Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Rechercher Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Un chagrin de passage

[roman]

By

Editeur: Plon

2.8
(5)

Language:Français | Number of pages: 220 | Format: Others

Isbn-10: 2259180825 | Isbn-13: 9782259180825 | Publish date: 

Aussi disponible comme: Paperback

Aimez-vous Un chagrin de passage ?
Devenez membre de aNobii, voyez si vos amis l'ont lu et découvrez des livres du mème genre!

Inscrivez-vous gratuitement
Description du livre
Sorting by
  • 3

    Mathieu, un architetto di successo, dopo una visita medica scopre di avere un cancro che gli lascia solo 6 mesi di vita. Passa l'intera giornata a cercare qualcuno con cui confidarsi, il suo migliore amico, la sua amante, il primo amore e l'attuale moglie.
    Ogni confronto avrà risultati dive ...continuer

    Mathieu, un architetto di successo, dopo una visita medica scopre di avere un cancro che gli lascia solo 6 mesi di vita. Passa l'intera giornata a cercare qualcuno con cui confidarsi, il suo migliore amico, la sua amante, il primo amore e l'attuale moglie.
    Ogni confronto avrà risultati diversi e a volte inattesi.
    Tema pesante trattato senza troppa pesantezza per fortuna ma pur sempre di dramma si tratta. Da evitare se non si ha la giusta predisposizione d'animo.

    dit le 

  • 1

    Un chagrin de passage - Françoise Sagan

    Non é esattamente un brutto libro, si meriterebbe mezza stellina in più...
    Però non mi é piaciuto.
    Intanto, é un libro breve, troppo breve, a parere mio.
    Comunque, non é questa il motivo principale per cui affermo che questo libro non é un bel libro.
    Il tema affrontato é un t ...continuer

    Non é esattamente un brutto libro, si meriterebbe mezza stellina in più...
    Però non mi é piaciuto.
    Intanto, é un libro breve, troppo breve, a parere mio.
    Comunque, non é questa il motivo principale per cui affermo che questo libro non é un bel libro.
    Il tema affrontato é un tema duro e pesante: c'é un uomo di quarant'anni che scopre di aver un cancro incurabile ai polmoni. Gli restano solo 6 mesi da vivere. Da questo punto di vista, potrebbe davvero apparire un libro profondo e commovente, ma non lo é.
    Il personaggio principale cambia continuamente di stato d'animo, non si capisce più cosa provi e per chi, non si sà abbastanza del suo passato per capire il suo presente, e molto spesso i suoi pensieri sono confusi ed espressi male.
    Oltre a questo, c'é un'altro elemento che non mi é piaciuto di questo romanzo: il modo in cui é scritto.
    Non ho una buona opinione dello stile di Françoise Sagan; é il suo primo libro che leggo e mi aspettavo meglio, perché é un'autrice che una cinquantina di anni fa aveva tantissimo successo...
    Probabilmente questa non é la sua miglior opera, ma non credo che ne leggerò altre, perché ormai questo romanzo mi ha fatto "catalogare" Françoise Sagan come un'autrice da non leggere.
    Si dilunga troppo, va fuori argomento, non sviluppa abbastanza le sue storie, gira intorno ai punti importanti e poi, il finale...
    Chi ha intenzione di leggere questo libro, si fermi di leggere questo mio commento, visto che vorrei dire due parole sul finale.
    Ecco, in pratica si scopre che alla fine il protagonista non era davvero malato di cancro, era solo un errore!
    Non ha senso che finisca cosi, perché il risultato é che il libro é tutta una giornata in cui lui non ha fatto che andare avanti indietro dalla gente che é sensata amarlo ma che non lo ama come vorrebbe, a lamentarsi...e tutto questo per...niente!
    Poteva essere un colpo di scena, ma per me é semplicemente stata una fine poco soddisfacente.

    dit le