Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Un sacchetto di biglie

Di

Editore: Rizzoli

4.0
(1195)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 210 | Formato: Copertina rigida | In altre lingue: (altre lingue) Tedesco , Francese , Inglese , Spagnolo , Galego , Svedese

Isbn-10: A000028663 | Data di pubblicazione: 

Disponibile anche come: Altri , Paperback , Tascabile economico

Genere: Children , Fiction & Literature , History

Ti piace Un sacchetto di biglie?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
L'autore racconta la sua storia e quella di suo fratello Maurice durante la persecuzione degli ebrei: nella Francia occupata, i due fratelli, di 10 e 12 anni, devono fuggire da soli, abbandonando la famiglia, per raggiungere la zona libera (la parte della Francia non occupata dai tedeschi). Viaggiano così per tutta la Francia da soli, cercando di sfuggire a Hitler, fra mille peripezie.
Un racconto vero e toccante, in cui affiora tutta la forza dell'infanzia nell'affrontare le situazioni più difficili con il disperato desiderio di restare a galla.
Ordina per
  • 5

    Emozioni dalla prima all'ultima pagina

    Testimonianza degli orrori delle leggi raziali raccontati con gli occhi sinceri di due bambini. Descrizioni dettagliate in grado di farti provare le emozioni e le sensazioni di due ragazzini che per la salvezza attraversano la Francia senza genitori, vegliando l'uno sull'altro. Romanzo consigliat ...continua

    Testimonianza degli orrori delle leggi raziali raccontati con gli occhi sinceri di due bambini. Descrizioni dettagliate in grado di farti provare le emozioni e le sensazioni di due ragazzini che per la salvezza attraversano la Francia senza genitori, vegliando l'uno sull'altro. Romanzo consigliato a chiunque voglia andare oltre alla storia raccontata dai libri e dai vincitori, ma dagli umili occhi di bambini incapaci di concepire gli orrori della guerra.

    ha scritto il 

  • 5

    Mi ha emozionata molto. Pensare che queste cose siano accadute realmente mi ha permesso di immedesimarmi ancora di più nella storia. Immaginavo come potesse essere l'hotel Excelsior, il salone gremito di gente, visi spauriti e quella terribile sensazione di non sapere che cosa ti accadrà.
    M ...continua

    Mi ha emozionata molto. Pensare che queste cose siano accadute realmente mi ha permesso di immedesimarmi ancora di più nella storia. Immaginavo come potesse essere l'hotel Excelsior, il salone gremito di gente, visi spauriti e quella terribile sensazione di non sapere che cosa ti accadrà.
    Mi immaginavo come fosse sentire gli aghi di pino, le foglie secche e la terra smossa sotto le suole delle scarpe, in piena notte, mentre cammini alla volta della salvezza.
    Bello, davvero bello...

    ha scritto il 

  • 4

    La storia di una famiglia ebrea francese durante l'occupazione nazista. Scritto bene e percio' di facile lettura ha l'unico difetto di essere un po' troppo edulcorato. Penso che le cose a quel tempo fossero molto piu' complicate e difficili.

    ha scritto il 

  • 5

    Nella tragedia, una luce...

    Consigliatomi da mia figlia, che lo aveva come lettura estiva alle medie, affrontato per pura accondiscendenza paterna, mi ha catturato per la sua forte vena avventurosa. Pur nella tragedia della persecuzione antiebraica, ho riscoperto la passione per quello sguardo sul mondo che solo i bambini p ...continua

    Consigliatomi da mia figlia, che lo aveva come lettura estiva alle medie, affrontato per pura accondiscendenza paterna, mi ha catturato per la sua forte vena avventurosa. Pur nella tragedia della persecuzione antiebraica, ho riscoperto la passione per quello sguardo sul mondo che solo i bambini possiedono.

    ha scritto il 

  • 4

    Un bel libro, in cui si affronta con tatto e decisione il tema del nazismo, dello sterminio degli ebrei e della necessità di nascondersi pur di salvarsi da un destino atroce.
    Il libro nasce come lettura per ragazzi ma io lo consiglio a lettori di qualunque età!

    ha scritto il 

  • 5

    Letto alle medie, consigliato dalla prof di italiano che teneva una piccola libreria in classe, senza forzarci ma spronandoci a leggere per il piacere di farlo.
    Uno dei primi libri "veri" che mi hanno emozionato e fatto sentire autentica empatia per i protagonisti. E da lì non ho mai smesso ...continua

    Letto alle medie, consigliato dalla prof di italiano che teneva una piccola libreria in classe, senza forzarci ma spronandoci a leggere per il piacere di farlo.
    Uno dei primi libri "veri" che mi hanno emozionato e fatto sentire autentica empatia per i protagonisti. E da lì non ho mai smesso di leggere.

    ha scritto il 

  • 5

    Un bellissimo libro sulla Shoah, una bellissima storia narrata da un dodicenne di Parigi nella Francia di Vichy del '43-'44 senza l'ombra di tristezza o cupezza. Sembra quasi un libro di fantasia, un romanzo su due ragazzi che viaggiano attraverso la Francia tra tanti personaggi e storie diverse, ...continua

    Un bellissimo libro sulla Shoah, una bellissima storia narrata da un dodicenne di Parigi nella Francia di Vichy del '43-'44 senza l'ombra di tristezza o cupezza. Sembra quasi un libro di fantasia, un romanzo su due ragazzi che viaggiano attraverso la Francia tra tanti personaggi e storie diverse, belle e brutte, tristi o allegre. La differenza è che tutto quello che scrive è accaduto realmente. Da pagine piene di emozioni e allegria si passa poi a pagine dove si "sente" la tensione, il terrore e la disperazione degli interrogatori e deportazioni che colpivano gli ebrei e a volte non solo loro. Da far leggere anche ai ragazzi perchè è con gli occhi loro che si legge questa storia.

    ha scritto il 

  • 3

    Autobiografia di Joffo, il bambino diventato uomo in una sola notte.
    Questo libro è stato scritto ovviamente da Joffo in età adulta, all’ombra dei fuochi della Grande Guerra, e da tutte le deportazioni del popolo ebreo, eppure ha la stessa innocenza dei racconti di un bambini. Voglio dire c ...continua

    Autobiografia di Joffo, il bambino diventato uomo in una sola notte.
    Questo libro è stato scritto ovviamente da Joffo in età adulta, all’ombra dei fuochi della Grande Guerra, e da tutte le deportazioni del popolo ebreo, eppure ha la stessa innocenza dei racconti di un bambini. Voglio dire che è riuscito a ricreare attraverso i ricordi tutte gli episodi che realmente ha vissuto da bambini e a descriverli cosi come avrebbe fatto a quell’età.
    La storia di una famiglia, continuamente divisa ed infine ritrovatasi per scampare al terribile genocidio.

    ha scritto il 

  • 5

    Libro semplicemente meraviglioso. La
    seconda guerra mondiale vissuta e rac-
    contata da un ragazzino francese.
    Una storia triste e purtroppo vera in cui
    si parla della deportazione e dello spet-
    tro della guerra attraverso gli occhi e
    le parole di Joseph che ins ...continua

    Libro semplicemente meraviglioso. La
    seconda guerra mondiale vissuta e rac-
    contata da un ragazzino francese.
    Una storia triste e purtroppo vera in cui
    si parla della deportazione e dello spet-
    tro della guerra attraverso gli occhi e
    le parole di Joseph che insieme al fra-
    tello Maurice è costretto a lasciare la
    famiglia e a scappare attraverso tutta la
    Francia, pur di non cadere nelle grinfie
    dei nazisti. Con la sua ingenuità parla
    anche di giochi infantili, di biglie, di pulce,
    di pallone, ma anche di fame, di freddo,
    di paura infinita di perdere tutto quello
    che ha di più caro: la libertà e la sua fa-
    miglia. Un passo che mi è rimasto nel cuore
    è quello dove un amico gli compra la stella
    cucita sul petto in cambio di un sacchetto
    di biglie…. Consiglio vivamente questo
    libro perché si sappia che non esiste
    soltanto Il diario di Anna Frank sul tema
    degli ebrei e della guerra.

    ha scritto il 

Ordina per