Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Un delitto avrà luogo

Biblioteca del Giallo Mondadori n. 16

Di

Editore: A. Mondadori

3.9
(991)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 180 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Chi semplificata , Tedesco , Spagnolo , Ceco , Sloveno , Olandese , Portoghese

Data di pubblicazione: 

Disponibile anche come: Altri , Tascabile economico , Copertina rigida

Genere: Crime , Fiction & Literature , Mystery & Thrillers

Ti piace Un delitto avrà luogo?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Uno strano annuncio, apparso sul compassato e qualificato quotidiano londinese Times, annuncia un singolare avvenimento: a una data ora di un tranquillo pomeriggio, nel villino "La Cicala", avrà luogo un delitto. E difatti il delitto viene consumato. Ma ciò che più sorprende è il fatto che l'omicidio avviene sotto gli occhi di Laetitia Blacklock, proprietaria del villino, e dei suoi invitati convenuti in casa sua all'ora segnata. All'omicidio di un giovane, un certo Scherz, ne segue però un altro, quello di Dora Bummer, amica intima di Laetitia Blacklock, che da tempo vive con lei. La situazione è maledettamente intricata, e l'ispettore Craddock cerca di afferrare almeno un bandolo della matassa. Per sua fortuna, e per fortuna della giustizia, arriva sul luogo anche la famosa "zia Jane", la nota signorina Marple, investigatrice a tempo perso e ficcanaso insopportabile, una vecchina "terribile" dotata di un'intuizione psicologica non comune. Ecco al lavoro il tandem Craddock-Marple, il quale, fra clamorose superficiali divergenze di opinioni, giunge a individuare l'insospettabile assassino.
Ordina per
  • 3

    Lo so che vi sto per regalare una fulgida banalità, ma non posso fare a meno di sottolinearlo: c’è un’aria così splendidamente inglese in questo romanzo della Christie! Leggi e non riesci proprio a fare a meno di immaginarti oltre la Manica, contornato da quella sorta di umorismo imperturbabile a ...continua

    Lo so che vi sto per regalare una fulgida banalità, ma non posso fare a meno di sottolinearlo: c’è un’aria così splendidamente inglese in questo romanzo della Christie! Leggi e non riesci proprio a fare a meno di immaginarti oltre la Manica, contornato da quella sorta di umorismo imperturbabile anglosassone che dimostra scolvolgimento con una alzata di sopracciglio, paura con un respiro appena un po’ più profondo, terrore con uno sguardo appena appena più pronunciato.

    Pubblicato nel 1950, “Un delitto avrà luogo” dimostra in maniera cristallina di essere un romanzo figlio del suo tempo: gli anni terribili del secondo conflitto mondiale sono passati da pochissimo e il mondo sta ancora facendo i conti con gli orrori emersi negli ultimi mesi della guerra. Non a caso Mitzi, cuoca della tenuta in cui avviene il delitto, è una profuga con gli occhi ancora pieni di atrocità, ed anche Rudi Schertz – l’improbabile rapinatore – ha un passato poco chiaro nel Continente.

    Le indagini vengono coordinate dall’ispettore Craddock, che ritroveremo in “Istantanea di un delitto” e in “Assassinio allo specchio”, con l’aiuto decisivo di una arzillissima vecchietta dalla mente più che lucida e “occhi azzurri e dolcissimi”: si tratta naturalmente di Miss Marple, qui nella sua quarta apparizione su un totale di dodici romanzi.

    La collaborazione fra Miss Marple ed Henry Clithering, ex sovrintendente di Scotland Yard già spalla della ottuagenaria in “Miss Marple e i tredici problemi”, darà naturalmente i suoi frutti: la trama è certamente intricata e piuttosto affollata di personaggi – molto di più di quanto siamo abituati nei gialli “moderni” – ma la narrazione scorre con la tradizionale leggerezza dei lavori della regina del Mistero, e conduce con ottimo ritmo fino ad un convulso finale in cui nessuno è chi si riteneva che fosse.
    -- http://www.masedomani.com --

    ha scritto il 

  • 5

    come sempre, imprevedibile!

    il bello di agatha christie è che quando racconta la storia, riesce a fare in modo che il lettore sospetti di una o due persone, e poi ribalta tutto nel finale e l'assassino è sempre quello che non ti aspetti mai!! :)

    ha scritto il 

  • 4

    Sempre grande Agatha! E meravigliosa Jane Marple! All'inizio sembra che non parta, quasi che Agatha non abbia ingranato e poi quando arriva Jane allora tutto torna, delitti, deduzioni e dettaglia, tanti dettagli...

    ha scritto il 

  • 4

    Ennesimo, ottimo titolo del filone "villaggio di campagna + Miss Marple". Non ha il brio di The Moving Finger (Il terrore viene per posta), ma l'intreccio giallo è molto più complesso e interessante, ed i personaggi sono piacevolissimi (fra tutti, "Cicci" Harmon).

    ha scritto il