In una fredda sera d'autunno una donna viene trovata impiccata nella sua villetta estiva a Pingvellir. Tutto sembra confermare l'unica ipotesi plausibile: suicidio. Ma quando Erlendur Sveinsson, detective della polizia di Reykjavik, viene in ... Continua
Ha scritto il 23/09/17
Destabilizzante per chi intende che il giallo debba sempre ossequiare il canone del detective che agisce per incastrare il colpevole, a tutta prima “Un caso archiviato” può risultare carente di motivazioni. Occorre infatti essere arrivati a ..." Continua...
Ha scritto il 23/07/17
È la prima volta che leggo un romanzo di questo autore - anzi, è la prima volta in assoluto che mi trovo di fronte a un romanzo islandese - e devo dire che mi ha colpito molto:gli scenari, i nomi (impronunciabili), le descrizioni sono così ..." Continua...
Ha scritto il 03/07/17
Riletto in 2 giorni di riposo forzato: uno dei migliori di AI, massimamente inquietante come il detective Erlendur Sveinsson (..."triste e introverso...") protagonista assoluto che permea di sé tutta la trama. 02/07/17
  • 1 mi piace
  • 1 commento
Ha scritto il 28/06/17
Indridason si conferma ancora una volta fra i miei preferiti. Nei suoi romanzi c'è poca azione e molta riflessione, Erlendur sembra aver bisogno di assimilare gli elementi in un contesto "logico" quale può essere la dinamica di un omicidio o di ..." Continua...
  • 2 mi piace
Ha scritto il 28/05/17
Minimalista
Ecco un giallo come piace a me, misurato, profondo , ma non troppo , le persone sono quello che sono: persone, con un loro passato , con le loro grandezze e le loro miserie e soprattutto con la loro umanità.Erlendur l'investigatore è uno che mi ..." Continua...
  • 2 mi piace

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una citazione!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi