Un amico di Marcel Proust

Voto medio di 128
| 64 contributi totali di cui 26 recensioni , 38 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
È l'estate del 1916 a Parigi, l'Europa è sconvolta dalla Grande Guerra e gli uomini sono quasi tutti al fronte. Il giovane Vincent, invece, frequenta salotti e osserva il mondo: tanto da attirare l'attenzione di Marcel Proust e da instaurare con ... Continua
Ha scritto il 27/09/17
Questo scrittore è stato per me una vera scoperta. Ho trovato il suo stile e il suo approcciarsi agli argomenti , delicati, profondi ed attenti. Al di là della scelta del titolo e del famoso Personaggio rappresentato, Besson ha saputo declinare ...Continua
  • 1 mi piace
Ha scritto il 12/09/16
Incantevole
Intensamente bello e struggente, mostra l'ardore di un giovane amore diverso, l'orrore accecante e insensato della guerra, uno strazio infinito di vite incolpevoli, il significato dell'amicizia colta e profonda, il fascino illimitato della bella ...Continua
  • 2 mi piace
  • 1 commento
Ha scritto il 19/04/14
SPOILER ALERT
Premessa: l'adattamento italiano del titolo è abominevole. E la grafica di copertina pure (spiegatemi cosa c'entra la foto scelta con il libro, ho cercato qualche corrispondenza metaforica del salto con l'asta con l'esperienza di Vincent, ma non me ...Continua
  • 1 mi piace
Ha scritto il 31/08/12
“Voglio essere dove la vita freme.”
A volte capita che recensire un libro risulti particolarmente difficile. Può essere perché le emozioni sono troppe e troppo intense oppure perché qualcosa non torna. Ho aspettato qualche giorno per elaborare la lettura ma non ne sono venuta a ...Continua
  • 2 mi piace
  • 4 commenti
Ha scritto il 23/08/12
visto che si tratta di un autore in qualche modo "quotato", sono rimasto deluso da questa storia di amore omosessuale del tutto convenzionale, nonostante la presenza come personaggio di Marcel Proust. le ambientazioni e il linguaggio mi sono ...Continua
  • 1 mi piace

Ha scritto il Aug 31, 2013, 11:15
Voi dite: sì, chiedetemelo, per favore. Nessuno mi chiede più come mi chiamo. Io eseguo. Voi rispondete: Marcel. Soltanto Marcel, senza cognome a seguire. E mi manda in estasi il fatto che menzionate soltanto il nome. Penso che potremmo essere ...Continua
Pag. 15
Ha scritto il Aug 31, 2013, 11:11
Voi continuate a tacere. Io penso che non spetti a me parlare per primo. Taccio. Per quanto tempo resto così, nel silenzio mondano, lo ignoro. Io non conto. Non mi sembra un tempo lungo. So che quel silenzio è lì tra noi e indovino che, in ...Continua
Pag. 17
Ha scritto il Aug 31, 2013, 11:03
Spiegate: ho passato l'intera vita nelle camere. Io ricevo in camera, e in questa, per l'appunto, pranzo, scrivo i miei libri e gli articoli per i giornali, leggo, e in via accessoria, dormo. [...] Voi dite: del resto, scrivo libri che parlano di ...Continua
Pag. 25
Ha scritto il Aug 31, 2013, 10:57
Ecco che dici: prendimi tra le braccia; così che la vita, se non altro, non sia soltanto quest'angoscia di morte che fa impazzire, quest'attesa permanente, insopportabile della prossima morte. Prendimi tra le braccia, perché io non sia più di ...Continua
Pag. 31
Ha scritto il Aug 31, 2013, 10:55
Ti infili nello spazio tra le mie braccia e la prima cosa che abbraccio è il territorio della tua sofferenza.
Pag. 33

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi