Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Ultime lettere di condannati a morte e di deportati della Resistenza 1943-1945

Di

Editore: Mondadori

4.2
(33)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 380 | Formato: Altri

Isbn-10: 8804553685 | Isbn-13: 9788804553687 | Data di pubblicazione: 

Genere: Biography , History , Political

Ti piace Ultime lettere di condannati a morte e di deportati della Resistenza 1943-1945?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
A sessant'anni dalla fine della seconda guerra mondiale, il dibattitosull'interpretazione dei drammatici avvenimenti che hanno contraddistinto iventi mesi compresi tra l'armistizio dell'8 settembre 1943 e la finedell'aprile 1945 è ancora vivo: fu lotta di liberazione, guerra civile,scontro di classe? Una fonte autentica per sapere che cosa muoveva gli animidei combattenti della Resistenza è costituita dai messaggi indirizzati aifamiliari nell'imminenza dell'esecuzione o durante il penoso trasferimentoverso i campi di sterminio del Reich. Questo libro raccoglie le lettere dicento partigiani trucidati dai fascisti o dai tedeschi e di quaranta traoppositori politici ed ebrei stroncati dalla deportazione.
Ordina per
  • 0

    Nessun commento.
    Niente stelle.
    Il primo non è necessario.
    Le seconde mi paiono addirittura offensive.

    Solo...è importante affrontare queste letture che "fanno male", perchè la tentazione dell'oblio...è dietro l'angolo.

    ha scritto il 

  • 5

    lo sto ancora leggendo...si fa, moralmente, grande fatica a digerirlo, per quello lo prendo a piccolissime dosi..Franzinelli si conferma un grande storico in ogni caso...


    Ora che l'ho finito ammetto di non essere riuscita ad arrivare proprio fino in fondo per i motivi sopra elencati...si t ...continua

    lo sto ancora leggendo...si fa, moralmente, grande fatica a digerirlo, per quello lo prendo a piccolissime dosi..Franzinelli si conferma un grande storico in ogni caso...

    Ora che l'ho finito ammetto di non essere riuscita ad arrivare proprio fino in fondo per i motivi sopra elencati...si tratta però di un grande libro, che aiuta a capire i sentimenti che animarono la resistenza,e lo fa attraverso le parole semplici di gente coinvolta dai fatti storici, coostretta a pagare prezzi altissimi..

    leggendo sembra di sentire come un pugno allo stomaco le reazioni dei destinatari delle lettere, e il tempo che ci separa da allora non rende più sopportabili le sensazioni di disagio che questa lettura provoca...nessuna trasposizione letteraria della Resistenza è in grado di toccare così in profondità i veri sentimenti di questo Movimento

    ha scritto il