Auta49
Ha scritto il 17/06/18
Splendida lettura, ancora una volta Saramago è riuscito a coinvolgermi nel raccontare la vita di un uomo qualunque che riesce a compiere infrazioni all'etica e alla disciplina per rintracciare una donna sconosciuta compiendo anche imprese delle quali...Continua
Fabio M.
Ha scritto il 10/01/18
Una storia sul tema della vita, dell'identità e della morte dal gusto amaro in cui nessun personaggio ne esce vincitore o perlomeno arricchito. Una storia che scorre a tratti così, senza senso, un po' come la vita. Non il miglior Saramago ma dona com...Continua
ZeroZen
Ha scritto il 03/10/17
Mi ha fatto tornare in mente uno dei giochi che facevo da bambina: "indagare" sugli sconosciuti o immaginarne la loro vita. Gli sconosciuti visti come storie e non come numeri o elementi da catalogare in anagrafe, un modulo asettico di cui segnare la...Continua
Bambu
Ha scritto il 31/03/17
SPOILER ALERT
Il mio primo Saramago
Uno stile non sempre semplice, dove i punti fermi soccombono rispetto alle virgole. I dialoghi sono flussi di coscienza. Il piano del reale, del possibile e dell'irreale si intrecciano di continuo. La dimensione della realta' e del sogno/desiderio n...Continua
La Biblioteca...
Ha scritto il 24/03/17

http://www.datafilehost.com/d/5715f298


valina91
Ha scritto il Feb 01, 2016, 10:39
La solitudine, Signor José, dichiarò solennemente il conservatore, non è mai stata una buona compagnia, le grandi tristezze, le grandi tentazioni e i grandi errori sono quasi sempre il risultato dell'essere soli nella vita, senza un amico prudente a...Continua
Pag. 139
valina91
Ha scritto il Feb 01, 2016, 10:38
Bisogna camminare a lungo per raggiungere quello che sta vicino.
Pag. 69
valina91
Ha scritto il Feb 01, 2016, 10:38
La cosa più comune del matrimonio è che si veda l'uomo o la donna, ciascuno per proprio conto, che vogliono distruggere quel terzo che essi sono, quello che resiste, quello che vuole sopravvive re comunque.
Pag. 63
Ciucchino
Ha scritto il May 01, 2013, 21:09
E' noto come i nostri pensieri, sia quelli ell'inquietudine che quelli dell'appagamento, e altri che non derivano né da questo né da quella, finiscono prima o poi per stancarsi e annoiarsi di se stessi, si tratta solo di dare tempo al tempo, di abban...Continua
Pag. 166
Ciucchino
Ha scritto il May 01, 2013, 21:01
Amico, non aver paura, l'oscurità in cui ti ritrovi qui non è maggiore di quella che c'è dentro il tuo corpo, sono due oscurità separate da una pelle (..) mio caro, devi imparare a vivere con l'oscurità di fuori come hai imparato a vivere con l'oscur...Continua
Pag. 157

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi