Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Un pollastro a Hollywood

By Sterry David Henry

(176)

| Softcover | 9788845922633

Like Un pollastro a Hollywood ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

«È un paese delle Meraviglie perverso e malato, e io sono Alice». Così Hollywood appare a David Henry Sterry, che sbarca con pochi dollari in tasca e non sa neppure dove andrà a dormire, ma ha in compenso diciassette anni, pantaloni aderenti e una T- Continue

«È un paese delle Meraviglie perverso e malato, e io sono Alice». Così Hollywood appare a David Henry Sterry, che sbarca con pochi dollari in tasca e non sa neppure dove andrà a dormire, ma ha in compenso diciassette anni, pantaloni aderenti e una T-shirt troppo stretta «con la lingua dei Rolling Stones che slurpa il mondo». Dopo una notte brutale e qualche settimana passata a friggere polli in un fast food, David comincia una carriera di marchettaro d’alto bordo che durerà un anno, dal 1974 al 1975. Questa è la storia di quell’anno. Quando, per la prima volta, gli squilla il cercapersone, David è ben lungi dall’immaginare le sontuose magioni in cui verrà convocato a qualsiasi ora, e le donne ricchissime e infelici che richiederanno i suoi servigi: gli capiterà di dover lucidare l’argenteria con indosso un grembiulino nero di voile e nient’altro, mentre due signore amoreggiano alle sue spalle; o di provare invano a sedersi nella posizione del loto sul letto di un’attempata figlia dei fiori che gli insegna il sesso tantrico. Come è ben lungi dall’immaginare le fantasmagoriche orge in maschera «nel Fuso Orario della Trombata», o quella che diventerà la sua nuova famiglia: la comunità di ragazzi e ragazze che nel dopolavoro affollano l’appartamento del loro magnaccia, condividendo «barzellette e usi e costumi proprio come gli avvocati, i massoni e gli astronauti». Di pagina in pagina, in un delicatissimo equilibrio fra glamour e squallore, Sterry ci accompagna in un viaggio allucinato, doloroso e straripante di humour che sarà difficile dimenticare.

31 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 2 people find this helpful

    evviva l'editoria

    Sottovalutato e sottovenduto. Glamour humor e squallore sapientemente miscelati. Se non fosse per lo humor sembrerebbe la descrizione delle classifiche di vendita.

    Is this helpful?

    Ludude said on May 9, 2012 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Delusione!!!
    Non capisco la funzione delle storie della sua infanzia inframmezzate alla narrazione principale.
    Lo sconsiglio

    Is this helpful?

    Elena said on Sep 12, 2010 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Piacevolissima lettura. Libro divertente che riesce ad affrontare in maniera leggera e " soft" anche risvolti atroci e "hard" della natura umana.

    Is this helpful?

    Moltinik said on Aug 16, 2010 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Ritratto ironico della Hollywood dietro le quinte, con fattoni e marchettari che sognano la celebrità: l'ho letto con piacere, ma l'ironia, che Sterry sparge a badilate, suona un po' meccanica, e a lungo andare non diverte più come all'inizio.

    Is this helpful?

    Asclepiade said on Jun 27, 2010 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    che libro! l'ho preso invogliato dalla copertina rossa, dalla foto in copertina, dal titolo. la narrazione è un odissea delle perdizioni hollywoodiane, di cosa è costretto a fare un giovane per salvarsi dalla strada. il ritmo è costante, perry forse ...(continue)

    che libro! l'ho preso invogliato dalla copertina rossa, dalla foto in copertina, dal titolo. la narrazione è un odissea delle perdizioni hollywoodiane, di cosa è costretto a fare un giovane per salvarsi dalla strada. il ritmo è costante, perry forse esagera con la sua scrittura creativa, piena di metafore azzardate, ma il protagonista, alter ego dell'autore, risulta simpatico. il nostro giovincello è attorniato da mille dubbi, che è costretto a mettere a tacere per poter fare il suo lavoro. ma il pollastro di hollywood che è in lui non può resistere per molto, e così accresce la sua pazzia, la sua violenza, la sua rabbia, con il passaggio definito da pollastro a non pollastro. la fine è liberatoria, non perchè è un brutto libro, ma per l'accumularsi della tensione. un esito catartico. e la fine di una scoperta stupenda.

    Is this helpful?

    Baccio said on May 27, 2010 | Add your feedback

  • 2 people find this helpful

    Gradevole!! Una storia vera, condita di sarcasmo, umorismo, riflessione e memoria.
    Attraverso gli occhi di un diciassettenne cresciuto in un'apparente famiglia normale e agiata si ripercorrono gli anni della beat generation, delle droghe e del sesso ...(continue)

    Gradevole!! Una storia vera, condita di sarcasmo, umorismo, riflessione e memoria.
    Attraverso gli occhi di un diciassettenne cresciuto in un'apparente famiglia normale e agiata si ripercorrono gli anni della beat generation, delle droghe e del sesso ancora senza rischi e si ride insieme a lui delle stravaganze erotiche dei personaggi e con lui ci si rende conto di quanto il mondo possa essere malato....Un libro che offre un piccolo spaccato degli anni '70, da consigliare!

    Is this helpful?

    Lauretta said on Jan 29, 2010 | Add your feedback

Book Details

  • Rating:
    (176)
    • 5 stars
    • 4 stars
    • 3 stars
    • 2 stars
    • 1 star
  • Softcover 240 Pages
  • ISBN-10: 8845922634
  • ISBN-13: 9788845922633
  • Publisher: Adelphi
  • Publish date: 2008-04-01
Improve_data of this book