Un bambino prodigio

Voto medio di 376
| 86 contributi totali di cui 80 recensioni , 6 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Nelle taverne di un porto del mar Nero, Ismaele Baruch, il bambino prodigio, canta i dolori e le gioie dei miserabili, degli emarginati, degli esclusi. Il suo talento affascina il poeta in crisi Romain Nord e la sua amante, la "Principessa", una ricc ...Continua
gio' (libreria...
Ha scritto il 15/04/16
Tutto passa...

Brava Irene N. come sempre a scrivere con maestria un racconto che è bello ma che, nella sua brevità, mi ha dato meno soddisfazione di altri.

emilia (solo ebook)
Ha scritto il 14/02/16
Bello, accattivante la scrittura della Nemirovski, come sempre. Scritto in giovane età (24 anni) è un breve romanzo che probabilmente rispecchia un pò della sua vita. Cito da un blog un pò della recensione del libro: "I bambini prodigio difficilmente...Continua
Agata e la tempesta
Ha scritto il 10/02/16
Una bella favola

Sul riscatto, sulla precarietà del successo. Sul canto.
La Nemirovsky ha una scrittura che apprezzo sempre.

...
Ha scritto il 23/12/15
"Un bambino prodigio". Diviso tra due mondi.
Ismaele Baruch, un bambino ebreo che nasce e vive in una famiglia povera, ma che scopre di avere un talento innato. Questo gli cambierà la vita e lui sarà molto ammirato, ma mai veramente amato. Una lettura piacevole, ma alquanto banale. La recension...Continua
mavi
Ha scritto il 29/09/15

La breve vita del protagonista di questo racconto, da bambino prodigio ad adolescente goffo e impacciato, non mi ha coinvolto più di tanto. La scrittura non è male ma manca un non so che per renderla più coinvolgente


Stefy87
Ha scritto il Jan 24, 2015, 14:56
Cominciava a sentire qualcosa che non aveva mai provato, la gioia di vivere in modo semplice, sano e profondo, che era simile al piacere di bere l'acqua fresca di un pozzo quando si ha sete, di dormire al sole sulla terra calda e profumata di luglio,...Continua
Annissa
Ha scritto il Aug 03, 2014, 18:37
"Aveva perduto l'effimera regalità dell'infanzia."
Pag. 55
Annissa
Ha scritto il Aug 03, 2014, 18:36
"Ma la sua infanzia tardiva aveva il gusto torbido e complicato di tutto ciò che non matura al momento in cui dovrebbe."
Pag. 51
ღMichelaღ
Ha scritto il May 18, 2010, 17:52
«Solo la morte ci salva...se si potesse morire! ...» «Si può sempe morire - disse Ismaele. »
Pag. 62
ღMichelaღ
Ha scritto il May 18, 2010, 17:50
niente era comparabile a quella dolcezza, al silenzio di quella stanza chiusa in cui vivevano i libri. Ismaele leggeva come ci si ubriaca; emergeva dalle sue letture con la testa in fiamme, turbato, stordito, come svegliato all'improvviso nel mezzo d...Continua
Pag. 48

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi