Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Un dollaro, mille chilometri

By Dominique Lapierre

(232)

| Hardcover | 9788842810926

Like Un dollaro, mille chilometri ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

Nel 1948 il diciottenne Dominique Lapierre decide di affrontare una sfida per altri impossibile: un viaggio negli Stati Uniti (cui si aggiungeranno Messicoe Canada) con solo 10.000 franchi, ottenuti con una borsa di studio. È proprio tra le pieghe de Continue

Nel 1948 il diciottenne Dominique Lapierre decide di affrontare una sfida per altri impossibile: un viaggio negli Stati Uniti (cui si aggiungeranno Messicoe Canada) con solo 10.000 franchi, ottenuti con una borsa di studio. È proprio tra le pieghe del resoconto di questo viaggio, in cui l'autore ha dovuto affrontare da solo le situazioni più disparate, divertenti e al tempo stesso avventurose, che intravediamo già l'appassionato giornalista e scrittore di "Stanotte la libertà", "Gerusalemme, Gerusalemme!", "La città della gioia".

21 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Questo libro in realtà era un regalo per mio padre – non propriamente un accanito lettore – il quale, durante un suo viaggio in Cina, non so come, ne era entrato in contatto, rimanendone colpito. Tale suggestione mi ha incuriosito e così l'ho letto. ...(continue)

    Questo libro in realtà era un regalo per mio padre – non propriamente un accanito lettore – il quale, durante un suo viaggio in Cina, non so come, ne era entrato in contatto, rimanendone colpito. Tale suggestione mi ha incuriosito e così l'ho letto. Che dire? I diari di viaggio – reali o fittizi – sono tra le letture che più mi appassionano. Tuttavia in questo caso qualcosa mi ha indisposto. Certo, si tratta dell'opera di un giovane scrittore agli esordi e quindi si può perdonarne l'ingenuità. Però... la mia pur limitata esperienza di viaggiatore mi ha insegnato a osservare e, eventualmente, a raccontare luoghi, culture, usi e costumi evitando il più possibile di esprimere giudizi. Lapierre, almeno in questo caso, assume atteggiamenti di presuntuosa e inopportuna superiorità (in particolare sembra avercela con il popolo messicano) e non lesina eccessive magnificazioni dei propri successi. Insomma, in poche parole è stata una lettura che a me è risultata decisamente “antipatica”.

    Is this helpful?

    Frt84 said on Feb 23, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Lapierre quando ancora non era Lapierre

    Nel dopoguerra un diciottenne francese attraversa il Nord America all'avventura con a disposizione solo pochi spiccioli.
    Il potenziale per un libro del genere è enorme. Purtroppo il risultato è ampiamente deludente. All'epoca Lapiere non era troppo g ...(continue)

    Nel dopoguerra un diciottenne francese attraversa il Nord America all'avventura con a disposizione solo pochi spiccioli.
    Il potenziale per un libro del genere è enorme. Purtroppo il risultato è ampiamente deludente. All'epoca Lapiere non era troppo giovane per girare il mondo, ma lo era per raccontarlo.

    Acerbo, arido e sbrigativo. Questo è il commento che posso fare del libro. Alcune vicende sono slegate e mal raccontate. Altre sono addirittura inverosimili (ritrovamento delle valigie a Chicago). Si può fare tranquillamente a meno di leggerlo.

    Is this helpful?

    stealthisnick said on May 1, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Con questo libro il giovane Lapierre racconta di come ha imparato a vivere, ma non aveva ancora imparato a scrivere...

    Is this helpful?

    Silvia Colombo said on Apr 22, 2012 | 1 feedback

  • 1 person finds this helpful

    Non si capisce come questo libro sia potuto diventare un best seller...La narrazione è scadente con frequenti anticipazioni sugli eventi futuri che sono meno interessanti dei già banali accadimenti. Lo stile poi, è a dir poco fastidioso, con frequent ...(continue)

    Non si capisce come questo libro sia potuto diventare un best seller...La narrazione è scadente con frequenti anticipazioni sugli eventi futuri che sono meno interessanti dei già banali accadimenti. Lo stile poi, è a dir poco fastidioso, con frequenti balzi tra il tempo presente e il passato remoto, anche nell' ambito della stessa frase. Se non siete chiusi in una cella di isolamento con solo questo libro a disposizione leggete qualcos' altro.

    Is this helpful?

    Longonikolaus said on Dec 26, 2011 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    L'avventura giovanile di Lapierre dev'essere stata fantastica, ma purtroppo non viene minimamente resa da questo racconto: troppo stringato, sembra quasi scritto per forza, un "compitino". Credo dipenda dalla giovane età dell'autore, all'epoca ancora ...(continue)

    L'avventura giovanile di Lapierre dev'essere stata fantastica, ma purtroppo non viene minimamente resa da questo racconto: troppo stringato, sembra quasi scritto per forza, un "compitino". Credo dipenda dalla giovane età dell'autore, all'epoca ancora studente.

    Is this helpful?

    Kay said on Aug 6, 2011 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    ...Mi guardai allo specchio e provai una strana sensazione di solitudine...

    Is this helpful?

    Gioegiu said on May 13, 2011 | Add your feedback

Book Details

  • Rating:
    (232)
    • 5 stars
    • 4 stars
    • 3 stars
    • 2 stars
    • 1 star
  • Hardcover 192 Pages
  • ISBN-10: 8842810924
  • ISBN-13: 9788842810926
  • Publisher: Il Saggiatore
  • Publish date: 2003-01-01
  • Also available as: Others
  • In other languages: other languages Libros en Español
Improve_data of this book