Tutto cominciò a Parigi

Di

Editore: Piemme

3.8
(8)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 540 | Formato: Copertina rigida

Isbn-10: 8856644401 | Isbn-13: 9788856644401 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Ti piace Tutto cominciò a Parigi?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Di tutti i posti dove un uomo può chiedere a una donna di sposarlo, quale può essere più romantico della cima della Torre Eiffel illuminata?Nessuno, e infatti l’unica cosa che impedisce a Katy di urlare subito: SÌ! è solo la grandissima emozione, e la paura che l’anello possa fare un volo fino a terra. Da quel momento, per tutte le persone vicine a Katy e Michael, sarà il momento di festeggiare, e di prepararsi a un matrimonio in grande stile. Ma come sempre capita quando ci sono delle nozze in cantiere, per gli amici e i familiari degli sposi è anche il momento di guardarsi indietro, e riflettere sulla propria vita. E così Grace, la madre di Michael, inaspettatamente si riavvicina al suo ex marito, capendo che certi amori non finiscono mai davvero; Leila, la migliore amica di Katy, si rende conto che il vero amore è là dove lei non aveva ancora guardato; e Vonnie, capace di creare torte fantastiche, capisce che deve trovare qualcuno per cui valga la pena prepararle. E così, qualcosa cambierà, qualcosa finirà, qualcuno si troverà un nuovo +1 da portare con sé al matrimonio dell’anno. E qualcun altro, oltre Katy e Michael, si ritroverà all’altare. Da un’autrice da un milione di copie nel mondo anglosassone, una storia romanticissima fatta di tante storie, che si legge in un soffio e che celebra l’amore come una festa di matrimonio ben riuscita, di quelle che continui a parlarne per molto, molto tempo.
Ordina per
  • 2

    Nel mondo dei sogni

    Mamma mia com'è stucchevole questo libro! Ma è mai possibile che i personaggi siano tutti animati dalle migliori intenzioni e abbiamo come primo pensiero il bene degli altri? Ma in che mondo siamo che ...continua

    Mamma mia com'è stucchevole questo libro! Ma è mai possibile che i personaggi siano tutti animati dalle migliori intenzioni e abbiamo come primo pensiero il bene degli altri? Ma in che mondo siamo che mi ci trasferisco? Il paese delle meraviglie?
    In tutto il romanzo ci sono solo due personaggi negativi e, ovviamente, non piacciono a nessuno e restano relegati ai margini della storia. Gli altri, invece, anche se sembrano egoisti, come Jennifer, sono pronti a redimersi alla prima occasione e a tornare sulla retta via.
    Che dire? Forse questo periodo prenatalizio è stato il momento migliore per leggere questo libro buonista all'inverosimile, ma non vedo l'ora di passare a cose più interessanti.

    ha scritto il 

  • 4

    Bello

    Nella scelta di questo libro sono stata attratta dalla copertina e dalla trama.

    Vi annuncio subito che è un libro da leggere a mente sgombra, perché non solo verrete coinvolti, ma anche perché dovret ...continua

    Nella scelta di questo libro sono stata attratta dalla copertina e dalla trama.

    Vi annuncio subito che è un libro da leggere a mente sgombra, perché non solo verrete coinvolti, ma anche perché dovrete fare attenzione ai vari personaggi.

    Non è una storia intricata, ma le vite dei vari personaggi sono intrecciate tra loro, e ognuno ha i suoi problemi e la sua vita da vivere.

    Ho apprezzato questo libro perché tratta temi attuali, molto facili da vivere anche nella vita quotidiana, e sarà impossibile non immedesimarsi in alcuni di loro.

    Tutto cominciò a Parigi, ma più che altro tutto cominciò con Katy e Michael, dove proprio sulla Torre Eiffel lui fa la fatidica proposta di matrimonio che lei accetta entusiasta.
    Tutto bene fino a qui, ma proprio con questo matrimonio conosceremo tutti i vari personaggi che si aggirano intorno alla coppia.

    Per primi i genitori dei Katy, Birdie e Howard. Lui è un imprenditore importante nel mondo tessile ed il suo carattere non è affatto semplice, vuole che tutto sia fatto a modo suo, tranne quando si tratta di Katy, per lui sua figlia è tutto.
    Birdie è sottomessa al marito, non può prendere decisioni e non può fare valere le sue idee, ma presto tutto questo cambierà.

    Arriviamo ora ai genitori di Michael, Grace e Stephen. I due si sono separati quando i figli erano piccoli, ma hanno avuto la giusta attenzione di fare una separazione serena e sono rimasti in buoni rapporti per la pace dei figli.
    Grace è la direttrice di una scuola, conosce tutti e si ricorda di tutti i suoi alunni passati. E' una persona con i piedi per terra ma con un cuore grande. Stephen da tempo si è rifatto una vita, ma con il matrimonio del suo adorato figlio sembra che la sua vita attuale non sia del tutto soddisfacente, e forse dovere vedere la sua ex moglie così spesso per i preparativi smuove qualcosa.
    Come ho accennato hanno anche un'altra figlia, Fiona, che ovviamente è la sorella si Michael ma il suo opposto come carattere. Amabile e carina, ma dai gusti decisi, come è decisa a non mettere su famiglia per il momento.

    Intrecciando le varie storie, prendo riferimento dal paragrafo precedente dove ho detto che Grace è la direttrice della scuola locale. Al momento è in ansia per una studentessa, Ruby, che è sempre stata brava a scuola ma sembra che ora abbia qualcosa che non va.
    Ruby e la sorellina Shelby infatti non vivono una bella situazione famigliare, i loro genitori si sono separati e la madre non accetta questa separazione, facendo ricadere tutto il suo malumore sulle figlie.
    Il padre, Ryan, si è rifatto una vita con la sua nuova compagna, Vonnie, ed anche lei viene da una situazione difficile perché è vedova dal precedente matrimonio e con un figlio a carico, ma non c'è cattiveria in lei, solo tanto dolore ed il desiderio che sia suo figlio sia le figlie di Ryan stiano bene. Vonnie ha una pasticceria dove realizza torte personalizzate, ed ovviamente per incastrarla meglio nella storia sarà lei a preparare la torta nuziale dei nostri sposini.

    Concludiamo con alti personaggi, tra cui la mia preferita, Leila, migliore amica della sposa. Leila ha passato da poco la separazione con il marito, che l'ha lasciata per un'altra donna, ed a causa del marito e del lavoro ha perso di vista la sorella e la madre, ma sarà proprio un incidente stradale della madre a farla rimettere in carreggiata.
    Leila è la classica donna in carriera, ma con un cuore dolce e gentile, e si prenderà cura della cagnolina della madre mentre lei è in ospedale. La piccola Pixie farà ricordare a Leila la gioia delle piccole cose, e forse finalmente sarà pronta a guardare avanti, dove il suo datore di lavoro la aspetta.

    Direi che con i personaggi ho concluso. Come vedete la storia è un poco intricata, ma ogni persona ha il suo carattere e la sua vita ben definite e l'autrice è riuscita in modo squisito a mettere in evidenza le particolarità di tutti quanti, facendo in modo che tutte le loro vite siano ben descritte e con un filo logico temporale facilmente comprensibile.

    Se vi piacciono le storie a lieto fine, ma con il gusto dei colpi di scena ed apprezzate le narrazioni che rispecchiano la realtà, questo è il libro che fa per voi.

    Io come sempre auguro a tutti una buona lettura, e vi do appuntamento alla prossima recensione librosa.

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    4

    Amare non significa guardarsi negli occhi, ma guardare insieme nella stessa direzione.

    Tutto cominciò a Parigi è un romanzo molto carino che va ad esplorare i rapporti familiari e di coppia.
    La storia inizia con la proposta di matrimonio di Michael a Katy, una romanticissima proposta in ...continua

    Tutto cominciò a Parigi è un romanzo molto carino che va ad esplorare i rapporti familiari e di coppia.
    La storia inizia con la proposta di matrimonio di Michael a Katy, una romanticissima proposta in cima alla Tour Eiffel. L'organizzazione del matrimonio dà l'opportunità a parenti, amici e conoscenti di prepararsi ai grandi festeggiamenti e di riflettere anche sulle proprie relazioni sentimentali, che siano familiari o romantiche. Tra gli invitati c'è Leila, la migliore amica di Katy, che esce fuori da una brutta delusione d'amore; c'è Grace che inaspettatamente si riavvicina all'ex marito; e ci sono Vonnie, Jennifer, Susie e tanti altri che, inconsapevolmente, si ritroveranno a far parte della stessa storia...
    Leggere questo romanzo è stato come fare un tuffo nei sentimenti e nelle emozioni più genuine! L'autrice riesce a dar voce a tutti i numerosi personaggi scrivendo una storia corale davvero molto particolare.
    Michael e Katy sono un po' il perno della storia, è attorno a loro che gravitano gli altri personaggi della storia ed è sempre grazie a loro che alcuni, in occasione del matrimonio, troveranno il coraggio di affrontare delusioni e paure e sconfiggerle.
    Katy Kelly ha scritto una storia a più voci che ha come protagonista l'amore in tutte le sue sfaccettature. Partendo dai novelli sposi con il loro amore così forte, arrivando a Ryan e Jennifer che hanno in comune l'amore viscerale per le loro bambine, arrivando a Leila, delusa e affranta per la fine del suo matrimonio e per quell'amore non corrisposto. Ognuno dei personaggi di questa storia si trova ad un bivio, deve scegliere se restare intrappolato nel passato oppure se aprirsi nuovamente all'amore.
    La Kelly ha uno stile molto dolce, scorrevole e a tratti ironico, la narrazione ha un bel ritmo e permette alla storia di scorrere in maniera fluida. Mi è piaciuto molto il modo in cui l'autrice ha gestito i numerosi personaggi con le loro storie, ho trovato ogni vicenda narrata ben inserita nel contesto generale. La parte più importante della storia è costituita dai sentimenti, dalle emozioni dei personaggi che arrivano al lettore chiari e senza filtri e lo coinvolgono nella storia.
    Tante storie diverse tra loro ma legate da un unico filo conduttore: l'amore!

    ha scritto il