Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Un pensiero al giorno

(per donne che amano troppo)

Di

Editore: Feltrinelli (Universale Economica)

3.1
(78)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 380 | Formato: Paperback

Isbn-10: 8807814900 | Isbn-13: 9788807814907 | Data di pubblicazione:  | Edizione 3

Traduttore: Valentina Salvia

Genere: Da consultazione

Ti piace Un pensiero al giorno?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
365 pensieri: tanti quanti sono i giorni dell'anno, per "donne che amanotroppo". Un vademecum per le affezionate lettrici (e gli affezionati lettori)di Robin Norwood. L'autrice che parla alle donne attratte da uomini complicatie problematici, disposte per loro a trascurare il proprio benessere, i propriinteressi e le proprie amicizie, incapaci di sottrarsi a relazioni tormentateper paura di solitudine e senso di vuoto, qui si cimenta nella saggezzapratica dei consigli quotidiani per una vita e un amore più equilibrati.
Ordina per
  • 4

    una raccolta di pensieri tratti da "donne che amano troppo". un libro da tenere sul comodino o in borsetta e da tirare fuori all'occorrenza. Un pensiero al giorno levano i problemi di cuore di torno :-)

    ha scritto il 

  • 2

    Bella l'idea di un pensiero al giorno. Non mi sono piaciuto i consigli riguardanti la religione, Dio e la preghiera -.- Penso che per uscirne non basta pregare, ma attivarsi in prima persona.
    Mi piace il termine "amare troppo" anziché "sei ossessionata, malata, maniaca, ecc ecc". Ti dà un s ...continua

    Bella l'idea di un pensiero al giorno. Non mi sono piaciuto i consigli riguardanti la religione, Dio e la preghiera -.- Penso che per uscirne non basta pregare, ma attivarsi in prima persona.
    Mi piace il termine "amare troppo" anziché "sei ossessionata, malata, maniaca, ecc ecc". Ti dà un senso che non è niente di grave e si può sistemare.

    ha scritto il 

  • 1

    Uno dei libri più idioti della storia

    L'ho appena iniziato ma questa volta non aspetto di finirlo per esprimere il giudizio. L'autrice non ha rispetto dei lettori quindi il suo libro non ne merita.
    Una scusa a dir poco ridicola quella accampata per la pubblicazione di questa serie di pensieri banali utili per profili psicologic ...continua

    L'ho appena iniziato ma questa volta non aspetto di finirlo per esprimere il giudizio. L'autrice non ha rispetto dei lettori quindi il suo libro non ne merita.
    Una scusa a dir poco ridicola quella accampata per la pubblicazione di questa serie di pensieri banali utili per profili psicologici inesistenti se non nei libri o forse nell'immagine che qualcuno si è costruito di se stesso.
    Come al solito mi viene da pensare che gli psicoterapeuti siano costretti ad alimentare nei loro pazienti una visione di sé abbastanza semplicistica e infantile, altrimenti non avrebbero nessuno a cui rubare i soldi.

    ha scritto il 

  • 1

    Razionalità facoltativa.

    E seguire un ordine nel proporre tutti questi 'pensieri'? Così almeno il libro darebbe l'impressione di voler far seguire al lettore -che si presume sull'orlo della disperazione- una sorta di percorso di senso, e non una strada a zig-zag che conduce non si sa bene dove.

    ha scritto il 

  • 3

    365 pensieri, uno per ogni giorno dell'anno... Molto ripetitivi, alcuni ovvi ed altri "improponibili". Una delusione, che non immaginavo considerato che l'autrice è una famosa psicoterapeuta specializzata in dipendenze. Sarò io non recettiva, ma sentire due volte su una ripetere "ami troppo", "am ...continua

    365 pensieri, uno per ogni giorno dell'anno... Molto ripetitivi, alcuni ovvi ed altri "improponibili". Una delusione, che non immaginavo considerato che l'autrice è una famosa psicoterapeuta specializzata in dipendenze. Sarò io non recettiva, ma sentire due volte su una ripetere "ami troppo", "ami troppo"... mi ispira ribellione. Senza dubbio, fosse stato un libro dedicato alla dipendenza dal cibo, al leggere migliaia di volte "mangi troppo", "mangi troppo", senz'altro avrei posato il libro e preso... una scatola di cioccolatini!

    ha scritto il 

  • 4

    365 pensieri: tanti quanti sono i giorni dell'anno. Un vademecum attraverso il quale Robin Norwood (psicoterapeuta americana che si occupa dei problemi di "dipendenza") ci insegna ad affrontare con serenità il tema della sofferenza in amore e, più in generale, la caparbia rinuncia al proprio ben ...continua

    365 pensieri: tanti quanti sono i giorni dell'anno. Un vademecum attraverso il quale Robin Norwood (psicoterapeuta americana che si occupa dei problemi di "dipendenza") ci insegna ad affrontare con serenità il tema della sofferenza in amore e, più in generale, la caparbia rinuncia al proprio benessere a favore di quello altrui per una malintesa interpretazione della dedizione amorosa.

    ha scritto il