Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Tutti i racconti del mistero, dell'incubo e del terrore

Di

Editore: Newton & Compton

4.2
(1969)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 440 | Formato: Altri | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Chi tradizionale

Isbn-10: 8879831607 | Isbn-13: 9788879831604 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: Isabella Donfrancesco , Daniela Palladini ; Contributi: Gabriele La Porta

Disponibile anche come: Paperback , Copertina rigida , Copertina morbida e spillati , Tascabile economico , eBook , Cofanetto

Genere: Fiction & Literature , Mystery & Thrillers , Science Fiction & Fantasy

Ti piace Tutti i racconti del mistero, dell'incubo e del terrore?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Tutte le opere di Poe presenti in questa raccolta possiedono la stessacaratteristica. Sono un labirinto, una pianta carnivora che non abbandona piùla preda, il lettore che, anche solo per caso, si lasci attirare dal primorigo, non può più tirarsi indietro ed è costretto a proseguire. In questovolume è raccolta la migliore produzione di Poe, da "Ligeia" a "La mascheratadella Morte Rossa. I delitti della via Morgue. La scarabeo d'oro". In questiracconti l'analisi e il ragionamento si fondono con l'immaginazionevisionaria, creando capolavori indimenticabili nei quali il macabro s'alleacol delitto, l'incubo con la follia, l'amore con la morte.
Ordina per
  • 4

    Sui racconti di Edgar Allan Poe non ho nulla da dire, è il maestro dell'occulto. Egli ci porta a conoscere le innumerevoli sfaccettature dell’angoscia, i modi per calarsi in quell’ignoto, ancestrale pozzo, che è la paura. Di questa edizione una cosa che ho adorato è la copertina che ho scoperto e ...continua

    Sui racconti di Edgar Allan Poe non ho nulla da dire, è il maestro dell'occulto. Egli ci porta a conoscere le innumerevoli sfaccettature dell’angoscia, i modi per calarsi in quell’ignoto, ancestrale pozzo, che è la paura. Di questa edizione una cosa che ho adorato è la copertina che ho scoperto essere un'opera dell'artista Luis Royo.

    ha scritto il 

  • 5

    La fama di Edgar Allan Poe è legata soprattutto ai suoi racconti, che cominciarono a farsi conoscere in Europa grazie ad un’appassionata traduzione baudelairiana dal titolo "Racconti straordinari".
    L’angoscia, l’orrido, il brivido sono gli elementi dominanti. Tutto ciò che è proprio dell’um ...continua

    La fama di Edgar Allan Poe è legata soprattutto ai suoi racconti, che cominciarono a farsi conoscere in Europa grazie ad un’appassionata traduzione baudelairiana dal titolo "Racconti straordinari".
    L’angoscia, l’orrido, il brivido sono gli elementi dominanti. Tutto ciò che è proprio dell’umana tragedia, il terrore, il dolore, la morte, il mistero, è racchiuso in questi racconti.
    Si tratta di un viaggio oltre la soglia della ragione, negli abissi della follia, in un territorio popolato da oscure presenze, da uomini spietati e donne dalla gotica bellezza vampirizzata, in un mondo sconvolto da inquietanti rivelazioni, apparizioni improvvise e situazioni surreali. Si tratta del vortice inarrestabile di una fantasia narrativa in continuo movimento, nel quale Poe probabilmente diede libero sfogo a quelle ossessioni scaturite dalle proprie drammatiche esperienze di vita.

    Tra i racconti che ho più apprezzato: Il gatto nero, Il ritratto ovale, La maschera della Morte Rossa, Il crollo della casa degli Usher, La sepoltura prematura, Il pozzo e il pendolo.

    ha scritto il 

  • 4

    Nonostante il passare del tempo sia stato poco clemente con gli scritti di Poe, la sua lezione è imprescindibile per chiunque voglia scrivere dell'orrore. Poe ci prende alla testa, tentandoci con le sue domande subdole e con le sue atmosfere angoscianti; forse però punta troppo alla testa, diment ...continua

    Nonostante il passare del tempo sia stato poco clemente con gli scritti di Poe, la sua lezione è imprescindibile per chiunque voglia scrivere dell'orrore. Poe ci prende alla testa, tentandoci con le sue domande subdole e con le sue atmosfere angoscianti; forse però punta troppo alla testa, dimenticandosi che l'orrore è fatto anche di immagini forti e di sgomenti improvvisi.

    ha scritto il 

  • 5

    Gatti che perseguitano nei sogni, omicidi in famiglia, misteri nella corte del re; questo è ciò che racconta Edgar Allan Poe nella sua raccolta "Tutti i racconti del mistero, dell'incubo e del terrore". Con qualche tocco di immaginazione visionaria, lo scrittore narra di storie fantastiche, ma an ...continua

    Gatti che perseguitano nei sogni, omicidi in famiglia, misteri nella corte del re; questo è ciò che racconta Edgar Allan Poe nella sua raccolta "Tutti i racconti del mistero, dell'incubo e del terrore". Con qualche tocco di immaginazione visionaria, lo scrittore narra di storie fantastiche, ma anche realistiche avvenute in tempi e luoghi diversi.
    Il linguaggio è molto complesso e, nonostante ciò, ritengo questo libro adatto a tutti i ragazzi, a partire dai 12 anni, finalizzato anche ad ampliare il lessico dei giovani lettori.
    Ed è proprio grazie a questa complessità lessicale che le storie diventano più intriganti e avvincenti. DA LEGGERE!

    ha scritto il 

  • 4

    Se ami la casa del thriller e del terrore non puoi non andare a vedere come sono le fondamenta...e Poe è fondamentalmente le fondamenta di un genere letterario...mi scuso per il gioco di parole.

    ha scritto il 

  • 4

    che dire..?

    Poe è un grande c'è poco da dire in una recensione chi sono io per parlarvene ancora? XD STUPENDO! un racconto più bello dell'altro, il gatto nero,però è quello che mi ha colpito di più,macabro al punto giusto

    ha scritto il 

  • 3

    Mi aspettavo di più, molto di più... Colpa del mito, incrollabile e indelebile, che mi ha creato forse delle aspettative troppo grandi. O forse colpa della traduzione, a mio parere orribile.
    Troppi vaneggiamenti di natura metafisica, troppi finali non all'altezza del resto del racconto, tro ...continua

    Mi aspettavo di più, molto di più... Colpa del mito, incrollabile e indelebile, che mi ha creato forse delle aspettative troppo grandi. O forse colpa della traduzione, a mio parere orribile.
    Troppi vaneggiamenti di natura metafisica, troppi finali non all'altezza del resto del racconto, troppi giri di parole... I racconti del mistero e del terrore si salvano, insieme a pochi altri.

    ha scritto il 

  • 5

    Il maestro dell'horror in tutti i suoi più incredibili racconti. Un'antologia dall'immenso valore letterario che spazia su più generi, qui suddivisi in numerosi macrotemi e generi. Tutto ciò che è venuto dopo si può dire ispirato alle opere di Poe. Un campionario incredibile di orrori su carta ch ...continua

    Il maestro dell'horror in tutti i suoi più incredibili racconti. Un'antologia dall'immenso valore letterario che spazia su più generi, qui suddivisi in numerosi macrotemi e generi. Tutto ciò che è venuto dopo si può dire ispirato alle opere di Poe. Un campionario incredibile di orrori su carta che analizzano a fondo la follia, l'orrore, il raccapriccio, il sovrannaturale e tutto ciò che di più inquietante si possa immaginare. Da leggere nel buio di una stanza illuminata dalla sola luce di una candela.

    ha scritto il 

Ordina per