Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Tutti i racconti (1927-1930)

Oscar Narrativa 1158

Di

Editore: Mondadori

4.4
(867)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 582 | Formato: Copertina morbida e spillati

Isbn-10: 8804347694 | Isbn-13: 9788804347699 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Giuseppe Lippi , Claudio De Nardi , Gianna Lonza ; Illustrazione di copertina: Karel Thole

Disponibile anche come: Tascabile economico , Copertina rigida

Genere: Fiction & Literature , Horror , Science Fiction & Fantasy

Ti piace Tutti i racconti (1927-1930)?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 5

    H. P. Lovecraft

    Questa finestra sui racconti di Lovecraft scritti tra il 1927 e il 1930 presenta scritti gotici che affondano le loro radici in Edgar Allan Poe, ma che ne aggiornano il romanticismo alla psicanalisi e alla relatività. L’orrore di Lovecraft diventa fantascientifico, gettando le basi per molta dell ...continua

    Questa finestra sui racconti di Lovecraft scritti tra il 1927 e il 1930 presenta scritti gotici che affondano le loro radici in Edgar Allan Poe, ma che ne aggiornano il romanticismo alla psicanalisi e alla relatività. L’orrore di Lovecraft diventa fantascientifico, gettando le basi per molta della migliore letteratura sci-fi che lo seguirà. L’ignoto spazio profondo è sede di un male tanto spaventoso quanto inconoscibile, che unisce il tempo e i mondi in un circolo di oscurità. L’alieno proviene dall’antichità con la sua mitologia esoterica; l’iniziato potrà solo soccombere alla sua primordiale energia distruttrice.
    C’è una componente di invisibilità in tutti gli orrori e terrori qui narrati: il mostruoso si cela sempre dietro a una porta chiusa, si nasconde nel buio, è relegato in segrete inaccessibili. Si manifesta sempre attraverso suoni disumani e odori pestilenziali, ma l’occhio difficilmente lo vedrà. Il mostro è invisibile, non vuole rivelarsi.
    Terzo volume dell’opera omnia di H. P. Lovecraft, basata sui testi stabiliti dallo studioso di letteratura fantastica S. T. Joshi.

    ha scritto il 

  • 5

    I racconti:

    Il caso di Charles Dexter Ward ****1/2
    Il colore venuto dallo spazio *****
    L'antica gente dei monti ***
    Storia del Necronomicon (s.v.)
    Ibid *
    L'orrore di Dunwich ****1/2
    Colui che sussurrava nelle tenebre ****

    L'ul ...continua

    I racconti:

    Il caso di Charles Dexter Ward ****1/2
    Il colore venuto dallo spazio *****
    L'antica gente dei monti ***
    Storia del Necronomicon (s.v.)
    Ibid *
    L'orrore di Dunwich ****1/2
    Colui che sussurrava nelle tenebre ****

    L'ultimo esperimento **1/2
    La maledizione di Yig ***1/2
    Il boia elettrico **
    K'n-yan ***1/2
    L'abbraccio di Medusa *** (premio speciale per il racconto più razzista mai scritto da Lovecraft - il che è tutto dire!)

    ha scritto il 

  • 4

    Non è proprio il periodo migliore di Lovecraft, non è il volume di questa raccolta dal quale cominciare per appassionarsi a questo grandissimo scrittore, tuttavia contiene alcuni racconti ottimi ed il bellissimo "Il caso di Charles Dexter Ward", un must della letteratura horror.

    ha scritto il 

  • 4

    Bei racconti, veramente originali. Dai primi romanzi del terrore, alla Poe, si perviene a lavori che sfociano nella distopia o nella satira, per approdare ad una insolita e affascinante fantascienza "nera". In tutti, i famosi mostri di Lovecraft emergono da passati remoti o da formule cabalistich ...continua

    Bei racconti, veramente originali. Dai primi romanzi del terrore, alla Poe, si perviene a lavori che sfociano nella distopia o nella satira, per approdare ad una insolita e affascinante fantascienza "nera". In tutti, i famosi mostri di Lovecraft emergono da passati remoti o da formule cabalistiche, devastano con una violenza biblica, hanno usi e gusti e costumi abominevoli, e non sono semplici alieni o fantasmi, ma rappresentano un ignoto assoluto e pertanto ancora più terrificante. Incredibile a dirsi, ciò li rende ancora più realistici, come realistiche e credibili sono le descrizioni delle tragedie umane e naturali che provocano, l'esistenza di antiche leggende tramandate per generazioni, le superstizioni e le paure di un mondo di contadini e boscaioli dallo spirito ingenuo, l'incredulità dei forestieri, l'atteggiamento sprezzante delle autorità, la curiosità di intrepidi esploratori dell'ignoto. Il tutto con sullo sfondo paesaggi e atmosfere spesso inquietanti, ma sempre ben rese e affascinanti.

    ha scritto il 

  • 4

    "Il caso di Charles Dexter Ward" - *****
    "Il colore venuto dallo spazio" - *****
    "L'antica gente dei monti" - ***
    "Storia del Necronomicon" - ****
    "Ibid" - ****
    "L'orrore di Dunwich" - ****
    "Colui che sussurrava nelle tenebre" - ****

    "L'ultimo esperim ...continua

    "Il caso di Charles Dexter Ward" - *****
    "Il colore venuto dallo spazio" - *****
    "L'antica gente dei monti" - ***
    "Storia del Necronomicon" - ****
    "Ibid" - ****
    "L'orrore di Dunwich" - ****
    "Colui che sussurrava nelle tenebre" - ****

    "L'ultimo esperimento" - **
    "La maledizione di Yig" - ***
    "Il boia elettrico" - ***
    "K'n-Yan" - *****
    "L'abbraccio di Medusa" - *****

    ha scritto il 

  • 4

    Questo è stato il mio primo approccio a Lovecraft e non mi sono pentita. Nonostante i racconti qui inclusi non siano tutti dei capolavori ho avuto modo di apprezzare un autore che sa tenerti sulle spine, angosciarti, e mantenere alta l'attenzione pagina dopo pagina senza dover necessariamente ric ...continua

    Questo è stato il mio primo approccio a Lovecraft e non mi sono pentita. Nonostante i racconti qui inclusi non siano tutti dei capolavori ho avuto modo di apprezzare un autore che sa tenerti sulle spine, angosciarti, e mantenere alta l'attenzione pagina dopo pagina senza dover necessariamente ricorrere a descrizioni splatter o linguaggio scurrile e questo, in fin dei conti, è proprio ciò che fa la differenza tra un bravo scrittore dell'ignoto e uno mediocre.

    Il caso di Charles Dexter Ward (5 stelle): un racconto horror degno di questo nome. La trama è abbastanza prevedibile, ma Lovecraft ti lascia comunque sul filo del rasoio durante tutta la narrazione perché ti trovi a voler capire se le tue supposizioni sono esatte, cosa accade dietro le porte chiusa e per quale motivo. In altre parole, un vero gioiellino nel suo genere.

    Il colore venuto dallo spazio (5 stelle): un'altra chicca. Ho letto questo raccontino tutto d'un fiato restando sulla corda fino all'ultima riga. Una classica storia di alieni resa però affascinante dallo stile e dalla capacità di Lovecraft di mettere su carta emozioni e sentimenti come pochi altri autori hanno saputo fare.

    L'antica gente dei monti (4 stelle): Un sogno vivido e angoscioso, degno della fantasia di Lovecraft.

    Storia del Necronomicon (5 stelle): due paginette che non possono essere ignorate perché narrano di un libro che ha suscitato infinite discussioni sulla sua esistenza, nonostante Lovecraft abbia dichiarato essere frutto della sua fantasia.

    Ibid: l'edizione lo definisce come appartenente alla vena erudito-goliardica dell'autore. Non mi ha esaltato ma ammetto che un po' mi ha fatto sorridere.

    "L'orrore di Dunwich"e "Colui che sussurrava nelle tenebre" (5 stelle): due chicche per gli appassionati di horror classico da non perdere.

    L'ultimo esperimento (con De Castro): (3 stelle) Racconto interessante anche se non fra i migliori di Lovecraft.

    La maledizione di Yig (con Zealia Brown Bishop): (4 stelle) Mi è piaciuto soprattutto per il finale che ad un certo punto mi sono detta essere fin troppo prevedibile ed ecco che invece l'autore mi ha sorpreso con il solito vecchio gioco del....e no, se volete saperlo leggete il racconto!

    Il boia elettrico (con De Castro): (3 stelle) Nulla di speciale, già dalle prime pagine sai già come andrà a finire.

    K'n-yan (con Zealia Brown Bishop): (5 stelle) uno dei racconti più belli della raccolta. Assolutamente consigliato!

    L'abbraccio di Medusa(con Zealia Brown Bishop):(4 stelle)La breve introduzione al racconto sottolineava che non si tratta di uno dei migliori racconti di Lovecraft e, infatti, ci sono diversi punti che mi hanno lasciata perplessa però nel complesso mi ha convinta e mi è piaciuto.

    ha scritto il