Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Search Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Un impulso criminal

By

Publisher: Ediciones B, S.A.

3.4
(197)

Language:Español | Number of Pages: 304 | Format: Others | In other languages: (other languages) English , Italian , French , Dutch , German

Isbn-10: 8466627413 | Isbn-13: 9788466627412 | Publish date: 

Also available as: Mass Market Paperback , Hardcover , eBook

Category: Crime , Fiction & Literature , Mystery & Thrillers

Do you like Un impulso criminal ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
En la clínica Steen, un selecto centro psquiátrico donde ingresan pacientes adinerados que valoran en igual medida la atención médica y la discreción, Adam Dalgliesh debe investigar el asesinato de su antipática administradora, la señora Bolam. Entre los empleados y pacientes de la entidad reina una desconfianza generada por chantajes y secretos, y se esconde también un asesino.
Sorting by
  • *** This comment contains spoilers! ***

    2

    Nonostante lo stile descittivo di questa autrice mi piaccia, la storia mi ha molto deluso: c'è un morto, c'è il resoconto (lungo, lungo, lungo)delle deposizioni, c'è la conclusione. Tutto qui. Niente indagini da fare, niente complicazioni, niente di niente. C'è - troppo presto - il lampo di genio ...continue

    Nonostante lo stile descittivo di questa autrice mi piaccia, la storia mi ha molto deluso: c'è un morto, c'è il resoconto (lungo, lungo, lungo)delle deposizioni, c'è la conclusione. Tutto qui. Niente indagini da fare, niente complicazioni, niente di niente. C'è - troppo presto - il lampo di genio, subito dimostrato e zac! La storia è finita.

    said on 

  • 3

    Giallo classico che più classico non si può: non c’è parola che venga scritta che non abbia un suo perché giallistico, non c’è particolare che non trovi la sua spiegazione. Parto quindi da un pregiudizio favorevole ed ho letto il libro abbastanza con piacere. Però … è piuttosto moscetto, a tratti ...continue

    Giallo classico che più classico non si può: non c’è parola che venga scritta che non abbia un suo perché giallistico, non c’è particolare che non trovi la sua spiegazione. Parto quindi da un pregiudizio favorevole ed ho letto il libro abbastanza con piacere. Però … è piuttosto moscetto, a tratti addirittura un po’ noioso, difficile ricordare i personaggi che sono assai poco caratterizzati e dopo un andamento esageratamente lento il finale è assai affrettato. Insomma: così così.
    (da vecchia correttrice di bozze non posso non notare che l’edizione che ho letto è piena di refusi ben oltre il tollerabile)

    said on 

  • 3

    Fino a metà il romanzo è un po' noioso, troppo descrittivo....poi verso la fine inizia a diventare piu' interessante....comunque sicuramente c'è di meglio tra i gialli di P.D.James

    said on 

  • 3

    Dalgliesh vs James..

    Ok, forse non è il romanzo migliore della James, la trama non sempre coinvolge e spesso ci si annoia nel leggere..
    Ma due sono le cose su cui vorrei mettere le stelline di preferenza:

    1) La bravura di Dalgliesh/James di capire le persone.
    2) L'inventiva e l'abilità che la Jame ...continue

    Ok, forse non è il romanzo migliore della James, la trama non sempre coinvolge e spesso ci si annoia nel leggere..
    Ma due sono le cose su cui vorrei mettere le stelline di preferenza:

    1) La bravura di Dalgliesh/James di capire le persone.
    2) L'inventiva e l'abilità che la James mette nel creare il mini mondo della clinica.

    Stop.

    said on