Ubik

Il romanzo e la sceneggiatura

Voto medio di 4508
| 518 contributi totali di cui 511 recensioni , 6 citazioni , 1 immagine , 0 note , 0 video
Come fa Glen Runciter, titolare di un'agenzia di anti-telepatia, a comunicarecon sua moglie Ella per avere consigli dall'aldilà, da un mondo informe eallucinante di semi-vita o non-morte? E perché mai dopo ogni collegamento conRunciter la semi-vita ...Continua
Ha scritto il 14/11/17
Dieci piccoli in...erziali
Siamo a New York, Confederazione Nordamericana, in un 1992 immaginato sotto amfetamine quasi trenta anni prima dal genio visionario di Philip K. Dick. Le società di spionaggio commerciale – in testa quella guidata dal misterioso Ray Hollis – ...Continua
Ha scritto il 20/10/17
mmahhhhh
niente... non mi è piaciuto proprio... mi sono incaponita a finirlo ma ci ho messo un mese... solo perchè mi era stato consigliato da persona affidabile..... macchè.... non ho colto metafore ma solo fastidio nel dovermi chiedere cosa fossero ...Continua
Ha scritto il 26/07/17
Una multinazionale si sente minacciata da telepati, psi e precog che cercano di carpire i segreti aziendali.Oltre alla vita e alla morte c'è uno stato di semi-vita la cui natura non è chiara: la moglie del capo dell'azienda, ibernata, riesce a ...Continua
  • 1 commento
Ha scritto il 23/07/17
Alla mia prima esperienza con Philip K. Dick ho trovato più o meno quel che mi aspettavo. Romanzo visionario, frutto di una mente veramente speciale nell'immaginare il futuro.Confesso però di non amare le eccessive contorsioni spazio-temporali, ...Continua
  • 1 mi piace
Ha scritto il 10/07/17
è buffa questa fantascienza classica che prefigura tempi ormai passati - ubik è ambientato negli anni '90 - prendendo delle solenni cantonate. parte del piacere di leggerla, per me, sta anche lì. e la mia prima narrativa firmata dick è stata ...Continua

Ha scritto il Jun 07, 2013, 07:44
Si sentì a un tratto come una falena impotente, che svolazza sui vetri della finestra della realtà, osservando dall'esterno un mondo sfocato.
Pag. 144
Ha scritto il Feb 16, 2013, 18:40
Mi preoccupa sapere che la gente mi sarà ostile. Ma penso che non si possa vivere a lungo senza suscitare ostilità. Non si può piacere a tutti, perché tutti vogliono cose diverse. Piacere a qualcuno significa dispiacere a un altro.
Pag. 274
Ha scritto il Jan 02, 2012, 22:08
“La porta rifiutò di aprirsi. Disse invece: “Cinque centesimi, prego”. Cercò nelle tasche. Niente più monetine, niente. “Ti pagherò domani”disse alla porta. Provò di nuovo la maniglia, e di nuovo la porta rimase chiusa, sprangata. ...Continua
Pag. 40
Ha scritto il Jul 24, 2011, 09:44
Il passato è latente, è sommerso, ma è ancora lì, in grado di riaffiorare in superficie una volta che lo stampo più tardo sia malauguratamente - e contro l'esperienza ordinaria - scomparso. L'uomo contiene - non il ragazzo - ma gli uomini ...Continua
Pag. 136
Ha scritto il Sep 29, 2010, 19:36
Ho letto Ubik senza coinvolgimento. credo che: forse è fuori dallo zeitgeist oppure è solo una questione di testa.Resto convinto che alcune letture debbano essere fatte in determinati periodi oltre i quali la storia si appiattisce. Vuoi per il ...Continua

Ha scritto il Nov 21, 2017, 12:26


- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi