Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Un giorno

Di

4.0
(5123)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 496 | Formato: Altri | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Spagnolo , Tedesco , Portoghese , Catalano , Svedese , Chi tradizionale , Francese , Turco , Olandese , Croato

Isbn-10: 8854505595 | Isbn-13: 9788854505599 | Data di pubblicazione: 

Disponibile anche come: Paperback , Copertina rigida

Genere: Family, Sex & Relationships , Fiction & Literature , Romance

Ti piace Un giorno?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 0

    You're gorgeous, you old hag, and if I could give you just one gift ever for the rest of your life it would be this. Confidence, It would be the gift of confidence. Either that or a scented candle.

    ha scritto il 

  • 3

    15 Luglio

    "Molto meglio cercare di essere coraggiosi e audaci e cambiare le cose in meglio. Non proprio il mondo, ma il pezzettino intorno a te.. » Mah, non saprei. L'ho letto con poca soddisfazione

    ha scritto il 

  • 3

    In una parola: REALISTICA.

    La storia narra le vicende di due amici Emma e Dexter, in vari anni partendo da come si son conosciuti dal 1988.
    È narrata da entrambi i punti d vista, da una "voce fuori campo" con alcune riflessioni da parte di amici.
    Non voglio dilungarmi nei dettagli della storia, perché è da scop ...continua

    La storia narra le vicende di due amici Emma e Dexter, in vari anni partendo da come si son conosciuti dal 1988.
    È narrata da entrambi i punti d vista, da una "voce fuori campo" con alcune riflessioni da parte di amici.
    Non voglio dilungarmi nei dettagli della storia, perché è da scoprire leggendo.
    Emma e Dexter sono come tutti i ragazzi, appena usciti dalla laurea con paure, depressioni, dubbi sul futuro. Cosa diventaremo? Come finiremo? Ma sopratutto, con chi siamo destinati a finire??? Loro hanno già la risposta ma c vogliono vent'anni, storielle, litigi, silenzi, sbagli per capire cosa sono e dove vogliono arrivare.
    Una storia comune, dove ognuno di noi può sentirsi vicino adesso ad Emma, poi a Dexter poi d nuovo ad Emma, in un susseguirsi di lezioni sulla vita.
    CONSIGLIO: da vedere anche il film Un giorno, perché merita sul serio. 😊

    ha scritto il 

  • 5

    MERAVIGLIOSO

    Premetto che chiaramente non può piacere a qualcuno a cui non piacciono le storie d'amore, quelle forse per alcuni versi banali, ma complicate, impossibili a volte tanto da sembrare utopistiche.
    Ho amato il personaggio di Emma, ho amato Dexter con le sue fragilità e i suoi difetti (e la sua ...continua

    Premetto che chiaramente non può piacere a qualcuno a cui non piacciono le storie d'amore, quelle forse per alcuni versi banali, ma complicate, impossibili a volte tanto da sembrare utopistiche.
    Ho amato il personaggio di Emma, ho amato Dexter con le sue fragilità e i suoi difetti (e la sua innegabile superficialità) ho amato il loro rapporto di amciizia, profondo, vero,viscerale. Ho amato Nicholls, la sua scrittura, il suo modo di raccontare il tempo che passa, la veridicità delle sue parole e la descrizione disillusa della vita.
    Consigliqatissimo a tutti quelli che credono e sognano l'amore, 10.000 volte meglio del film che, seppur carino, ha tagliato le scene più divertenti, commuoventi e toccanti del .libro.

    ha scritto il 

  • 1

    Non mi è piaciuto come libro. Ho trovato la trama interessante ma sviluppata con scrittura ed idee adolescenziali. Scrivo la citazione che mi ha colpito di più.


    "Non pensare che io ci sia rimasta male per stanotte, non voglio il tuo numero né lettere o cartoline e non ti voglio sposare, sa ...continua

    Non mi è piaciuto come libro. Ho trovato la trama interessante ma sviluppata con scrittura ed idee adolescenziali. Scrivo la citazione che mi ha colpito di più.

    "Non pensare che io ci sia rimasta male per stanotte, non voglio il tuo numero né lettere o cartoline e non ti voglio sposare, sappilo, e di certo non voglio bambini. E comunque vada domani, abbiamo vissuto oggi, e se ci dovessimo incrociare in futuro sarà meglio così!"

    ha scritto il 

  • 5

    Non potevo finire meglio un anno di letture: bellissimo, coinvolgente con un finale commovente.
    Anche se ambientato a Londra, nella storia di Em e Dex o Dex e Em ritroviamo gli anni 80, 90, i nostri tic, le caratteristiche dei nostri amici, i nostri libri, le nostre canzoni, i nostri viaggi ...continua

    Non potevo finire meglio un anno di letture: bellissimo, coinvolgente con un finale commovente.
    Anche se ambientato a Londra, nella storia di Em e Dex o Dex e Em ritroviamo gli anni 80, 90, i nostri tic, le caratteristiche dei nostri amici, i nostri libri, le nostre canzoni, i nostri viaggi. Insomma: pur avendo avuto una vita completamente diversa, mi sono ritrovata perfettamente nel loro mondo e mi sembra che Emma e Dexter avrebbero potuto benissimo essere due mie compagni di università o una proiezione di me stessa e delle persone che ho conosciuto.
    Molto carina poi l’idea di ambientarlo nell’arco di 20 anni ripercorrendo la crescita dei due protagonisti con la descrizione del giorno 15 luglio: li troviamo ogni anno cresciuti, a volte più maturi a volte più devastati, tifiamo per loro, temiamo per loro ma in ogni caso non ci lasciano mai indifferenti.

    ha scritto il 

  • 3

    geniale l'idea del racconto

    fotografie di un solo e preciso giorno nel susseguirsi degli anni. un'immagine veloce che cerca di dare l'idea di come é passato l'anno precedente, un bianco e nero nella tavolozza di infiniti colori della vita. geniale davvero l'idea che inizialmente ti lascia insoddifatto ma poi ti trovi libero ...continua

    fotografie di un solo e preciso giorno nel susseguirsi degli anni. un'immagine veloce che cerca di dare l'idea di come é passato l'anno precedente, un bianco e nero nella tavolozza di infiniti colori della vita. geniale davvero l'idea che inizialmente ti lascia insoddifatto ma poi ti trovi libero di immaginare per chiudere tutti i tasselli mancanti.

    ha scritto il 

  • 0

    Ma che noia

    Abbandonato a pag. 90. Incomprensibile come abbia potuto vendere tanto un libro in cui si scrive (o si traduce): "...arrotava il bacino come Elvis." (si passava alla mola il bacino?) oppure: "... aveva un bel naso, appena lucido di brillantina...".
    Soldi buttati.

    ha scritto il 

  • 3

    “Qualsiasi cosa accada domani...viviamo oggi"

    Ci sono periodi della nostra vita che trascorrono senza che nulla accada, giorni, mesi, anni durante i quali ci sentiamo impotenti, soli, tristi, viviamo solo con la speranza che qualcosa accada, qualcosa che ci faccia uscire da questo limbo. Ci sono invece giorni in cui capita qualcosa che ci ca ...continua

    Ci sono periodi della nostra vita che trascorrono senza che nulla accada, giorni, mesi, anni durante i quali ci sentiamo impotenti, soli, tristi, viviamo solo con la speranza che qualcosa accada, qualcosa che ci faccia uscire da questo limbo. Ci sono invece giorni in cui capita qualcosa che ci cambia la vita…un incontro, un fugace scambio di sguardi, un sorriso ed ecco che tutto cambia, per sempre.
    A volte però il tempo è malvagio, ci rema contro, ci porta via anni preziosi, ci fa vivere nel rimpianto.
    Vent’anni. Un tempo breve per il tempo, un’eternità per la vita umana. Vent’anni, tanto dura la relazione tra Emma e Dexter, i protagonisti di questo romanzo di David Nicholls.
    Emma e Dexter sono due giovani che s’incontrano il giorno della loro laurea. Tra loro nasce subito un forte sentimento di complicità, di amicizia, di amore forse.
    La vita però li divide, entrambi vanno incontro a un destino diverso(Dexter, rampollo di una famiglia benestante, ha davanti a sé un futuro fatto di viaggi, carriera e belle donne, Emma, nata da famiglia umile e semplice, un futuro fatto di precarietà e di incertezza.
    Da quel momento, i due decidono di scriversi ogni anno, il 15 Luglio, data del loro primo incontro. Tutto questo per venti lunghi anni, anni in cui si sfiorano, anni in cui vorrebbero dirsi tante cose senza però riuscirvi, anni in cui Dexter scappa perché non se la sente di impegnarsi a fondo in un rapporto ed Emma è lì ad aspettarlo, paziente, solo come una donna profondamente innamorata è in grado di fare.
    Vent’anni. Un’intera esistenza. Può durare così tanto un amore impossibile? E quando ci si arrende? Quando si butta la spugna? Quando si dice con rassegnazione “io ci ho provato?” E’ un interrogativo al quale non sono ancora riuscita a darmi una risposta…
    Un romanzo fresco, elegante, dolce e malinconico che descrive alla perfezione l’incomunicabilità della coppia moderna, descrive alla perfezione un rapporto complesso, fatto di amore e di affetto reciproco, quello si, ma anche di delusione, di amarezza, di rassegnazione, di incomprensione.
    I due protagonisti, l’immaturo e frivolo Dexter e la pacata, dolce e poco fortunata Emma rappresentano da una parte il desiderio di non crescere e la paura di responsabilizzarsi da una parte e la forza del saper aspettare, sapendo poi che si va incontro a un futuro fatto solo di rimpianti dall’altra...due personaggi moderni, due personaggi comuni, proprio come noi…
    Un buon romanzo, con un finale che mi aspettavo diverso, un romanzo che ho apprezzato ma mai quanto il film di Lone Scherfig con protagonista Anne Hathaway, un film profondamente romantico e struggente così come credevo fosse il romanzo e posso ritenermi sotto questo punto di vista un po’ delusa, ma nonostante questo lo consiglio, soprattutto a coloro che stanno aspettando la loro occasione nella vita, a coloro che credono ancora nel vero valore dell’amicizia, a coloro che stanno vivendo nell’incertezza per il futuro, a coloro che credono ancora nei sogni, anche a quelli che non si sono ancora avverati e, molto probabilmente, non si avvereranno mai.

    ha scritto il 

Ordina per