Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Un antico peccato

Il risveglio del potere

By Giulia Marengo

(25)

| Hardcover | 9788879781787

Like Un antico peccato ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

Un tempo regolata dal Potere che i Precursori attingevano dai quattro elementi, la magia nella Galassia è stata quasi del tutto soppiantata dalla tecnologia.
I Potenziali e i Portatori, gli unici in grado di manipolare il Potere, stanno ormai scompar Continue

Un tempo regolata dal Potere che i Precursori attingevano dai quattro elementi, la magia nella Galassia è stata quasi del tutto soppiantata dalla tecnologia.
I Potenziali e i Portatori, gli unici in grado di manipolare il Potere, stanno ormai scomparendo…
Ma qualcuno si sta muovendo nell’ombra: Verenith Aurennan, Custode del pianeta Micondar, bellissima quanto diabolica, ha deciso di giocare tutte le sue carte evocando Ka’Alarish, il grande potere chiamato anche l’“Antico Peccato”.
Un atto folle e sconsiderato che può portare l’intera Galassia sull’orlo della rovina.
Solo un Elementale può infatti riuscire a controllare Ka’Alarish. Verenith questo lo sa. Tessendo una subdola trama, segnerà il destino di una navetta carceraria che trasporta la giovane Jayce Reel: una ragazza nelle cui vene scorre, ancora sopito, il grande potere che consentirebbe di frenare l’”Antico Peccato”…

Le vite di due donne fuori dal comune stanno per sfiorarsi, incontrarsi … e affrontarsi.

7 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Nuovi mondi...

    http://www.lafenicebook.com/2012/12/recensione-un-antic… Purtroppo "Un antico peccato" è arrivato piuttosto tardi sulla mia scivania, quindi solo ora vi posto la mia recensione. Sono grata all'autrice che m' ha omaggiato del libro e ...(continue)

    http://www.lafenicebook.com/2012/12/recensione-un-antic…

    Purtroppo "Un antico peccato" è arrivato piuttosto tardi sulla mia scivania, quindi solo ora vi posto la mia recensione.
    Sono grata all'autrice che m' ha omaggiato del libro e le faccio i miei più sentiti complimenti!!

    Nessuna pecca, nessuna incertezza ...è un libro che mi è piaciuto tantissimo.
    Sono rimasta affascinata da ciò ce ha creato l'autrice e da ciò che ha sperimentato
    ..credevo fosse un fantasy uguale a tutti agli altri , invece mi sbagliavo.
    La scrittura è leggera e buona, si è destreggiata perfettamente fra le classi, galassie e regni che ci sono in questo sconfinato romanzo, ha saputo ben catalogare e descrivere sapientemente il tutto.

    I personaggi che fanno parte di questa storia vengono presentati in maniera ampia e esplicativa, vengono presentate le loro storie e le loro avventure ...ci sono vari colpi di scena e molte volte mi son ritrovata a spalancare gli occhi per lo stupore.
    Il romanzo è davvero ottimo...ben scritto e una piacevole novità per noi tutti.
    Io attendo il seguito impazientemente...intanto io ve lo consiglio, credo sia un ottimo regalo per NATALE!!

    Is this helpful?

    RosaC. - La Fenice said on Feb 24, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Fantasy e Fantascienza mixati con grande talento

    Una navetta di detenuti in viaggio verso il pianeta "carcere" precipita rovinosamente su uno sperduto pianeta, solo nove tra carcerati ed equipaggio: due donne, sette uomini e nove storie di un passato difficile ed un'intrigo.
    Il mondo che troviamo é ...(continue)

    Una navetta di detenuti in viaggio verso il pianeta "carcere" precipita rovinosamente su uno sperduto pianeta, solo nove tra carcerati ed equipaggio: due donne, sette uomini e nove storie di un passato difficile ed un'intrigo.
    Il mondo che troviamo é una fusione insolita tra mondo futuristoco fantascentifico ed un ambiente fantasy, una contrapposizione che spesso si avvicenda di pagina in pagina. Insomma un mix insolito, ma che in pochi capitoli sembra essere la cosa più naturale e per la storia. Ammetto che non tutti posso amare questa fusione, ma sinceramente mi ha incuriosito moltissimo e alla fine ne sono rimasta molto colpita e l'ho saputo apprezzare appieno!
    Uno stile narrativo sapiente con una delicata scelta di terminologia ed avvicendarsi di descrizioni a narrazione e dialoghi, senza mai disturbare la lettura o renderla pesante.
    In definitiva una scoperta sconcertante questo libro, inizialmente lascia con qualche dubbio e poi non si puó fare a meno, tanto che il finale aperto fa urlare "quando esce il seguito?!"
    In definitiva quattro stelle tonde tonde! Consigliato agli amanti dei fantasy non convenzionali, a coloro che vivono di pane e fantascienza e soprattutto alla ricerca di ottime letture made in Italy!

    Is this helpful?

    Alice Chimera ●○●Cerco e Compro SOLO CARTACEI●○● said on May 27, 2012 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    L'Antico Peccato è quello commesso da Verenith Aurennan, somma signora Aelthin, la quale, spinta dalla sua incontenibile ambizione, risveglia una forza antica che dovrebbe aiutarla a conquistare un potere assoluto. Come spesso accade quando si supera ...(continue)

    L'Antico Peccato è quello commesso da Verenith Aurennan, somma signora Aelthin, la quale, spinta dalla sua incontenibile ambizione, risveglia una forza antica che dovrebbe aiutarla a conquistare un potere assoluto. Come spesso accade quando si superano certi confini, la crudele e spietata Verenith scopre che la forza da lei evocata è ancora più incontenibile della sua ambizione e per gestirla dovrà ricorrere all'aiuto (più o meno consapevole) di qualcuno altrettanto potente. E' per questo motivo che, dalla parte opposta della galassia, una navicella spaziale con a bordo un carico di prigionieri politici, tutti in qualche modo colpevoli di essersi opposti al regime che governa con pugno di ferro la Coalizione, si trova improvvisamente sbalzata dalla propria rotta e costretta ad un atterraggio di fortuna proprio sul periferico pianeta Micondar. I sopravvissuti al disastro sono una compagnia eterogenea e ognuno di loro nasconde più di un segreto nel proprio passato e alcuni di loro non sono chi dicono di essere. Così, quando il gruppo si mette in viaggio attraverso i selvaggi territori di Micondar sotto la guida del misterioso Geth, gli imprevisti si dimostreranno fin troppi. Gli eventi che vi ho raccontato sono solo le accattivanti premesse di questo coinvolgente romanzo, a metà strada tra il fantasy e la fantascienza, della scrittrice nostrana Giulia Marengo. Trattandosi del primo capitolo di una trilogia è difficile formulare un giudizio su ogni aspetto dell'opera perché, al di là del finale completamente aperto, si può notare una certa disparità nell'approfondimento dei personaggi così come una mancanza di equilibri tra alcuni aspetti della trama che potrebbero però ritrovare armonia nei romanzi successvi della serie. La Marengo si prende decisamente i suoi tempi nel narrarci questa avventura, così l'avanzare di Gerth e compagnia attraverso paludi e foreste verso Aelthin è lento ma non noioso, cadenzato dalle numerose incursioni nei pensieri dei protagonisti che, attraverso una serie di flashback, ripercorrono gli eventi che li hanno portati fin lì. L'autrice, con tono caldo, ricco e avvolgente si dedica con perizia allo sviluppo delle relazioni fra i compagni di sventura, presentadoci attraverso la voce del narratore onnisciente i dubbi, le paure e i sogni di ognuno. Grazie ad un vocabolario molto "visivo" e ad una grande capacità descrittiva, luoghi e personaggi colpiscono da subito l'immaginario del lettore coinvolgendolo immediatamente nella narrazione tanto che il romanzo si gusta facilemnte in pochi giorni nonostante appunto non si tratti di una di quelle opere costituite da raffiche di colpi di scena. Unico appunto che si può fare allo stile è che a volte tende a essere eccessivamente barocco, quasi l'autrice si compiacesse della sua proprietà di linguaggio fino a farsi prendere la mano, indugiando in modo eccessivo in descrizioni particolareggiate non sempre necessarie. Altro elemento un po' spiazzante è la gestione dello spazio dedicato ai singoli personaggi; infatti, se il romanzo inizia distribuendo in modo uniforme l'attenzione sui diversi passeggeri della navetta spaziale, dopo alcuni capitoli lo sguardo del narratore sembra focalizzarsi solo su uno di essi, la giovane Jayce, suggerendo quindi che solo lei è la vera protagonista del racconto, salvo poi concedere nuovamente spazio ad alcuni degli altri viaggiatori, in particolar modo ai fratelli Morgan e alla diplomatica Lerin. Questi cambi di prospettiva, inoltre spesso avvengono nello stesso capitolo e all'interno dello stesso paragrafo, senza che alcun tipo di variazione nella grafica dell'impaginazione prepari il lettore al cambiamento. Naturalmente il narratore onniscente ha la facoltà di seguire l'evoluzione di ogni personaggio ma immergersi nei pensieri di uno o dell'altro nel breve spazio di un punto mi sembra tolga un po' di coerenza alla narrazione. Nel complesso direi comunque che si tratta di difetti marginali che non pregiudicano il piacere di leggere questa avventura, la quale ha tutte le carattareristiche per attrarre gli amanti del genere anche perché bisogna riconoscere che ambientazioni e protagonisti si collocano nel solco dei classici della narrativa fantasy/fantascientifica con richiami alle opere di Marion Zimmer Bradley ma anche a pietre miliari come la saga di Guerre Stellari (ad esempio la Lega delle Fiamme che si ribella allo strapotere del governo centrale ricorda decisamente la lotta della Ribellione contro l'Impero e la stessa Lerin ha molto in comune con la figura della principessa Leia..). Se queste similitudini garantiscono al romanzo un appeal sicuro tra gli appassionati, d'altro canto pregiudicano l'originalità dell'opera, contribuendo a farle perdere una stellina nel giudizio finale, che comunque è decisamente buono. E' infatti vero che il genere in questione è stato ampliamente sfruttato negli ultimi decenni, tanto che trovare analogie con opere precedenti è abbastanza inevitabile ma questo non impedisce di trovare questo Antico Peccato coinvolgente e appassionante, al punto da attendere il seguito con una certa impazienza.

    Is this helpful?

    ♪Valetta♪ said on Feb 10, 2012 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    L'Antico Peccato è quello commesso da Verenith Aurennan, somma signora Aelthin, la quale, spinta dalla sua incontenibile ambizione, risveglia una forza antica che dovrebbe aiutarla a conquistare un potere assoluto. Come spesso accade quando si supera ...(continue)

    L'Antico Peccato è quello commesso da Verenith Aurennan, somma signora Aelthin, la quale, spinta dalla sua incontenibile ambizione, risveglia una forza antica che dovrebbe aiutarla a conquistare un potere assoluto. Come spesso accade quando si superano certi confini, la crudele e spietata Verenith scopre che la forza da lei evocata è ancora più incontenibile della sua ambizione e per gestirla dovrà ricorrere all'aiuto (più o meno consapevole) di qualcuno altrettanto potente. E' per questo motivo che, dalla parte opposta della galassia, una navicella spaziale con a bordo un carico di prigionieri politici, tutti in qualche modo colpevoli di essersi opposti al regime che governa con pugno di ferro la Coalizione, si trova improvvisamente sbalzata dalla propria rotta e costretta ad un atterraggio di fortuna proprio sul periferico pianeta Micondar. I sopravvissuti al disastro sono una compagnia eterogenea e ognuno di loro nasconde più di un segreto nel proprio passato e alcuni di loro non sono chi dicono di essere. Così, quando il gruppo si mette in viaggio attraverso i selvaggi territori di Micondar sotto la guida del misterioso Geth, gli imprevisti si dimostreranno fin troppi.

    Continua su:
    http://www.lastambergadeilettori.com/2012/02/un-antico-…

    Intervista all'autrice su
    http://www.lastambergadeilettori.com/2012/03/intervista…

    Is this helpful?

    La Stamberga dei Lettori said on Feb 10, 2012 | Add your feedback

Book Details

  • Rating:
    (25)
    • 5 stars
    • 4 stars
    • 3 stars
  • Hardcover 324 Pages
  • ISBN-10: 8879781782
  • ISBN-13: 9788879781787
  • Publisher: Reverdito
  • Publish date: 2011-09-14
Improve_data of this book