Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Tutti i racconti 1964-1981

Collezione Immaginario Dick 41

Di

Editore: Fanucci

4.2
(149)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 700 | Formato: Paperback

Isbn-10: 8834715527 | Isbn-13: 9788834715529 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Disponibile anche come: Copertina rigida

Genere: Fiction & Literature , Science Fiction & Fantasy

Ti piace Tutti i racconti 1964-1981?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 5

    TUTTI I RACCONTI 1964–1981 (Dick)

    La robotizzazione, la creazione di memorie artificiali, il tentativo di assimilare sempre più l’essere umano al replicante androide, sono i tipici temi della narrativa dickiana che troviamo anche in questi racconti.
    Io non amo in genere la fantascienza, ma dalla scrittura di Dick emergono una fan ...continua

    La robotizzazione, la creazione di memorie artificiali, il tentativo di assimilare sempre più l’essere umano al replicante androide, sono i tipici temi della narrativa dickiana che troviamo anche in questi racconti. Io non amo in genere la fantascienza, ma dalla scrittura di Dick emergono una fantasia e una intelligenza talmente invasive che finiscono col sedurti. Inevitabilmente.

    ha scritto il 

  • 5

    Meravigliose scintille narrative

    Mi permetto di citare due passaggi di una nota dell'autore: "Il vantaggio del racconto sul romanzo è che nel racconto prendi il protagonista nel momento culminante della vita, mentre nel romanzo lo devi seguire dal giorno della nascita al giorno della morte (o all'incirca). Aprite un qualunque ro ...continua

    Mi permetto di citare due passaggi di una nota dell'autore: "Il vantaggio del racconto sul romanzo è che nel racconto prendi il protagonista nel momento culminante della vita, mentre nel romanzo lo devi seguire dal giorno della nascita al giorno della morte (o all'incirca). Aprite un qualunque romanzo a caso, e di solito quel che accade è noioso o poco importante. L'unica via di redenzione è lo stile. Non importa quel che accade ma come lo si racconta. Dopo un po' il romanziere professionista sviluppa la capacità di descrivere tutto con stile, e il contenuto svanisce. In un racconto, però, non te la puoi cavare così. Deve succedere qualcosa d'importante." E ancora: "Molti dei miei romanzi sono espansioni di racconti precedenti, o fusioni di diversi racconti; sovrapposizioni. Il germe stava nel racconto, che in un senso molto reale era il vero distillato. E non sono mai riuscito a espandere sotto forma di romanzo alcune delle mie migliori idee, che per me sono la cosa più significativa. Esistono solo come racconti, nonostante tutti i miei sforzi."

    ha scritto il 

  • 3

    Adoro Dock e le sue intuizioni geniali, ma non sempre tutti i racconti sono all'altezza. Di questo corposo volume (che ho letto a molti anni di distanza dalle tre precedenti raccolte) salverei la metà.

    ha scritto il 

  • 2

    No, questo scrittore proprio non riesco a farmelo andare a genio. Meravigliosi i film tratti dai suoi racconti, ma questa raccolta mi ha veramente deluso. Sarà perchè sono partito dai piu' recenti (i primi erano meglio? Non mi è venuta voglia di scoprirlo) ma c'è un'infinita ripetitività e mancan ...continua

    No, questo scrittore proprio non riesco a farmelo andare a genio. Meravigliosi i film tratti dai suoi racconti, ma questa raccolta mi ha veramente deluso. Sarà perchè sono partito dai piu' recenti (i primi erano meglio? Non mi è venuta voglia di scoprirlo) ma c'è un'infinita ripetitività e mancanza di fantasia. Sempre le solite ambientazioni, sempre i soliti concetti. Alcuni non sono male, ma la maggior parte ha trame ingenue, poco incisive e spesso confusionarie. Fastiodiosissimi i frequenti riferimenti a se stesso...

    ha scritto il 

  • 4

    I trenta racconti scritti in quasi 20 anni e contenuti in questa raccolta sono inevitabilmente di valore diverso: le gemme sono poche, ma Dick è davvero interessante anche quando è fuori forma!
    [nota di demerito per il traduttore Vittorio Curtoni, che infarcisce i testi di scelte discutibili oltr ...continua

    I trenta racconti scritti in quasi 20 anni e contenuti in questa raccolta sono inevitabilmente di valore diverso: le gemme sono poche, ma Dick è davvero interessante anche quando è fuori forma! [nota di demerito per il traduttore Vittorio Curtoni, che infarcisce i testi di scelte discutibili oltre che di palesi errori di digitazione... e un paio anche ortografici!]

    ha scritto il 

  • 2

    Premessa: amo alla follia quest'uomo (ho riletto almeno una ventina di volte i racconti delle precedenti raccolte e cinque-sei volte la maggior parte dei suoi romanzi e ogni volta mi reinnamoro), qui avrò trovato due-tre racconti validi su oltre venti (nelle altre raccolte 'validi' alias illumina ...continua

    Premessa: amo alla follia quest'uomo (ho riletto almeno una ventina di volte i racconti delle precedenti raccolte e cinque-sei volte la maggior parte dei suoi romanzi e ogni volta mi reinnamoro), qui avrò trovato due-tre racconti validi su oltre venti (nelle altre raccolte 'validi' alias illuminanti imho erano almeno il 70-80%).. Aspettavo con ansia questo volume: è stato molto, molto deludente.

    ha scritto il