Tutto può cambiare

Di

Editore: Garzanti

3.7
(347)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 318 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Francese , Spagnolo

Isbn-10: 8811694299 | Isbn-13: 9788811694298 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: S. Caraffini

Disponibile anche come: Copertina rigida , eBook

Genere: Famiglia, Sesso & Relazioni , Narrativa & Letteratura , Umorismo

Ti piace Tutto può cambiare?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Nella vita di Zachary King nulla è lasciato al caso: il lavoro, fisso e ben retribuito, il lussuoso appartamento nell'Upper West Side di Manhattan, il fidanzamento imminente con la splendida e ricca Hope. Ma è in arrivo un terremoto, una cosa che Zack non ha previsto: Norm, suo padre. Eccolo riemergere dalle nebbie del passato. Un dongiovanni attempato che anni prima ha abbandonato moglie e figli per inseguire progetti strampalati. Si è presentato alla porta di Zack imbottito di Viagra e deciso a recuperare in pochi giorni vent'anni di rapporti carenti. In queste circostanze Zack reagirebbe come al solito in maniera responsabile ed equilibrata, ma una mattina, al risveglio, ha una sorpresa destinata a fargli capire che la vita, quella vera, con tutti i suoi rischi ma anche le sue gioie, non può essere arginata.
Ordina per
  • 4

    Uno di quei libri da divorare con buoni spunti di riflessione

    Ammetto di essere partita un po' scettica nella lettura di questo romanzo, ma mi ha poi piacevolmente sorpresa.
    Questo libro racconta più storie in un'unica avventura (forse un po' troppo piena di avv ...continua

    Ammetto di essere partita un po' scettica nella lettura di questo romanzo, ma mi ha poi piacevolmente sorpresa.
    Questo libro racconta più storie in un'unica avventura (forse un po' troppo piena di avvenimenti sconvolgenti ma sorvoliamo) il cui tema centrale è di fatto che, sia che la tua vita sia in uno stato di stallo completo, sia che sia assolutamente perfetta, ad un certo punto, "tutto può cambiare" e un singolo avvenimento può dar luogo ad una reazione a catena che sconvolge la vita di più persone.
    Una lettura leggera che ti lascia incollato alle pagine del libro finchè non sarai giunto alla fine.

    ha scritto il 

  • 4

    Primo libro che leggo di questo autore e non sarà l'ultimo. L'autore mi ha piacevolmente colpito con la sua prosa molto fresca e scorrevole e con una storia interessante. Il libro racconta la storia ...continua

    Primo libro che leggo di questo autore e non sarà l'ultimo. L'autore mi ha piacevolmente colpito con la sua prosa molto fresca e scorrevole e con una storia interessante. Il libro racconta la storia di Zac che, dopo un'infanzia segnata dalla separazione dei genitori, si ritrova a 32 anni a condurre una vita che molti potrebbero invidiargli: vive in un appartamento lussuoso, ha un lavoro prestigioso e sta per fidanzarsi con una ragazza bellissima. E' un giorno come tutti gli altri ma qualcosa succede e quel giorno smette di essere come tutti gli altri e diventa il giorno in cui si accende la scintilla che porta a riconsiderare la propria vita, a domandarsi se quello che si sta vivendo è davvero quello che si desidera. Flash back del passato, che aiutano meglio a capire Zac, si alternano alla narrazione del presente presentandoci un quadro completo di Zac e delle sue varie relazioni social; non mancano dei momenti divertenti a cui si affiancano momenti che invitano alla riflessione. Morale di tutta la storia: Carpe diem!

    ha scritto il 

  • 3

    Scritto molto bene, come sempre, ma con troppa carne al fuoco (ci sono gli ingredienti per tre libri) e con qualche cliché di troppo. Perlomeno non ci si annoia mai e non ci sono lungaggini inutili. N ...continua

    Scritto molto bene, come sempre, ma con troppa carne al fuoco (ci sono gli ingredienti per tre libri) e con qualche cliché di troppo. Perlomeno non ci si annoia mai e non ci sono lungaggini inutili. Non tra i suoi libri migliori, insomma, ma Tropper resta uno dei più interessanti autori contemporanei: per come descrive certe situazioni è superiore anche a Nick Hornby a cui spesso viene accostato dai critici americani.

    ha scritto il 

  • 3

    E' difficile pensare che la stessa mente abbia progettato quella piccola perla pulp che è Banshee e il rischio di rimanere delusi, o quantomeno disorientati, è molto alto. Qui ci si muove su territori ...continua

    E' difficile pensare che la stessa mente abbia progettato quella piccola perla pulp che è Banshee e il rischio di rimanere delusi, o quantomeno disorientati, è molto alto. Qui ci si muove su territori profondamente diversi, tra figure paterne fantasmatiche, triangoli amorosi presi di peso da Woody Allen, e personaggi che qua e là indulgono in qualche clichè di troppo. Conoscendo il piglio dell'autore nel formato televisivo mi aspettavo qualcosa di più pungente sulla controparte cartacea.

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    0

    E’ il secondo libro di Tropper che leggo e confermo il mio parere positivo.
    Mi piace come scrive, le sue storie non sono mai banali nonostante narrino comunque di persone tutto sommato normali, come c ...continua

    E’ il secondo libro di Tropper che leggo e confermo il mio parere positivo.
    Mi piace come scrive, le sue storie non sono mai banali nonostante narrino comunque di persone tutto sommato normali, come ce ne sono tante. I personaggi sono ben costruiti e si trova sempre qualcuno per cui fare il tifo. In questo caso tifavo, oltre che per Zack anche e soprattutto per Tamara. Però ci sono tanti altri personaggi piacevoli, ad esempio Pete, il fratello di Zack, che è disarmante, quando ad un certo punto dice “Sarò ritardato ma non sono scemo” mi ha fatto una tenerezza incredibile. Vuoi vedere che capisce più lui di tanta gente cosiddetta normale? Anche per altre frasi che ha detto in seguito si dimostrerà più saggio lui di tanti altri. Davvero adorabile. :wub:
    Anche l’altro fratello, Matt, mi è piaciuto, ha un suo modo particolare di comportarsi ma l’assenza del padre ha influito parecchio su di lui anche se non lo vuole ammettere.
    Ho apprezzato in modo particolare quando, durante un suo concerto, ha visto il padre tra il pubblico e nonostante in un primo momento volesse abbandonare il palco, ha poi deciso di proseguire cantandogli in faccia tutta la sua rabbia, un bel modo per fargli capire il suo stato d’animo.
    E Norm? Tutto sommato non è male nemmeno lui nonostante tutto. Entra in maniera dirompente nella vita dei suoi figli dopo tanti anni di assenza, si è comportato davvero male anni prima, ma nel presente sembra essere cambiato (?) e combina alcune cosette divertenti, in compagnia dei figli e degli amici dei figli, tipo quando sono andati tutti da chi ha venduto l’ auto a Pete o quando sono andati nello studio medico e al golf club. Anche il discorso fatto alla festa di fidanzamento di Zack ha un suo perché.

    In definitiva è un bel libro sui sentimenti.
    Bellissimo quando Zack alla fine decide di prendersi cura di Henry.

    ha scritto il 

  • 0

    tra le tre e le quattro stelle

    Contento di averlo letto, ma non del tutto soddisfatto. Belli i personaggi, forse un po' scontate certe situazioni, ma ad esse ci si arriva attraverso percorsi abbastanza verosimili. Forse qualcuno (a ...continua

    Contento di averlo letto, ma non del tutto soddisfatto. Belli i personaggi, forse un po' scontate certe situazioni, ma ad esse ci si arriva attraverso percorsi abbastanza verosimili. Forse qualcuno (anzi, qualcuna) potrebbe dire che la verosimiglianza non c'è perché il protagonista, divenuto consapevole della sua #pirlitudine, cerca di superarla attraverso alcune fasi di maturazione.
    Uomini, maturare si può e ci si può ANCHE riuscire

    ha scritto il 

  • 5

    Personaggi indimenticabili

    Quando alla fine senti la mancanza dei protagonisti significa che hai amato molto il romanzo. Divertente, spassoso, ma al tempo stesso profondo e commovente. Anche se lascia un po' di amaro in bocca. ...continua

    Quando alla fine senti la mancanza dei protagonisti significa che hai amato molto il romanzo. Divertente, spassoso, ma al tempo stesso profondo e commovente. Anche se lascia un po' di amaro in bocca.

    ha scritto il 

  • 4

    Non è mai troppo tardi

    Il mio inconscio ha cambiato il titolo del libro da Tutto può cambiare a non è mai troppo tardi e forse qui è tutta la sintesi del libro.
    Un libro pieno di ironia, con rapporti familiari sconclusionat ...continua

    Il mio inconscio ha cambiato il titolo del libro da Tutto può cambiare a non è mai troppo tardi e forse qui è tutta la sintesi del libro.
    Un libro pieno di ironia, con rapporti familiari sconclusionati, sentimenti incasinati, fratelli problematici, padri sfuggenti.
    Un libro, un percorso che ci indica che a volte la 'retta via' ha bisogno di essere un po' tortuosa.
    Tropper come al solito è sinonimo di freschezza ma anche di riflessione senza commiserazione e anche vero che la lunga parte centrale fa virare il libro verso le tre stelle, ma il finale strappalacrime che in altri autori mi avrebbe urtato qui mi fa assegnare al libro le quattro stelle.

    8--/10

    ha scritto il 

Ordina per