Tutta colpa dell'acido

Di

3.4
(309)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 308 | Formato: Altri | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Spagnolo

Isbn-10: 8860884748 | Isbn-13: 9788860884749 | Data di pubblicazione: 

Disponibile anche come: Paperback

Genere: Narrativa & Letteratura , Umorismo , Scienze Sociali

Ti piace Tutta colpa dell'acido?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Ordina per
  • 2

    Purtroppo questa volta ci sono rimasto davvero male. L’acido proposto dal signor Irvine non è buono, ed invece di trascinarmi nel delirio situazionista dei racconti, mi sono ritrovato seduto sul marci ...continua

    Purtroppo questa volta ci sono rimasto davvero male. L’acido proposto dal signor Irvine non è buono, ed invece di trascinarmi nel delirio situazionista dei racconti, mi sono ritrovato seduto sul marciapiede con un mal di pancia fenomenale. Urge la cara e vecchia citrosodina per togliere il saporaccio e l’acidità di stomaco. Soltanto i primi due racconti sono degni, e il primo meglio del secondo. Per il resto ha perso mordente per strada caro Sig. Welsh. Urge cambiare fornitore, lo faccia lei, altrimenti dovrò lasciare sugli scaffali quei plichi di carta che fa stampare con il suo nome sopra.

    ha scritto il 

  • 4

    Ho letto di persone cui questa raccolta di racconti non è piaciuta.
    Ancora una volta devo dissentire dalla maggioranza degli utenti che
    hanno qui commentato dopo la lettura di questa opera.
    Sono convi ...continua

    Ho letto di persone cui questa raccolta di racconti non è piaciuta.
    Ancora una volta devo dissentire dalla maggioranza degli utenti che
    hanno qui commentato dopo la lettura di questa opera.
    Sono convinto che Welsh non sia un Autore per tutti.
    Sono convinto che Welsh sia un Autore 'duro' da leggere e digerire...
    Ma se lo si ama...se si ama la sua opera...il suo stile...i suoi personaggi...
    mi chiedo come si possa definire questa 'Tutta colpa dell'acido' una lettura
    minore. Io non vado pazzi per le raccolte di racconti ne leggo solo di
    Autori che amo molto (come Welsh) ma questo è un libro molto bello.
    Dritto e preciso nel suo stile...certo...non tutti i racconti sono allo stesso
    livello ma è normale in tutte le raccolte di racconti.
    Stupendo e commovente l'ultimo racconto...amo Miami

    ha scritto il 

  • 1

    levatemi gli occhi con una forchetta!

    un attacco di diarrea é più gradevole.
    scusate la finezza ma, caro il mio Welsh, chi é causa del suo mal pianga se stesso. spazzatura.

    ha scritto il 

  • 3

    "Mai avuto una straccio di occasione.
    I ragazzi come lui.
    Lo stronzo ci ha dato dentro troppo, capito?
    Ce ne sono stati tanti di ragazzi così, dei bravi cazzoni,
    cioè,
    qualcuno bravo,
    ma nè più nè men ...continua

    "Mai avuto una straccio di occasione.
    I ragazzi come lui.
    Lo stronzo ci ha dato dentro troppo, capito?
    Ce ne sono stati tanti di ragazzi così, dei bravi cazzoni,
    cioè,
    qualcuno bravo,
    ma nè più nè meno di tutti gli altri stronzi,
    c'è il buono e il gramo dappertutto,
    capito?"

    ha scritto il 

  • 3

    Dovendo dare 5 a capolavori come "Il lercio" e "I segreti erotici dei grandi chef", 4 alla trilogia di Trainspotting, non mi resta che dare 3 a questa raccolta di racconti. A parte "incidente a Rosewe ...continua

    Dovendo dare 5 a capolavori come "Il lercio" e "I segreti erotici dei grandi chef", 4 alla trilogia di Trainspotting, non mi resta che dare 3 a questa raccolta di racconti. A parte "incidente a Rosewell", geniale fanta-delirio non a caso tra i racconti più lunghi della raccolta, le trame sembrano abbozzate, frettolose, e i personaggi non acquistano quel respiro che Welsh è capace di creare sulla lunga distanza. Un libro godevolissimo, comunque.

    ha scritto il 

  • 3

    Buona raccolta di racconti, ma la prima parte... zoppica

    Rimasto piacevolmente colpito dallo stile diretto e ruvido che Welsh sfodera in "Il lercio" e "Tolleranza zero", mi sono aprocciato a questa raccolta di suoi racconti con altissime aspettative.
    In par ...continua

    Rimasto piacevolmente colpito dallo stile diretto e ruvido che Welsh sfodera in "Il lercio" e "Tolleranza zero", mi sono aprocciato a questa raccolta di suoi racconti con altissime aspettative.
    In parte (i primi 4 racconti, circa 70 pagine) miseramente sfumate: sono brevi e ripetitivi "bignami" dei suoi personaggi ai margini, storditi di droghe e stupidità ben oltre il lecito.
    Il discorso cambia nella seconda metà del libro, con racconti più lunghi in cui si ritrova, in un crescendo qualitativo, molto dello stile narrativo che caratterizza i romanzi più noti di Welsh.
    Addirittura, in un paio di racconti ("Tutta colpa dell'acido" e soprattutto in "Amo Miami", unico completamente inedito), l'autore dona ai protagonisti anche un pizzico di riflessività.

    Il voto è frutto della media tra la prima, deludentissima, parte della raccolta e la seconda.
    In ogni caso, se non avete mai letto nulla di Welsh, consiglio di partire da qualcos'altro ("Trainspotting" o "Tolleranza zero", ad esempio).

    ha scritto il 

  • 3

    In crescendo

    Illeggibile nei primi racconti, si fa apprezzare con il proseguire della lettura, concludendosi con l'ultimo racconto per il quale vale la pena non abbandonarlo nell'ultimo ripiano della scrivania. ...continua

    Illeggibile nei primi racconti, si fa apprezzare con il proseguire della lettura, concludendosi con l'ultimo racconto per il quale vale la pena non abbandonarlo nell'ultimo ripiano della scrivania.

    ha scritto il 

Ordina per