Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Un bacio

Di

Editore: Bompiani (AsSaggi di narrativa)

3.6
(181)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 91 | Formato: Paperback

Isbn-10: 8845265420 | Isbn-13: 9788845265426 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Genere: Fiction & Literature , Gay & Lesbian , Teens

Ti piace Un bacio?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Sul risvolto: Lorenzo, Antonio, Elena. Due adolescenti, un'insegnante. Un amore, un rimpianto, un atto di violenza. E un bacio. Sulla quarta di copertina: "Pensavo di essere un ragazzo forte che non cadeva mai"
Ordina per
  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    3

    Si legge in un lampo questo racconto in tre tempi che, come prismi, si illuminano l'un l'altro. Solo, la storia non è credibile, con buona pace dell'autore e della sua crociata contro l'omofobia.


    SPOILER


    Convivono in queste ottanta pagine il giovane gay che ha vissuto quindici anni ...continua

    Si legge in un lampo questo racconto in tre tempi che, come prismi, si illuminano l'un l'altro. Solo, la storia non è credibile, con buona pace dell'autore e della sua crociata contro l'omofobia.

    SPOILER

    Convivono in queste ottanta pagine il giovane gay che ha vissuto quindici anni in una casa famiglia, l'omofobo compagno che fra le pieghe del suo odio nasconde un'inaccettabile attrazione (e che vive una situazione familiare incupita dalla morte di un fratello), la professoressa, anch'essa omosessuale, che concupisce in silenzio una sua ex allieva, a sua volta malmenata dal marito. Troppa carne al fuoco brucia, non arrostisce.

    ha scritto il 

  • 3

    Tematica interessante (amore omosessuale e adolescenza) e costruzione delicata, non scontata..anche se per i miei gusti ci sono un po' troppe coincidenze e casi limite. Leggere per credere...tanto è breve. :)

    ha scritto il 

  • 4

    Un bacio

    Larry King viene ucciso da un suo compagno di liceo in California nel 2008. Questo fatto di cronaca ha ispirato l'autore, Ivan Cotroneo, che è riuscito a raccontare l'odio, attraverso gli occhi di chi ne è portatore e di chi poi ne subirà la ferocia.

    ha scritto il 

  • 4

    “Nel momento in cui questo libro va in stampa, l’omosessualità è un reato in 80 paesi del mondo.”


    “La storia di “Un bacio” è molto liberamente ispirata ad un fatto di cronaca, l’omicidio di Larry King, 15 anni, studente di un liceo californiano. La mattina del 12 febbraio 2008, Larry viene ...continua

    “Nel momento in cui questo libro va in stampa, l’omosessualità è un reato in 80 paesi del mondo.”

    “La storia di “Un bacio” è molto liberamente ispirata ad un fatto di cronaca, l’omicidio di Larry King, 15 anni, studente di un liceo californiano. La mattina del 12 febbraio 2008, Larry viene ucciso da un suo compagno di Liceo, Brandon McInerney,14 anni, con un colpo di pistola alla nuca. Nei giorni precedenti al delitto, Larry aveva corteggiato il suo compagno di classe Brandon.”

    Così recitano le note finali del libro, che pur nella estrema piccolezza del libro ci portano a stare in compagnia di tre personaggi fondamentali del libro: Lorenzo ragazzo adottato da Michele e Maria e che vive una adolescenza particolare, in quanto tutto lo vedono strano per i suoi modi apparentemente eclettici, come l’indossare smalto o maglie con brillanti; secondo personaggio è la professoressa di italiano Elena Valente che ricoprirà d’attenzioni il piccolo Lorenzo e lo proteggerà dai mali che gli altri ogni giorno vogliono farli, e che segretamente è innamorata di una sua ex-alunna Valeria che sembra non ne vuol più sapere di lei, ma che accetta di buon grado le sue visite, una ragazza che aveva covato, cresciuto, e che le aveva dato un sacco di soddisfazioni; e infine, l’ultimo personaggio è Antonio, ragazzo strano e ambiguo, probabilmente nasconde una latenza repressa di omosessualità e che tingerà di giallo la narrazione. Gli stili sono ben divisi da cambi lessico e registro, una storia seppur triste, che è scritta bene a mio avviso e che mi ha fatto amare in modo incondizionato la professoressa, c’è ne fossero in giro di più persona come lei, ma purtroppo in passato come oggi, nella scuola e nella società ci troviamo davanti sempre più ‘prof. d’inglese’ aciduli nell’accettazione di una realtà non diversa.

    “Non esistono persone belle o brutte, esistono solo quelli che hanno qualcosa, e alla fine tutti, chi più e chi meno, hanno sempre qualcosa se hai voglia di guardare bene.”

    “Mi ha detto che la paura rendeva gli uomini tristi e infelici, gli uomini e soprattutto i ragazzi e le ragazze. Che se uno era pauroso da ragazzo, poteva diventare anche l'uomo più alto del mondo, ma non cresceva mai.”

    ha scritto il 

  • 5

    Un racconto che leggi in poche ore drammatico intenso e molto crudo. Uno spaccato della provincia italiana dove sei condannato a restare ancorato al passato. Non hai prospettive, i sogni non si realizzano mai è il mondo è bloccato. Lorenzo e un ragazzo che scopre di amare un altro raga ...continua

    Un racconto che leggi in poche ore drammatico intenso e molto crudo. Uno spaccato della provincia italiana dove sei condannato a restare ancorato al passato. Non hai prospettive, i sogni non si realizzano mai è il mondo è bloccato. Lorenzo e un ragazzo che scopre di amare un altro ragazzo e vive con innocenze e coraggio quel primo amore. Ma non capisce che in provincia tutto ciò non è possibile...

    ha scritto il 

  • 3

    Un bel racconto anche se io ancora non riesco a capire perché certi autori non usino il congiuntivo. Sì ok, magari lo fanno per ricalcare il dialetto o la lingua parlata, ma mi fanno venire l'orticaria!

    ha scritto il 

Ordina per