Un cuore debole

Voto medio di 70
| 14 contributi totali di cui 9 recensioni , 5 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
"Un cuore debole" è un racconto appartenente alla produzione giovaniledell'autore, i cui protagonisti sono due giovani impiegati dello stessoufficio che vivono sotto lo stesso tetto. Uno dei due, sconvolto da unafelicità impro ...Continua
Ha scritto il 02/03/16
Credo sia la prima semi insufficienza che assegno a Dosto. Un cuore debole è un racconto debole, a distanza di pochi giorni già mi ero dimenticata cosa avessi letto.
Lo ricordo per il sottile crescendo, impensato, di sensazioni ed eventi, che sfo
...Continua
  • 3 mi piace
Ha scritto il 30/06/14
Come Il signor Procharcin, ma meglio.
  • 1 mi piace
Ha scritto il 20/02/14
SPOILER ALERT
Un libro sulla felicità
è necessaria una mente sottile e un'anima sensibile per cogliere le sfumature dietro le vicende e i gesti delle persone. Dostoevskij, nuovamente, dimostra di possedere queste qualità, quando con la sua penna delinea, con la maestria narrativa con cui ...Continua
  • 1 mi piace
Ha scritto il 05/09/12
Uno dei primi romanzi non all'altezza di quelli più famosi
Ha scritto il 25/06/12
Un libro insolito che descrive le angosce di un personaggio che, a causa della troppa felicità, si ammala di nervi, sino ad arrivare alla pazzia.
E' uno dei pochi testi letterari in cui è la felicità e non gli avvenimenti tristi della vita del pr
...Continua

Ha scritto il Oct 23, 2012, 15:34
[...] Arkadij tornò a casa. Vicino alla Neva si fermò un momento e rivolse uno sguardo profondo alle acque del fiume nella fumosa, nebbiosa, gelida lontananza riverberata da un ultimo purpureo riflesso del tramonto che dileguava nella foschia del cie ...Continua
Pag. 76
  • 1 commento
Ha scritto il Oct 23, 2012, 15:27
[...] ho come la sensazione di non essermi mai capito fino ad ora, sì! Sì e solo ieri ho imparato a conoscere gli altri. Io, fratello, non ero capace di sentire, non apprezzavo a fondo. Il mio cuore... era di pietra... Spiegami come è stato possibile ...Continua
Pag. 57
  • 1 commento
Ha scritto il Oct 23, 2012, 15:24
Tra l'altro tu sei anche un sognatore, e questa non è una cosa positiva: potresti perdere il senso della realtà [...] (Fedor Dostoevskij, Un cuore debole, cit. p. 53).
Pag. 53
Ha scritto il Oct 23, 2012, 15:23
Madame Leroux prese un foglio di carta velina, fissò l'involucro con uno spillo, e fu come se la carta, avvolgendo la cuffietta, diventasse più leggera. (Fedor Dostoevskij, Un cuore debole, cit. p. 25).
Pag. 25
Ha scritto il Jul 15, 2009, 08:24
"Mi sento di amarvi anch'io, V.P., ma sono una povera fanciulla, non vi prendete gioco di me; ho paura di amare ancora qualcuno"
Pag. 11

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi