Ubik

Di

Editore: Fanucci (Tif extra)

4.3
(4272)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 229 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Francese , Spagnolo , Tedesco , Olandese , Giapponese , Svedese , Polacco , Ceco , Portoghese , Chi semplificata

Isbn-10: 8834718259 | Isbn-13: 9788834718254 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: C. Pagetti

Disponibile anche come: Altri , Copertina rigida , eBook

Genere: Narrativa & Letteratura , Mistero & Gialli , Fantascienza & Fantasy

Ti piace Ubik?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Come fa Glen Runciter, titolare di un'agenzia di anti-telepatia, a comunicare con sua moglie Ella per avere consigli dall'aldilà? E perchè mai dopo ogni collegamento con Runciter la semi-vita di Ella si va affievolendo sempre più? Che cosa afferra Joe Chip dal suo mondo del 1992 e lo scaglia nell'America degli anni Trenta? E come è possibile che Joe riceva dei misteriosi e cupi messaggi sui muri e sugli specchi dei bagni dal suo capo quando questi è stato ucciso da una bomba esplosa sulla Luna? Come mai anche Pat, con tutti i suoi terribili poteri, è intrappolata insieme a Joe Chip in un assurdo incubo?
Ordina per
  • 4

    Forse soltanto le parole della Bardot in questo video di Comic Strip riescono a dare un senso ai millemila pensieri che mi rimbalzano in testa dopo aver letto questo libro

    https://www.youtube.com/watc ...continua

    Forse soltanto le parole della Bardot in questo video di Comic Strip riescono a dare un senso ai millemila pensieri che mi rimbalzano in testa dopo aver letto questo libro

    https://www.youtube.com/watch?v=GeQGxJWGbb8

    ha scritto il 

  • 4

    Alla scoperta di Philip Dick

    Dopo aver piacevolmente scoperto la fantascienza con "Archeologico futuro", inizio oggi il primo classico... sono curiosa curiosa! Non capisco perchè non l'abbia mai fatto prima!

    FATTO!!!!

    Da leggere ...continua

    Dopo aver piacevolmente scoperto la fantascienza con "Archeologico futuro", inizio oggi il primo classico... sono curiosa curiosa! Non capisco perchè non l'abbia mai fatto prima!

    FATTO!!!!

    Da leggere assolutamente, ma...

    Mi ero ripromessa, da brava studentessa diligente che ero da ragazza e facendo violenza su me stessa, di scrivere d’ora in poi una recensione per ogni libro letto ed ecco, Ubik adesso l’ho finito. Che dire? Temo di aver iniziato con il libro sbagliato, veramente complicato da commentare.
    Una cosa mi sento di dire, che sicuramente va letto, perché è davvero visionario e geniale, su questo punto mi sembra che c’è poco da discutere.
    Poi però ci sono parecchi distinguo da fare, dal punto di vista stilistico e narrativo (per esempio è quasi tutto in forma dialogica, che a me non piace): tentennando e rimandando di continuo il mio proposito ho avuto modo di leggere tantissime recensioni degli altri anobiani, e segnalo in particolare quelle di elettra, Asclepiade, krodì80, che sono vicine al mio pensiero (ma mooolto migliori di quanto avrei potuto scrivere io!).
    Non so se qui si sia all’apice del genere, posso solo fare un confronto con Archeologico futuro, l’unico altro libro di fantascienza che ho letto nella mia vita. Diversi temi sono simili (per esempio la disumanizzazione, il continuo riferimento al valore-denaro, le riflessioni filosofico-scientifiche), ma Archeologico risulta molto più fluido ed elegante, certo anche grazie alla trama molto più “verosimile”…
    Quante stelle insomma? Beh diciamo 4… anche un po’ per la deferenza che si deve all’autore

    ha scritto il 

  • 5

    Io sono vivo, voi siete morti

    Philip K. Dick è un genio, un visionario precorritore dei tempi, una mente eruttiva di idee e situazioni, limitativo etichettarlo "solo" come uno scrittore di fantascienza. Nelle opere di PKD c'è molt ...continua

    Philip K. Dick è un genio, un visionario precorritore dei tempi, una mente eruttiva di idee e situazioni, limitativo etichettarlo "solo" come uno scrittore di fantascienza. Nelle opere di PKD c'è molto di più.
    Non è un caso che che i registi di Hollywood hanno saccheggiato a piene mani nei suoi testi.
    Di Ubik dico soltanto che due tra i maggiori film di fantascienza degli ultimi 20 anni ( Matrix e Inception) hanno chiaramente un debito nei suoi confronti per quanto riguarda le idee che li hanno ispirati.

    ha scritto il 

  • 5

    Philip Ubik

    Sono arrivato all'ultimo capitolo di questo libro piuttosto soddisfatto: una storia originale, scritta "alla Dick" (una fantascienza senza tante spiegazioni), personaggi ben caratterizzati e poco ster ...continua

    Sono arrivato all'ultimo capitolo di questo libro piuttosto soddisfatto: una storia originale, scritta "alla Dick" (una fantascienza senza tante spiegazioni), personaggi ben caratterizzati e poco stereotipati. Tutto carino e divertente, ma comunque quasi mai fuori dal comune.
    E poi...e poi arriva l'ultimo capitolo, dove il libro ti saluta ed entra nella storia.

    ha scritto il 

  • 1

    Peaso truño psicodélico

    Será que yo soy muy simple, pero veo este libro como sólo apto para fumados o puestos de tripis hasta las cejas. Esos se sentirán identificados. El resto sólo podremos asistir con estupefacción a un d ...continua

    Será que yo soy muy simple, pero veo este libro como sólo apto para fumados o puestos de tripis hasta las cejas. Esos se sentirán identificados. El resto sólo podremos asistir con estupefacción a un delirio estrambótico sin pies ni cabeza.
    (Evidentemente, no pretendo ofender a nadie... será, como decía al principio, que no he sabido apreciar la profundidad filosófica del texto. Pero ni ganas, oiga...)

    ha scritto il 

  • 5

    Bellissimo!
    Le dimensioni temporali si intrecciano, si affastellano, si negano ed alla fine si ricomincia da capo.
    E poi UBIK: strabiliante sostanza, potente panacea, forse divino ente al quale la tot ...continua

    Bellissimo!
    Le dimensioni temporali si intrecciano, si affastellano, si negano ed alla fine si ricomincia da capo.
    E poi UBIK: strabiliante sostanza, potente panacea, forse divino ente al quale la totalità deve esistenza e significato, ma nell'uso ... seguire attentamente le istruzioni!

    ha scritto il 

  • 5

    Sci-Fi for good book lovers

    I usually stay away from sci-fi. This book goes beyond sci-fi and takes you on a philosophical journey into what we perceive as real and in doing so it is never boring, never is a word too much and it ...continua

    I usually stay away from sci-fi. This book goes beyond sci-fi and takes you on a philosophical journey into what we perceive as real and in doing so it is never boring, never is a word too much and it keeps you dangling till the end. Actually, even after finishing it, I’m still thinking about the big question.

    ha scritto il 

  • 5

    Inquietante e spettacolare capolavoro. Matrix ne ha tratto qualche spunto? È incredibile la vastità della produzione narrativa di Philip Dick, tossico e anche un po' dissociato ma comunque un genio le ...continua

    Inquietante e spettacolare capolavoro. Matrix ne ha tratto qualche spunto? È incredibile la vastità della produzione narrativa di Philip Dick, tossico e anche un po' dissociato ma comunque un genio letterario!

    ha scritto il 

  • 5

    Tutta la vita è un'allucinazione a occhi aperti

    Un romanzo che provoca sconcerto e, nel frattempo, profonda riflessione; una delle domande cui spesso abbiamo sfiorato, ma poi relegato in quell’enigmatico luogo della rimozione, è la seguente: che co ...continua

    Un romanzo che provoca sconcerto e, nel frattempo, profonda riflessione; una delle domande cui spesso abbiamo sfiorato, ma poi relegato in quell’enigmatico luogo della rimozione, è la seguente: che cos’è la realtà? Una mera percezione mentale, un’irrealtà onirica che precede una situazione di reale consapevolezza atemporale e utopistica? Philip Dick induce il lettore in un temporaneo stato di confusione tale da sovrapporre mondi alternativi in epoche altrettanto differenti. Il presente, il passato e il futuro si fondono tra di loro come in uno sfuocato gioco di specchi, dove qualsiasi riflesso può essere interpretato in maniera soggettiva senza avere alcun punto di riferimento.
    “Io sono vivo voi siete morti” è uno dei motti più importanti nella narrazione; si ipotizza un particolare stato tra la vita e la morte nel quale il soggetto percepisce sensazioni e realtà “preconfezionate” tali da convincerlo dell’autenticità dell’immanente. Le tecnologie e le innovazioni del futuro possono creare individui dotati di particolari capacità mentali di precognizione, telepatia e spostamenti a ritroso nel tempo; il tutto dipenderà dalla potenza energetica e in che modo potrà essere manipolata.
    Quando mi sveglio al mattino in automatico, compio delle azioni stereotipate che includono, fin dalla notte dei tempi, un’attività lavorativa, tempo libero e sonno. Ma è reale ogni atteggiamento e azione che compio nell’arco della giornata? Oppure è solo un sogno nell’attesa che al termine diventi cosciente e mi ritrovi in una dimensione completamente diversa e difficilmente immaginabile?
    Ubik può essere un elettrodomestico, uno spray energizzante, un alimento, un involucro trasparente, un’entità non specificata…insomma tutto e il contrario di tutto che coesiste in realtà alternative poste su rette convergenti.
    La vita e la morte come da noi intese, potrebbero essere tutta un’illusione oppure un’allucinazione a occhi aperti.

    ha scritto il 

  • 4

    Como todo libro de Dick, Ubik es muy filosófico y lleva a la reflexión. Engancha rápidamente con su historia y su final te va a dejar un buen rato pensando. Quizás sea un poco corto, pero 100% recomen ...continua

    Como todo libro de Dick, Ubik es muy filosófico y lleva a la reflexión. Engancha rápidamente con su historia y su final te va a dejar un buen rato pensando. Quizás sea un poco corto, pero 100% recomendado.

    ha scritto il 

Ordina per