Un anno sull'altipiano

Narrativa della Grande Guerra, 1

Voto medio di 2196
| 321 contributi totali di cui 277 recensioni , 42 citazioni , 1 immagine , 1 nota , 0 video
Scritto nel 1936 e apparso per la prima volta in Francia nel 1938 e poi da Einaudi nel 1945, questo libro è ancora oggi una delle maggiori opere della nostra letteratura sulla Grande Guerra. L’Altipiano è quello di Asiago, l’anno quello che va dal gi ...Continua
Ubik
Ha scritto il 19/01/18
Uomini contro
Non sapevo o forse avevo dimenticato che il famoso film di Francesco Rosi “Uomini contro”, che tante polemiche suscitò nel 1970, fosse stato tratto (benché “liberamente”) da questo libro, ma dopo pochi capitoli il collegamento è emerso evidente anche...Continua
Mec
Ha scritto il 28/12/17
C'è poco da dire su un'opera così, solo che è una lettura amara e necessaria. Con uno stile asciutto ma non scevro di una certa ironia, Lussu descrive la vita di trincea, i legami camerateschi, l'amicizia e la morte, la paura ed il senso dell'onore,...Continua
Cristina72
Ha scritto il 13/12/17
Fango e cognac
Poco rilevante dal punto di vista strettamente letterario (con qualche ripetizione e una sintassi non sempre perfetta) questo romanzo autobiografico racconta però uno spaccato alternativo della Grande Guerra, fatta di uomini più che di eroi, in una...Continua
Dani Mela
Ha scritto il 02/08/17
Conosco una sola foto di Emilio Lussu negli anni della Grande Guerra. Ha le braccia conserte, le mani guantate e non sorride; il capo è lievemente chino in avanti e così il suo sguardo, intenso, appena sotto la montatura sottile degli occhiali, sembr...Continua
Prufrock
Ha scritto il 04/06/17
Commovente ed ironico insieme questo spietato ritratto di un anno della Prima Guerra è un condensato di orrori ed errori. A leggerlo pare invenzione perché lo stile lieve, la mancanza di indugio sugli aspetti più grotteschi, la freschezza e la franc...Continua

Vy
Ha scritto il Mar 08, 2016, 06:10
Ufficiali e soldati cadevano con le braccia tese e, nella caduta, i fucili venivano proiettati innanzi, lontano. Sembrava che avanzasse un battaglione di morti. Il capitano Bravini non cessava di gridare: "Savoia!" Un tenente della 12a mi passò vicin...Continua
Pag. 106
Silvja
Ha scritto il Jan 03, 2014, 11:51
Edizione del 1999, pagine 207, prezzo di copertina Lire 5.000
michl
Ha scritto il Sep 14, 2013, 22:43
I contadini allontanati dalla loro terra, erano come naufraghi. Nessuno piangeva, ma i loro occhi guardavano assenti.
Pag. 31
michl
Ha scritto il Sep 14, 2013, 22:41
Ottolenghi: I nostri generali sembra che ci siano stati mandati dal nemico, per distruggerci. [...] E attorno a loro, una banda di speculatori, protetti da Roma, fa i suoi affari sulla nostra vita. Lo avete visto l'altro giorno con le scarpe distribu...Continua
Pag. 179
michl
Ha scritto il Sep 14, 2013, 22:32
E' da oltre un anno che io faccio la guerra, un po' su tutti i fronti, e finora non ho visto in faccia un solo austriaco. Eppure ci uccidiamo a vicenda, tutti i giorni. Uccidersi senza conoscersi, senza neppure vedersi! E' orribile!
Pag. 48

cordelia...
Ha scritto il Jan 25, 2017, 08:13
un anno sull'altopiano
un anno sull'altopiano

Biblioteca...
Ha scritto il Nov 24, 2015, 13:00
Collocazione: NR 17

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi