Un borghese piccolo piccolo

Voto medio di 596
| 76 contributi totali di cui 72 recensioni , 4 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
"Dalla prima pagina il romanzo di Vincenzo Cerami ti prende obbligandoti afissare uno sguardo spietato su un campione di società italiana quanto mairappresentativo: il mondo di un impiegato di ministero, che passa la vita amandare avanti pratiche di ...Continua
Ha scritto il 15/06/17
Soffiava e pensava che per una quindicina d'anni tutte le mattine sarebbe stato così.
Conoscevo già la storia. Ricordo benissimo il film e l'interpretazione magistrale di Alberto Sordi. Il libro non aggiunge nulla di più, anzi...ho trovato la scrittura un po' piatta e dalle pagine non emerge la sofferenza e lo smarrimento impressi ...Continua
  • 3 mi piace
  • 1 commento
Ha scritto il 01/05/17
Sorprendente, affilato, potente, scarno, essenziale, estremo nel suo realismo raccontato in modo piano e asciutto. Una vita "da ceto medio" che da ordinaria e incolore si fa presto tragica e meschina lasciando al lettore una semplice, e proprio per ...Continua
Ha scritto il 12/04/16
Quante più grandi sono le ambizioni tanto più piccolo è l’animo umano.Nell’Italia degli anni ’70, del sogno del posto fisso, della massoneria che iniziava a moltiplicare i suoi tentacoli, si snoda la vicenda umana di Giovanni Vivaldi, un ...Continua
  • 2 mi piace
Ha scritto il 27/02/16
Più una sceneggiatura che un libro, non mi ha trasmesso nessuna emozione. Anche la tragedia che colpisce il protagonista avviene troppo in fretta e non c'è nessun approfondimento. La parte della massoneria, inoltre, mi è parsa francamente ...Continua
Ha scritto il 10/02/16
Avevo aspettative altissime circa questo libro, non mi ricordo nemmeno perché.Non mi è dispiaciuto, ma ricordo di averlo concluso con un senso d'incompiutezza, forse data dall'estrema brevità del romanzo.Volendo, si leggere anche in un giorno. E' ...Continua

Ha scritto il Apr 12, 2016, 15:05
Si accorse ora, con forse più tristezza, di non avere famiglia. Ma scoprì anche, nel segreto del suo intimo, che se non aveva affetti non aveva neanche paure.
Pag. 93
Ha scritto il Feb 10, 2016, 14:56
E' umano che quando uno piange per la morte di un suo caro approfitti della circostanza per piangere anche su tante altre cose.
Pag. 69
Ha scritto il Feb 10, 2016, 14:55
Guardò attentamente lo spazio intorno, per un attimo, con gli occhi sbarrati e la bocca appena dischiusa. Gli passarono davanti, incrociandosi, criminali trascinati da poliziotti e poliziotti con la faccia di criminali che trascinavano delinquenti ...Continua
Pag. 64
Ha scritto il Feb 10, 2016, 14:53
In quelle ore di primo mattino il tram procedeva ad andatura sostenuta. All'interno c'erano solo poveracci che andavano al lavoro, quasi tutti muratori o manovali.
Pag. 54

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi