Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Un certo senso

By Francesco Fagioli

(72)

| Others | 9788831792011

Like Un certo senso ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

Una, nessuna, centomila lettere. Lettere scritte e non spedite. Lettere amare,confidenziali, ossessive. Lettere all'amministratore, che si trasformano inmonologhi, bilanci, dilemmi amletici, sproloqui, o nei capitoli impossibili diuna grandiosa autob Continue

Una, nessuna, centomila lettere. Lettere scritte e non spedite. Lettere amare,confidenziali, ossessive. Lettere all'amministratore, che si trasformano inmonologhi, bilanci, dilemmi amletici, sproloqui, o nei capitoli impossibili diuna grandiosa autobiografia mancata. Presso l'angusto interno 7 del condominiodi piazza Elba 16, nell'aria resa irrespirabile da un angosciante problema discarico, Antonio Senso, artista fallito e sognatore solitario, scopre ilprincipio di follia che regge il mondo nel tentativo di comporre le pocherighe di una raccomandata, opera-chiave dei suoi giorni, mostro che ingurgitase stesso. Un romanzo in bilico tra il nulla e l'eccesso, il testo-fiume e latabula rasa, tra l'urlo e la pagina bianca. L'esordio folgorante di unnarratore imprevedibile.

20 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Scrittore sconosciuto e consigliato da un libraio (direi non ancora di fiducia). Bella idea quella di scrivere infinite raccomandate all'amministratore del proprio condominio cogliendo l'occasione per raccontare la propria vita. Bella idea ma non svi ...(continue)

    Scrittore sconosciuto e consigliato da un libraio (direi non ancora di fiducia). Bella idea quella di scrivere infinite raccomandate all'amministratore del proprio condominio cogliendo l'occasione per raccontare la propria vita. Bella idea ma non sviluppata troppo bene e digressioni a volte senza senso.

    Is this helpful?

    Criss said on Apr 16, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Non mi ha convinto. Peccato perchè l'idea è davvero originale, ma alla lunga anche l'assurdo stanca.

    Is this helpful?

    Fornit80 said on Jan 16, 2011 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    La storia non mi è dispiaciuta, solo mi è sembrata un po' troppo "scollata". Una scrittura diverte, ma che forse non aveva una forma iniziale già pensata, piuttosto ha preso vita con il suo evolversi (e questo non sempre è un male, purché non lo si a ...(continue)

    La storia non mi è dispiaciuta, solo mi è sembrata un po' troppo "scollata". Una scrittura diverte, ma che forse non aveva una forma iniziale già pensata, piuttosto ha preso vita con il suo evolversi (e questo non sempre è un male, purché non lo si avverta durante la lettura).

    Is this helpful?

    Laurachina said on Sep 18, 2010 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    c'erano delle buone premesse, poi però è diventato un po' scontato, comunque non la considero una di quelle storie "indimenticabili"

    Is this helpful?

    Gonza Basta said on Jul 9, 2010 | Add your feedback

  • 10 people find this helpful

    A volte gli scrittori - quelli veri intendo - si nascondono nelle pieghe e nelle pagine di libri inaspettati. Preso in mano quasi distrattamente, sono stata avvinta da una scrittura nevrotica e ironica, aulica e decadente. Un'autobiografia del protag ...(continue)

    A volte gli scrittori - quelli veri intendo - si nascondono nelle pieghe e nelle pagine di libri inaspettati. Preso in mano quasi distrattamente, sono stata avvinta da una scrittura nevrotica e ironica, aulica e decadente. Un'autobiografia del protagonista, artista fallito e uomo inetto, costruita attraverso raccomandate indirizzate all'amministratore del condominio, che diventa una sorta di amico immaginario, di diario, di dio al quale rivolgere preghiere, riflessioni, invocazioni, confessioni.
    C'è molta letteratura alla quale questo libro strizza l'occhio, credo in maniera consapevole. Tra i riferimenti più immediati, mi son venuti in mente il Camilleri de La concessione del telefono (e ora anche de Il nipote del Negus) per la forma e il Michele Mari di Rondini sul filo, con le sue ossessioni, le sue manie, le sue perversioni, le sue inguaribili nevrosi. E c'è uno sguardo colto e divertito sull'arte, sulla musica, sulla psicologia.
    La quinta stella, più che per il libro, è un attestato di stima per l'autore che non mi risulta abbia al momento pubblicato altro ma che possiede la penna, le idee e la verve del cavallo di razza.

    Is this helpful?

    Chicca said on May 24, 2010 | Add your feedback

Book Details

  • Rating:
    (72)
    • 5 stars
    • 4 stars
    • 3 stars
    • 2 stars
    • 1 star
  • Others 239 Pages
  • ISBN-10: 8831792016
  • ISBN-13: 9788831792011
  • Publisher: Marsilio
  • Publish date: 2007-01-01
Improve_data of this book