Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Un futuro all'antica

Di

Editore: Mondadori

3.8
(112)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 325 | Formato: Altri | In altre lingue: (altre lingue) Inglese

Isbn-10: 8804569425 | Isbn-13: 9788804569428 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: G. Gatta

Disponibile anche come: Paperback

Genere: Fiction & Literature , Science Fiction & Fantasy , Social Science

Ti piace Un futuro all'antica?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Pubblicato nel 1999, "Un futuro all'antica" presenta sette testi, tra cui due vincitori del prestigioso premio Hugo: ambientate nella metà del ventunesimo secolo, queste storie rinnovano le tematiche della fantascienza sociologica degli anni Cinquanta, introducendo riflessioni sull'eccesso dell'uso della tecnologia o sugli effetti liberatori dell'informazione globale. Tra agenti segreti, rivoluzionari, samurai della strada, questi racconti presentano un mondo che è il figlio diretto dei trend culturali e sociologici della società contemporanea: un "futuro all'antica" che sta già diventando l'attuale presente.
Ordina per
  • 5

    Un po' di sana fantascienza fa sempre bene, allarga l'orizzonte del pensiero. Questi racconti sono quasi tutti ambientati nel ventunesimo secolo e alcuni prefigurano un futuro che ora stiamo solo ...continua

    Un po' di sana fantascienza fa sempre bene, allarga l'orizzonte del pensiero. Questi racconti sono quasi tutti ambientati nel ventunesimo secolo e alcuni prefigurano un futuro che ora stiamo solo iniziando ad annusare; considerando che sono stati scritti negli anni Novanta, alcuni sono dei piccoli capolavori.

    ha scritto il 

  • 4

    Sterling nel bene e nel male, pieno di visioni affascinanti e di "previsioni" per un Futuro all'Antica nel quale per esempio gli indiani dominano il mondo e si comportano da colonialisti con gli ...continua

    Sterling nel bene e nel male, pieno di visioni affascinanti e di "previsioni" per un Futuro all'Antica nel quale per esempio gli indiani dominano il mondo e si comportano da colonialisti con gli inglesi (arrivando a lamentarsi della loro pronuncia... dell'inglese), si complottano colpi di stato terroristici nelle isolette del Baltico e altre curiose realtà, attialità ipertrofizzata. La taduzione della parte ambientata in Finlandia intuisco non sia stata delle migliori, da quello che conosco di quel Paese...

    ha scritto il 

  • 4

    Indubbiamente, Sterling da' il meglio di se' nei racconti brevi.
    Mette sulla pagina un'idea, che dice qualcosa su come potrebbe essere il domani, e soprattutto su come e' gia' l'oggi, senza che ce ne ...continua

    Indubbiamente, Sterling da' il meglio di se' nei racconti brevi.
    Mette sulla pagina un'idea, che dice qualcosa su come potrebbe essere il domani, e soprattutto su come e' gia' l'oggi, senza che ce ne accorgiamo. Popola l'idea di personaggi scarni ma vividi, e infine traccia una trama sottile e arguta.
    Una ricetta che funziona dannatamente bene.

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    4

    Un futuro all'antica è una raccolta di racconti di cui i primi quattro condividono qualche dettaglio del precedente.
    Il network, illustrato egregiamente nella sua infinita complessità, del primo ...continua

    Un futuro all'antica è una raccolta di racconti di cui i primi quattro condividono qualche dettaglio del precedente.
    Il network, illustrato egregiamente nella sua infinita complessità, del primo racconto farà da sfondo all'avventura di "Deep Eddy" durante il Wende a Düsseldorf.
    Deep Eddy stesso farà da sfondo per un riparatore abusivo di biciclette il quale, a causa di un increscioso problema causato da un malinteso, richiederà l'aiuto di un abile "City Spider" che sarà uno dei due protagonisti del quarto racconto della "saga".

    Si prosegue con un racconti di "gelatine" (Meduse, Ctenofori) e di grandi ambizioni da parte di un erede di petrolieri alle prime armi ed un eccentrico matematico attratto dagli uomini più grandi di lui.

    "Lo sciacallo più piccolo", più che puramente cyberpunk, lo definirei un racconto di realtà alternativa postmoderna che racconta la storia di un gruppo parecchio eterogeneo di persone legate, in un modo o nell'altro, alla Russia, all'Organizatsiya, alla guerra dei Balcani degli anni '90, ad una band metal di ragazze nipponiche ed ad una vecchia abitante di alcune isole del mar Baltico che ha passato la vita a disegnare di "Froofy".

    Il libro si chiude con un salto di 50 anni nel futuro. Un futuro devastato dalla BSE (Morbo della mucca pazza), il cui protagonista è un attempato regista di Bollywood impegnato nel tentativo di creare un capolavoro cinematografico.

    Il libro nel suo complesso risulta di facile lettura anche se, da amante del cyberpunk "old style", ho trovato più gradevoli i primi quattro racconti piuttosto che i conclusivi.

    ha scritto il 

  • 4

    Raccolta di "perle" della letteratura cyberpunk, scritta dal suo inventore. Un'ottima raccolta, a dir la verità. Certo, qualcosina non mi è piaciuta, ma in linea di massima si legge bene, e fa ...continua

    Raccolta di "perle" della letteratura cyberpunk, scritta dal suo inventore. Un'ottima raccolta, a dir la verità. Certo, qualcosina non mi è piaciuta, ma in linea di massima si legge bene, e fa riflettere sorridendo. In particolare i due racconti più lunghi sono un condensato di critiche sociali ed attacchi ai modi di vivere dell'umanità. Fanno lavorare la materia grigia, insomma: e questo è bene.
    Sicuramente i racconti migliori sono quelli dal secondo al quarto, che costituiscono una sorta di trilogia, pur non avendo gli stessi protagonisti. Diabolicamente geniali.
    L'ultimo racconto invece è mediocre: ispirato come ambientazione, ma privo di mordente.
    Consigliato a chi vuole riflettere svagandosi.
    Sconsigliato a chi odia "Blade Runner" e derivati.

    ha scritto il 

  • 0

    Una raccolta di racconti di Sterling che include due premi Hugo e due Locus. Il futuro prospettato da uno dei maestri del cyberpunk è abitato da hackers, mafiosi di ogni latitudine e credo e ...continua

    Una raccolta di racconti di Sterling che include due premi Hugo e due Locus. Il futuro prospettato da uno dei maestri del cyberpunk è abitato da hackers, mafiosi di ogni latitudine e credo e rivoluzionari. La fantascienza di Sterling spesso diventa fantascienza sociale, strumento di indagine del nostro presente e della direzione che stiamo prendendo.

    ha scritto il 

Ordina per