Un incantevole aprile

Voto medio di 669
| 165 contributi totali di cui 149 recensioni , 16 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Un annuncio pubblicitario sul Times rivolto a coloro "che apprezzano il glicine e il sole" è il preludio a un mese rivelatorio per quattro donne dalla personalità assai diversa. Cullate dalla primavera mediterranea, queste donne abbandonano a poco a ...Continua
Ania Marci
Ha scritto il 21/10/18
Quattro donne infelici, un castello in affitto e una primavera tipica italiana: questi sono gli ingredienti del più famoso romanzo della Von Arnim. È una storia al femminile, dove i colori e i profumi della primavera la fanno da padrona, dove il sole...Continua
cotoletta
Ha scritto il 30/09/18
Preso colpita dalla copertina, questo è uno di quei classici libri che o piacciono o non piacciono. Io l'ho trovato di una noia mortale, così noioso che dopo la metà sono andata direttamente all'ultimo capitolo. Peccato perchè l'idea di base c'era, m...Continua
Chiaraharuka
Ha scritto il 29/08/18
Questo libro è un'ode alla serendipità e il mitico castello di San Salvatore ne è il simbolo fisico... anche se, nel finale, mi sembra che l'autrice si sia fatta prendere un po' la mando dal mood "San Salvatore trasfigura le persone, le rende più fel...Continua
Barby61
Ha scritto il 13/08/18
Delizioso è l'aggettivo che calza a pennello per questo romanzo. Però c'è un però..:o): nella parte centrale ci sono numerose ripetizioni (anche a distanza di poche righe) sul carattere e/o i pensieri delle quattro simil-eroine (!). Il libro ruota su...Continua
Novella Semplici
Ha scritto il 07/08/18
SPOILER ALERT
Un piccolo capolavoro
Ho conosciuto la Von Arnim, che alcuni paragonano a Jane Austen, da relativamente poco, e ho letto alcuni suoi libri, a partire da "Il giardino di Elisabeth". Abbiamo in comune, sì, anche con lei, la passione per il giardinaggio. Come scrittrice ho a...Continua

Un libro in borsa
Ha scritto il Sep 19, 2017, 11:45
"Glicine e sole" "E oltre i terrazzamenti variopinti, ciascuno popolato di alberi da frutto, di ulivi, di viti sui graticci, di fichi e peschi e ciliegi, c'era il mare. Peschi e ciliegi in fiore,un turbinio di petali bianchi e rosa intesno tra le ten...Continua
Un libro in borsa
Ha scritto il Sep 19, 2017, 11:41
"Una domanda simile non se l'era mai posta, e ora la faceva sentire sola. desiderava starsene da sola, non sentirsi sola. Era molto diversa la solitudine, faceva male, era come una ferita atroce nel profondo, la paura più grande. Era ciò che la sping...Continua
Camelia
Ha scritto il Sep 10, 2013, 11:52
Non era meglio sentirsi giovani da qualche parte piuttosto che vecchi dappertutto?
Pag. 194
Camelia
Ha scritto il Sep 10, 2013, 11:51
Con che intensità desiderava di nuovo essere importante per qualcuno! Non di esserlo sulle tribune, o come membro di un'organizzazione, ma importante nella vita privata, per una persona soltanto, nell'intimità, senza nessuno che lo sapesse o vi badas...Continua
Pag. 181
Camelia
Ha scritto il Sep 10, 2013, 11:49
Perché una sola persona, una persona che ti appartiene, che è davvero tua, con cui poter parlare, di cui interessarsi, da accudire e da amare, valeva più di tutti i discorsi sulle tribune, dei complimenti di tutti i presidenti del mondo.
Pag. 170

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi