    Semplicemente eccezionale. Alcune strisce ti tengono compagnia tutta la vita, strappandoti ogni volta un sorriso intelligente. La mia preferita, e anche quella che più spesso mi viene in mente, quella in cui a Mafalda succedono tre cose spiacevoli per cause esterne e lei conclude "oggi é una giornata in cui la parte peggiore di me sono gli altri.."

    ha scritto il 

  • 4

    Simplemente Mafalda

    Desde siempre me ha gustado Mafalda, los comentarios, los personajes, el humor a veces sutil, otras brutal...
    Simplemente ella, nuestra pequeña Mafalda.

    ha scritto il