Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Tutti i racconti

By Raymond Carver

(275)

| Boxset | 9788804522218

Like Tutti i racconti ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

Il Meridiano raccoglie tutta la narrativa di Carver, ovvero le sette raccolte di racconti da lui pubblicate, accompagnata da una scelta di saggi che consentono al lettore di comprendere le motivazioni della sua scrittura. Una scrittura ingannevolment Continue

Il Meridiano raccoglie tutta la narrativa di Carver, ovvero le sette raccolte di racconti da lui pubblicate, accompagnata da una scelta di saggi che consentono al lettore di comprendere le motivazioni della sua scrittura. Una scrittura ingannevolmente semplice, dove "tutto è importante, ogni parola, ogni segno di punteggiatura". Le parole infatti sono lo strumento privilegiato per la ricognizione della condizione umana, uno strumento che va maneggiato con cura, eliminando senza pietà quelle superflue per dare valore a quelle sottintese.
Le short stories di Carver, caratterizzate da grande attenzione ai dettagli, da un largo uso del dialogo e da un sottile ma forte senso dell'ironia anche in situazioni drammatiche, delineando un mondo narrativo fatto di coppie in crisi, di ragazzi che diventano grandi e di bambini poco amati, di case di periferia in cui gli elettrodomestici hanno il ruolo di status symbol, di difficoltà del quotidiano e di strategie per superarle.
Le traduzioni sono tutte di Riccardo Duranti, considerato il testimone italiano di Carver; la cura del volume è affidata a Gigliola Nocera, americanista di Catania già curatrice del Meridiano Capote.

Indice dell'opera
Vuoi star zitta, per favore? * Stagioni furiose e altri racconti * Di cosa parliamo quando parliamo d'amore * Fuochi * Cattedrale * Elefante e altri racconti * Se hai bisogno chiama

16 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 2 people find this helpful

    Con tanta di quell'acqua a due passi da casa

    Non è che mi stavo annoiando a leggere Piccolo, ma quasi.
    E poi scopro che ti cita un racconto di Carver, anzi ne fa una recensione, e a me viene in mente una scena di un qualche film di Lynch piuttosto che il racconto stesso, e lo vado a cercare ( ...(continue)

    Non è che mi stavo annoiando a leggere Piccolo, ma quasi.
    E poi scopro che ti cita un racconto di Carver, anzi ne fa una recensione, e a me viene in mente una scena di un qualche film di Lynch piuttosto che il racconto stesso, e lo vado a cercare ( il racconto) sull’ultimo scaffale della mia libreria a tre metri d’altezza, dove tengo “I Meridiani”, arrampicandomi sulla scala che, con le mie vertigini parossistiche ( otoliti credo), non è proprio la cosa più giudiziosa da fare.
    Sì, c’è tutto quello che può provocare la fine di un amore in queste nove paginette nove: la scoperta dell’animale che abbiamo accanto e la cui animalità è tanto schifosa che non trovi le parole per farla venire fuori, e puoi solo buttare giù con una bracciata piatti e bicchieri mentre lui è là fuori che ti sente ma non parla perché crede di avere le sue buone ragioni.
    E tu rinunci, decidi di separarti “almeno” nel pensiero concedendogli a sua insaputa “solo” la tua animalità: un piatto avvelenato.
    Che puoi fare, a caldo, se vedi che quel porco che continua a fare jogging sulla spiaggia, ripreso dalle telecamere mentre inquadrano l’ignoto cadavere spiaggiato, è proprio lui?
    Certo Carver quando scrisse il racconto non poteva immaginare che cinquant’anni dopo sarebbero scomparsi non solo gli scrupoli, ma anche quel minimo senso morale dei suoi quattro animali che assicurano a un albero il cadavere perché non venga trascinato dal fiume, dove continuano a pescare e a mangiare pesci dalle carni sode.
    Oh tempora, oh mores!

    P.S.
    06 Dicembre
    Non era un film di Linch che mi era nenuto in mente, ma "America oggi di Altaman. L'ho scoperto a pag. 212 di " Il desiderio di essere come TUTTI", di francesco Piccolo!

    Is this helpful?

    Maria Francesca e basta said on Dec 6, 2013 | 2 feedbacks

  • 9 people find this helpful

    Un autore che ha dovuto superare ogni sorta di difficoltà, fra cui la precarietà del lavoro e l’alcolismo, ed è riuscito infine a rivoluzionare il concetto di racconto, inventando un suo metodo per scrivere che ha influenzato anche altre arti, fino a ...(continue)

    Un autore che ha dovuto superare ogni sorta di difficoltà, fra cui la precarietà del lavoro e l’alcolismo, ed è riuscito infine a rivoluzionare il concetto di racconto, inventando un suo metodo per scrivere che ha influenzato anche altre arti, fino ad arrivare alla creazione di un nuovo aggettivo, “carveriano”, usato per definirlo. Niente male per uno scrittore proletario che ha fatto i mestieri più umili, è stato in carcere e ha cercato più volte di disintossicarsi dall’alcool, fino alla redenzione attraverso il successo letterario e l’amore per la poetessa Tess Gallagher. Carver muore a soli cinquant’anni di un tumore. Lascia dietro di sé un nuovo modo di narrare ridotto all’osso, costruito attraverso successive sottrazioni, scavando fino all’essenza delle cose, con tagli improvvisi che mostrano squarci di verità lasciati spesso sospesi in finali aperti.
    Il Meridiano, con un saggio introduttivo di Gigliola Nocera e traduzioni di Riccardo Duranti, raccoglie il meglio delle sette raccolte di racconti pubblicate da Carver e una scelta di saggi sulla scrittura che consentono di comprendere il metodo di lavoro dell’autore, per chi desidera sapere cosa accadeva dietro le quinte dei suoi capolavori. Per chi, invece, desidera tuffarsi direttamente nella materia narrativa incandescente ma apparentemente sempre sotto controllo di Carver, basta iniziare dal primo delizioso racconto, Grasso, tratto da Vuoi star zitta, per favore? (del 1976), tendendo sempre a mente il principio ispiratore dell’autore: “In definitiva, le parole sono tutto quello che abbiamo, perciò è meglio che siano quelle giuste”.

    Is this helpful?

    Simanò said on Jan 15, 2013 | 2 feedbacks

  • 1 person finds this helpful

    io non aamo i racconti ma devo dire che la scrittura forgiata, pulita essenziale di Carver fà la differenza.

    Is this helpful?

    Patrizia Naldi said on Sep 28, 2012 | Add your feedback

Book Details

  • Rating:
    (275)
    • 5 stars
    • 4 stars
    • 3 stars
  • Boxset 1344 Pages
  • ISBN-10: 8804522216
  • ISBN-13: 9788804522218
  • Publisher: Mondadori (I Meridiani)
  • Publish date: 2005-09-xx
  • In other languages: other languages English Books
Improve_data of this book