Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Un contadino nella metropoli

Ricordi di un militante delle Brigate Rosse

By Prospero Gallinari

(144)

| Others | 9788845256219

Like Un contadino nella metropoli ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

Insieme a Renato Curcio, Mario Moretti e Alberto Franceschini, Gallinari èstato uno dei nomi di spicco delle BR. Vi ha militato fin dal principio, ed èstato uno dei massimi dirigenti dell'organizzazione durante il periodocruciale del se Continue

Insieme a Renato Curcio, Mario Moretti e Alberto Franceschini, Gallinari èstato uno dei nomi di spicco delle BR. Vi ha militato fin dal principio, ed èstato uno dei massimi dirigenti dell'organizzazione durante il periodocruciale del sequestro Moro. Nel suo libro, Gallinari si assume tutta laresponsabilità del percorso di vita che lo ha condotto dalla giovinezza aReggio Emilia agli ergastoli collezionati davanti a quattro o cinque Cortid'Assise. E lo fa senza lifting, con l'onestà di restituire esattamente lapsicologia e l'universo ideologico di un giovane rivoluzionario, spintodall'incalzare degli avvenimenti storici fino alla cospirazione violenta e aigesti più estremi.

19 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Il gelo di un brigatista

    Ogni tanto torno a cedere alla tentazione di rituffarmi dentro i libri che raccontano gli anni della lotta armata, le storie di ragazzi che fecero scelte estreme in nome di ideali giusti (o comunque riconoscibili ed onesti) e che spesso non seppero n ...(continue)

    Ogni tanto torno a cedere alla tentazione di rituffarmi dentro i libri che raccontano gli anni della lotta armata, le storie di ragazzi che fecero scelte estreme in nome di ideali giusti (o comunque riconoscibili ed onesti) e che spesso non seppero né vedere l'atrocità di certe derive omicide né valutare la reale portata di un progetto che poteva sembrare tale solo da una prospettiva completamente distorta.
    Però, da queste letture mi aspetto qualcosa che vada oltre la cronaca, oltre il racconto di un'esecuzione o di una lotta in carcere.
    Ecco perchè, poi, questa autobiografia di uno dei più significativi esponenti delle brigate rosse, spicca per la totale assenza di umanità, di ogni possibile empatia.
    Vengono riproposti gli episodi più noti, anche la storia della prigionia, ma non c'è un racconto di un'amicizia, di un sentimento, di un dubbio, di un confronto (che pure quei ragazzi, avranno vissuto).
    E' tutto freddo, non si riesce a partecipare al percorso di un uomo arrivato a fare cose tremende credendo ad uno scopo alto ma rimanendo impantanato nel sangue di una battaglia senza senso.
    Appena accennata è l'origine contadina, che forse differenzia la storia di Gallinari da quella di altri, ma non basta a fare di questa autobiografia il racconto di un uomo (piuttosto che la cronaca di una vita da brigatista).

    Is this helpful?

    Seamus said on Nov 4, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Prospero Gallinari, la vita vissuta di un brigatista!

    Is this helpful?

    luca said on Feb 20, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    C'era il mio cuore al sommo di ogni cosa, c'era l'anima mia che è contadina

    Testimonianza sincera di un periodo storico dell'Italia di cui ancora oggi non si riesce a parlare in termini obiettivi. Storia individuale e collettiva allo stesso tempo nella quale la politica diventa una dimensione intima, viscerale ,imprescindib ...(continue)

    Testimonianza sincera di un periodo storico dell'Italia di cui ancora oggi non si riesce a parlare in termini obiettivi. Storia individuale e collettiva allo stesso tempo nella quale la politica diventa una dimensione intima, viscerale ,imprescindibile dalle scelte di vita anche quando si esprime con il liguaggio estremo della violenza.Ricordi di un militante: consistenti,che lasciano trasparire l'incertezza dei cambiamenti, la sofferenza delle perdite ideali e umane, con un continuo richiamo ad una ragione politica fatta di esperienza, di studio, di tensione ideale e di contingenze storiche.Un racconto semplice e terribile.

    Is this helpful?

    Caffefondente said on Jan 25, 2013 | 2 feedbacks

  • 2 people find this helpful

    L'ho iniziato a leggere per capire qualcosa sulle motivazione che possono spingere una persona a buttare via la propria vita - e quella degli altri. Ma non ci sono motivazioni, le scelte non sono sofferte, sono sempre presentate come ovvie, e da ques ...(continue)

    L'ho iniziato a leggere per capire qualcosa sulle motivazione che possono spingere una persona a buttare via la propria vita - e quella degli altri. Ma non ci sono motivazioni, le scelte non sono sofferte, sono sempre presentate come ovvie, e da questo punto di vista un terrorista politico non si differenzia, per esempio, da un terrorista islamico.
    Le persone non sono (quasi) mai considerate come persone, ma sempre simboli di qualcos'altro, siano essi operai o rappresentanti del potere.
    Le analisi politiche sono confuse, ingenue e prevedibili, ma la lettura comunque interessantissima per capire un mondo nascosto e parallelo alle nostre tranquille vite degli anni '70 e '80.

    Is this helpful?

    _topo_ said on Nov 29, 2012 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Al contrario del libro di Paroli questo di Gallinari(conterraneo e autore della postfazione di"Andate e ritorni")é davvero povero di analisi o perlomeno di spiegazioni che vadano al di là della cronistoria.Secondo le mie sensazioni Gallinari scrive c ...(continue)

    Al contrario del libro di Paroli questo di Gallinari(conterraneo e autore della postfazione di"Andate e ritorni")é davvero povero di analisi o perlomeno di spiegazioni che vadano al di là della cronistoria.Secondo le mie sensazioni Gallinari scrive come se il 1977 sia stato ieri anzi oggi,ora,adesso...Da uno che ha sempre misurato le parole mi sarei aspettato qualcosa di diverso.L'autocelebrazione di certi passi cadono spesso nell'ingenuità,rendendo la lettura da una parte molto scorrevole ma dall'altra anche un pò superficiale.Mi ha stupito anche il progetto grafico della prima edizione,molto curato,un pò stile americano e anche il suo prezzo(18 euro nel 2006)davvero troppi anche per un contadino nella metropoli...Nel complesso questo è uno dei pochi libri sul tema della lotta armata che mi ha stupito e non mi ha lasciato molto...non voglio dire che Franceschini o altra pubblicistica senza Storia mi hanno entusiasmato,ma lì sapevo dove andavo a parare...con Gallinari sono rimasto deluso,tutto qui...infine dopo una vita in carcere con 3 o 4 by-pass e il cervello lesionato da più pallottole è anche giusto scrivere quello che più ci emoziona e ci fa sentire vivi.

    Is this helpful?

    LucBon71(de una Luna o una sangre o un beso al cabo) said on Oct 6, 2012 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Non saprei se definire questo libro una autobiogafia personale che di "privato" ha ben poco, oppure il racconto di una generazione che ha fatto quel che ha fatto in nome di ideali giusti o sbagliati che siano stati; ormai e' solo "storia" anche se, p ...(continue)

    Non saprei se definire questo libro una autobiogafia personale che di "privato" ha ben poco, oppure il racconto di una generazione che ha fatto quel che ha fatto in nome di ideali giusti o sbagliati che siano stati; ormai e' solo "storia" anche se, purtroppo, in questo paese ancora non e' possibile "storicizzare" quei tragici avvenimenti a parte qualche sporadico tentativo dovuto alla buona volonta' di qualche anima; sono i soliti, triti e ritriti "misteri d'Italia"...
    Certo e' che scorrendo le pagine sembra sia passato un secolo, tanto e' diverso il tempo attuale sia nelle terminologie che nelle varie realta'. Una costante pero'rimane sempre uguale a se stessa e non e' poi cosi' difficile individuarla..

    Is this helpful?

    N.ADLER said on Sep 16, 2012 | Add your feedback

Book Details

  • Rating:
    (144)
    • 5 stars
    • 4 stars
    • 3 stars
    • 2 stars
  • Others 340 Pages
  • ISBN-10: 8845256219
  • ISBN-13: 9788845256219
  • Publisher: Bompiani
  • Publish date: 2006-01-01
  • Also available as: Softcover
Improve_data of this book