Un monstruo viene a verme

By

Publisher: DeBolsillo

4.4
(894)

Language: Español | Number of Pages: 128 | Format: Mass Market Paperback | In other languages: (other languages) English , Italian , Chi traditional , French , Catalan , Galego

Isbn-10: 8499898904 | Isbn-13: 9788499898902 | Publish date:  | Edition 1

Illustrator or Penciler: Jim Kay

Also available as: Paperback , eBook

Category: Family, Sex & Relationships , Fiction & Literature , Teens

Do you like Un monstruo viene a verme ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Una novela emocionante y extraordinaria, dolorosamente divertida, sobre un niño, su madre enferma y el monstruo que viene a visitarle.
«Excepcional... He aquí cómo debería ser siempre la narrativa: desgarradora, lírica y trascendente.»
MEG ROSOFF

«Las ilustraciones de Kay, amenazadoras y llenas de energía, y la manera en que interactúan con el texto, junto a la generosidad de los materiales con que está hecho el libro, hacen que sea una verdadera alegría tan solo sostenerlo en la mano.»
The Guardian

«Valiente y hermoso, lleno de compasión, Un monstruo viene a verme funde lo doloroso y lo intuitivo, lo simple y lo profundo. El resultado tiembla de vida.»
The Independent

«Excepcional... Destaca por su compasión.»
Daily Mail

«Imprescindible... Apasionante, conmovedor, brillante.»
The Times
Sorting by
  • 5

    Recensione completa: http://feliceconunlibro.blogspot.it/2017/04/sette-minuti-dopo-la-mezzanotte-patrick.html

    Sette Minuti dopo la mezzanotte è considerato un romanzo per ragazzi, ma per quanto mi rig ...continue

    Recensione completa: http://feliceconunlibro.blogspot.it/2017/04/sette-minuti-dopo-la-mezzanotte-patrick.html

    Sette Minuti dopo la mezzanotte è considerato un romanzo per ragazzi, ma per quanto mi riguarda non lo è. È un romanzo per tutti.
    Patrick Ness, con un linguaggio semplice e diretto, mette su carta il dolore di un ragazzino, lo trasforma in una presenza reale, tangibile, e lo trasmette al lettore con una forza disarmante.
    È un libro struggente.
    Impossibile rimanere impassibili di fronte a quello che ci viene raccontato, impossibile non commuoversi perché quello che leggiamo è una realtà per tanti ragazzi e per tanti genitori.
    Conor ci insegna che la vita sa essere molto difficile, ci insegna che ognuno di noi ha un suo modo di affrontare il dolore, e che non dobbiamo essere perfetti...

    said on 

  • 4

    Si presenta come un libro per ragazzi, "dai 12 anni" è infatti la dicitura che campeggia sul retro.
    Al contrario, io ritengo che dovrebbero leggerlo chiunque, ragazzino, adulto, anziano... ha una scri ...continue

    Si presenta come un libro per ragazzi, "dai 12 anni" è infatti la dicitura che campeggia sul retro.
    Al contrario, io ritengo che dovrebbero leggerlo chiunque, ragazzino, adulto, anziano... ha una scrittura elementare ma dei contenuti molto profondi. Non c'è nemmeno bisogno che vi dica che mi ha fatta emozionare e piangere qualche lacrima.
    Sentitamente consigliato

    said on 

  • 2

    Troppo decantato

    Probabilmente questo romanzo non mi avrebbe deluso così tanto se non avessi sentito troppe recensioni euforiche e positivissime. Proprio per questo ho voluto leggerlo. Sì okay la storia poco originale ...continue

    Probabilmente questo romanzo non mi avrebbe deluso così tanto se non avessi sentito troppe recensioni euforiche e positivissime. Proprio per questo ho voluto leggerlo. Sì okay la storia poco originale, okay anche alla scrittura fluida e semplice ma...dove voleva arrivare Ness? Una "morale" scontata e povera per un romanzo pieno di...nulla. Qualche estratto abbastanza emozionante ma per il resto è un grandissimo niente. Per quanto mi riguarda sopravvalutato.

    said on 

  • *** This comment contains spoilers! ***

    5

    Una struggente storia di dolore e coraggio

    Questa è una storia di dolore e di coraggio.
    Perchè dal dolore non puoi fuggire per sempre. Se non lo ascolti ti divorerà. Se non lo guardi negli occhi e lo senti scorrere dentro di te finchè lentamen ...continue

    Questa è una storia di dolore e di coraggio.
    Perchè dal dolore non puoi fuggire per sempre. Se non lo ascolti ti divorerà. Se non lo guardi negli occhi e lo senti scorrere dentro di te finchè lentamente non si placa, annegherai, senza neanche accorgerti di non riuscir più a respirare.
    Ecco perchè devi essere coraggioso, devi guardarlo negli occhi e urlare:" va bene, eccoti, sei mio e io ti sento." E così sanguinerai, griderai e piangerai fino a quando guarirai.

    ATTENZIONE SPOILER DA QUI IN GIù!

    [Come qualcuno probabilmente avrà intuito, nella mia personale interpretazione del racconto, il mostro è in realtà il dolore. Lo stesso dolore che ogni notte a mezzanotte e sette minuti bussa alla finestra di Conor. Vuole entrare ma Conor lo ignora. Non è ciò che si aspetta. Ciò che si aspetta è qualcosa, almeno crede, di molto peggiore. Non ha tempo da perdere con quel mostro. Eppure il mostro non gli dà pace, in maniera ferma e decisa anche se mai troppo aggressiva, ritorna sempre a svegliare il ragazzino. "Guardami, altrimenti non sarai mai libero" - sembra dirgli, ogni volta più deciso e ridondante. Ma il mostro non si rivela la salvezza che Conor si attende. Non cambia il suo mondo, non guarisce come dovrebbe, come ha promesso. E' proprio qui che il mostro gli svela la più crudele delle verità: non potrà cambiare nessuno al di fuori di lui stesso. Ma prima di guarire Conor dovrà dire la verità, la sua verità. E distinguere infine l'incubo dalla realtà.
    Solo trovando il coraggio di dire la propria verità e di aprirsi , solo sbrogliando la matassa di tutti i sentimenti e pensieri contrastanti, si potrà urlarli al mondo a pieni polmoni, fino a sentirsi più leggeri, finalmente liberi. E solo facendo scorrere dentro di sé il dolore che sembra implacabile e invincibile, solo facendolo proprio, esso ti potrà lentamente guarire, lasciandoti sì, sfinito e completamente spossato, ma ancora vivo. (hide spoiler)]

    said on 

  • 3

    Crescere nel dolore

    Appartiene al genere "narrativa per ragazzi", ma non so quanto un ragazzino di 13/14 anni potrebbe cogliere di questo romanzo. La storia è molto dura, parla di legami che stanno per recidersi a causa ...continue

    Appartiene al genere "narrativa per ragazzi", ma non so quanto un ragazzino di 13/14 anni potrebbe cogliere di questo romanzo. La storia è molto dura, parla di legami che stanno per recidersi a causa della malattia e della morte e, in particolare, parla di un ragazzino che sta per perdere sua mamma malata di cancro.
    Mi è piaciuto il ricorso al mostro per raccontare l'interiorità del protagonista e il suo percorso di crescita ed accettazione.
    Non ho invece capito la funzione delle tre storie raccontate dal mostro. Mi sono sembrate poco funzionali alla vicenda.
    In ogni caso un buon libro che si legge in poche ore.

    said on 

  • 3

    Un libro interessante ma mi aspettavo qualcosa di più. Il finale è abbastanza prevedibile ma non per questo meno drammatico.
    Una scrittura efficace e che riesce a catturare il lettore anche se non mi ...continue

    Un libro interessante ma mi aspettavo qualcosa di più. Il finale è abbastanza prevedibile ma non per questo meno drammatico.
    Una scrittura efficace e che riesce a catturare il lettore anche se non mi sono mai sentito realmente coinvolto.

    said on 

  • 3

    Il plot era buono, devo ammetterlo. Il racconto in sé no. Per lo stile, forse. L'ho letto tutto sapendo quasi da subito quale sarebbe stato il finale. E ho solo cercato di cogliere sfumature lungo il ...continue

    Il plot era buono, devo ammetterlo. Il racconto in sé no. Per lo stile, forse. L'ho letto tutto sapendo quasi da subito quale sarebbe stato il finale. E ho solo cercato di cogliere sfumature lungo il percorso. Ma... niente, non mi ha del tutto preso.

    said on 

  • 3

    Mi aspettavo qualcosa di più.
    La storia è davvero struggente ed evoca nel lettore una grande tristezza e una ancora più grande compassione. Emozionalmente non ho nulla d ridire perchè questo è un roma ...continue

    Mi aspettavo qualcosa di più.
    La storia è davvero struggente ed evoca nel lettore una grande tristezza e una ancora più grande compassione. Emozionalmente non ho nulla d ridire perchè questo è un romanzo che ferisce, che colpisce e stropiccia il cuore. Anche lo stile narrativo a suo modo lo fa, trascinandoci pagina dopo pagina in un vortice continuo di curiosità e voglia di sapere. Però mi aspettavo di più, non so un colpo di scena, qualcosa di inaspettato... e invece tutto esattamente come te lo aspetti fin dalla prima pagina. Una volta intuito ciò che ha la madre del protagonista è facilissimo capire come va a finire. Per questo mi ero fatta una mia interpretazione, una mia idea di ciò che il mostro rappresentasse. E mi ha delusa sapere che in realtà non c'era bisogno di colmare i vuoti della storia con un'imterpretazione personale, perchè di fatto è già tutto scritto nell prima riga e non succede altro. Quello che succede è che Conor cresce, capisce di dover affrontare con se stesso quello che accadrà, di ammettere la terribile verià che riguarda il suo destino. La trovata delle tre storie mi ha ricordato molto Dickens e i suoi tre fantasmi in "Achristmas carol", reminiscenza che mi ha fatto piacere perchè ha dato una profondità maggiore a quello che stavo leggendo.

    said on 

Sorting by
Sorting by