Tutti pazzi per Gödel!

La guida completa al teorema d'incompletezza

Di

Editore: Laterza (I Robinson. Letture)

3.8
(92)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 270 | Formato: Paperback

Isbn-10: 8842085901 | Isbn-13: 9788842085904 | Data di pubblicazione: 

Disponibile anche come: Altri

Genere: Filosofia , Da consultazione , Scienza & Natura

Ti piace Tutti pazzi per Gödel!?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Nel 1930 un ragazzo ventitreenne di nome Kurt Gödel dimostrò un teorema destinato a cambiare per sempre la nostra comprensione della matematica e, forse, di noi stessi: il Teorema di Incompletezza dell'Aritmetica. Questo libro ci guida, e senza presupporre alcuna particolare competenza matematica, nei segreti della leggendaria dimostrazione di Godel e delle sue controverse implicazioni filosofiche. Francesco Berto mostra come alcuni usi del Teorema oggi invocato in migliaia di siti Internet, in discorsi di politica, religione, sociologia e, naturalmente, ermeneutica e postmodernismo - sorgano da buffi fraintendimenti del risultato gödeliano. E discute le posizioni dei molti nomi celebri del pensiero contemporaneo che hanno sentito il bisogno di dir la loro sul Teorema. Da Wittgenstein al profeta dell'Intelligenza Artificiale Douglas Hofstadter, vincitore del Premio Pulitzer col celebre Gödel, Escher, Bach; dal fisico Roger Penrose, per il quale invece il Teorema di Incompletezza mostra che nessun computer può emulare la mente umana, allo stesso Kurt Gödel, che associò la propria scoperta a un'intuizione puramente intellettuale dell'infinito.
Ordina per
  • 4

    Non di certo una passeggiata ma piuttosto un intenso viaggio nel cuore della teoria dell'incompletezza, spiegata nel dettaglio e con il giusto mix tra rigore e oserei dire 'spensieratezza. Mi è piaciu ...continua

    Non di certo una passeggiata ma piuttosto un intenso viaggio nel cuore della teoria dell'incompletezza, spiegata nel dettaglio e con il giusto mix tra rigore e oserei dire 'spensieratezza. Mi è piaciuto molto.

    ha scritto il 

  • 0

    L'autore ne prende le distanze, ma è evidente che ormai a livello divulgativo (per quanto si possa parlare di divulgazione nei riguardi Gödel...) non possa prescindere dal totemico "Gödel, Escher, Bac ...continua

    L'autore ne prende le distanze, ma è evidente che ormai a livello divulgativo (per quanto si possa parlare di divulgazione nei riguardi Gödel...) non possa prescindere dal totemico "Gödel, Escher, Bach" e dalle sue divagazioni creative.
    Questo volume vuole comunque essere più didattico, il che paradossalmente lo rende più difficile: si va più al nocciolo della questione e per i profani occorrono varie parentesi extra-volume per recuperare i pezzi mancanti.
    Interessante comunque da leggere dopo aver affrontato il tomo di Hofstadter.

    ha scritto il 

  • 5

    Francesco Berto ha confezionato un'eccellente ed esaustiva esposizione del teorema di Gödel, affrontandone molti aspetti in modo estremamente rigoroso ma non allontanandosi troppo dal taglio divulgati ...continua

    Francesco Berto ha confezionato un'eccellente ed esaustiva esposizione del teorema di Gödel, affrontandone molti aspetti in modo estremamente rigoroso ma non allontanandosi troppo dal taglio divulgativo.
    Grazie a questo libro mi sono chiarito le idee su molti aspetti che altri testi non spiegavano bene, o peggio, sui quali vengono spesso diffuse interpretazioni errate.
    Berto non si limita alla trattazione "tecnica", prettamente "logica" del teorema, ma si apre al mondo delle sue conseguenze nel dibattito filosofico degli ultimi ottant'anni.
    Davvero un libro fondamentale per chi vuole capire bene perché quel teorema è importante.

    ha scritto il 

  • 4

    Lo sto affrontando. Io amo la matematica, la adoro, la idolatro, ma sono conscio dei miei limiti, ahimè grossi, che mi fanno capire che le cose che mi piacerebbe capire... non le capirò! Ma ci provo.. ...continua

    Lo sto affrontando. Io amo la matematica, la adoro, la idolatro, ma sono conscio dei miei limiti, ahimè grossi, che mi fanno capire che le cose che mi piacerebbe capire... non le capirò! Ma ci provo... e con entusiasmo!

    ha scritto il 

  • 5

    Godel ha enunciato il suo teorema di completezza a 23 anni nella sua tesi e di laurea,e l'anno dopo ha dimistrato il teorema di incomletezza... Frase vera ma non dimostrabile dato che il sistema è cor ...continua

    Godel ha enunciato il suo teorema di completezza a 23 anni nella sua tesi e di laurea,e l'anno dopo ha dimistrato il teorema di incomletezza... Frase vera ma non dimostrabile dato che il sistema è corretto e non può refutare questa frase.
    Qualcosa di magnificoo anche se molti per anni continuarono a pensare che fosse una "semplice" rivisitazione del paradosso del mentitore. Ma Godel invece diede una dimostrazione. In questo libro è spiegata egregiamente.

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    0

    Una delle conclusioni

    Se siamo macchine di Turing, non possiamo sapere esattamente che macchine di Turing siamo.

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    2

    Purtroppo non mi sembra un libro divulgativo, l'autore pare molto concentrato a far appassionare il lettore sulla straordinarietà del matematico e della teoria. Troppo compiaciuto nelle sue metafore, ...continua

    Purtroppo non mi sembra un libro divulgativo, l'autore pare molto concentrato a far appassionare il lettore sulla straordinarietà del matematico e della teoria. Troppo compiaciuto nelle sue metafore, ho interrotto la lettura quando mi e' sembrato di essere tornato all'università. La parte di gossip sui premi e i retroscena e' veramente nerd.

    ha scritto il