Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Un'estate difficile

Di

Editore: Mondadori

3.6
(10)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: | Formato: Altri

Isbn-10: 8804496851 | Isbn-13: 9788804496854 | Data di pubblicazione: 

Genere: Fiction & Literature

Ti piace Un'estate difficile?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Siamo sul finire degli anni Cinquanta, in città e luoghi non nominati e in undopoguerra soltanto accennato. Su questo sfondo spicca il disegno dellavicenda: Cesare e Cristina, marito e moglie, medici entrambi, approfondisconole ragioni della loro reciproca insofferenza. Lei, appassionata del suo lavoroe in cerca di un'indipendenza che la società ancora non concede alle donne, èspesso assente, stanca, irritabile divisa com'è tra i doveri di moglie e dimadre e le responsabilità di pediatra e ricercatrice. E per contrastare paure,gelosie, stanchezza, non esita a ricorrere alla morfina. Lui superficiale,egocentrico, bugiardo è attratto da tutte le donne, nelle quali però cercasolo uno specchio per contemplare se stesso.
Ordina per
  • 5

    Una bellissima scoperta, un'autrice dal linguaggio semplice e schietto, una storia spietata e inesorabile come solo le storie delle famiglie sanno essere, un tentativo di riscatto "femminista" della ...continua

    Una bellissima scoperta, un'autrice dal linguaggio semplice e schietto, una storia spietata e inesorabile come solo le storie delle famiglie sanno essere, un tentativo di riscatto "femminista" della protagonista, con lo scotto che ne deriva, in termini di separazione e distacco dai figli. Una storia dolorosa, ma dal linguaggio così vero e aderente alla realtà che a tratti non risparmia scintille di sano umorismo.

    ha scritto il 

  • 3

    Cesare e Cristina; marito e moglie. Quattro figli.
    Una famiglia borghese di medici.
    Un maschio anni ’50, so-fare-tutto-io-comando-io, impenitente traditore, traviato dal sesso e che si ammala di scolo ...continua

    Cesare e Cristina; marito e moglie. Quattro figli.
    Una famiglia borghese di medici.
    Un maschio anni ’50, so-fare-tutto-io-comando-io, impenitente traditore, traviato dal sesso e che si ammala di scolo (ben gli sta! Ma comunque guarisce).
    Una femmina anni ’50, succube del marito tiranno, insicura, fragilina, piagnucolante che si rifugia nella morfina per vigliaccheria.
    Tragicomiche e quasi inverosimili le situazioni descritte: vacanze in montagna – marito che “dorme” nel letto con la domestica mentre la moglie dorme umiliata nella stanza al piano inferiore pur sapendo cio’ che avviene di sopra. Moglie che scopre il marito durante un amplesso con la domestica ma poi chiede perdono al marito ..(madddicheee???). E via dicendo.
    Ho aspettato fremente dicendomi, pagina dopo pagina: dai dai adesso e’ la volta buona …questo non puo’ sopportarlo! ….dai che adesso lo massacra ….esssuuuu daii muoviti a ribellarti, che aspetti??
    E invece no, santiddio! C’e’ voluto un terzo di libro per far si’ che Cristina riprendesse in mano la sua dignita’ di donna e di persona.
    Ho odiato entrambi. Una storia che fomenta il nervosismo anche nel lettore piu’ tranquillo, uomo o donna che sia.
    E comunque, un po’ credulona visto che nella descrizione del libro si riporta “Cesare e Cristina, marito e moglie, medici entrambi, approfondiscono le ragioni della loro reciproca insofferenza” mi aspettavo davvero una analisi piu’ approfondita di questo rapporto che si esaurisce nel corso di un estate sicuramente…difficile. Ma i derelitti purtroppo non hanno proprio approfondito nulla!
    Da notare come sia assolutamente assente la parola “amore” e tutto il suo significato.

    n.b.: le due stelline giusto perche' e' scritto bene e scorre fluidamente.

    ha scritto il